Boardwalk Empire – Recensione 4×02 – Resignation

Boardwalk-Empire-Wikia_Season-4_Promo-Poster_001

Boardwalk Empire torna con un episodio più lento del precedente, ma che permette di cominciare a farsi un quadro più preciso delle situazioni che dovrà affrontare Nucky in un prossimo futuro. Abbiamo visto tre storyline in atto:

Richard Harrow (Jack Huston) è finalmente tornato a casa, a Plover nel Wisconsin, da sua sorella Emma (Katherine Waterstone) e diventa un personaggio sempre più interessante. Assoldato per uccidere un esattore delle tasse, Carl Billings, non riesce a portare a compimento la sua missione quando scopre che l’uomo ha due figlie.

Quando vedrai i tuoi figli stasera, ricorda che non ti è costato niente.

Decisamente non è più l’uomo che abbiamo imparato a conoscere, segno che Richard è impegnato in una crescita morale non indifferente, ma dove lo porterà questa sua riscoperta umanità? La sua pietà infatti metterà nei guai sua sorella. Carl Billings viene comunque ucciso dai suoi soci in affari che adesso vogliono anche recuperare le tasse in arretrato che ha accumulato Emma. Certo non è il modo migliore per incoraggiare il cambiamento.

be2Dopo essere stato uno dei grandi assenti nella première della 4 stagione, Van Alden (Michael Shannon) apre la seconda puntata e lo troviamo intrappolato nell’alias George Mueller come tuttofare del gangster O’Banion (Arron Shiver). Riconoscendo la sua intelligenza, O’Banion lo manda a Cicero per tenere d’occhio le mosse di Al Capone (Stephen Graham), tuttavia, sebbene quest’ultimo sembri niente di più che un sempliciotto con un temperamento votato all’ira, non è stupido e riconosce George per quello che è. Van Alden adesso si trova nella delicata posizione di dover spiare entrambi i suoi datori di lavoro e cercare di mantenersi vivo. Nel frattempo a casa deve fare i conti con la moglie Sigfrid (Christiane Seidel) ben decisa a trasformare la loro attuale residenza in una comoda e confortevole casa, spendendo cifre che Van Alden non può permettersi.
Non deve essere facile per un uomo con un forte senso di morale e con la visione di come tutto sia o bianco o nero, doversi barcamenare tra due gangster, cercando di non essere distrutto da quella che si prospetta come un’interessante ascesa al potere per Al Capone.

Ed infine, l’indiscusso protagonista dello show, Nucky Thompson (Steve Buscemi), si trova ad un punto cruciale della sua vita, anche se, forse, ancora non lo sa.
Il suo fedele maggiordomo, Eddie Kessler (Anthony Laciura), dopo essere stato ferito alla gamba nella scorsa stagione da Gyp Rossetti, non è più efficiente come prima, Nucky si trova quindi davanti ad una scelta: licenziarlo o promuoverlo. Essendo Eddie l’unico a non averlo mai tradito, nemmeno nei momenti più disperati, è anche il più qualificato a cui accordare fiducia mentre Nucky si prepara per il suo viaggio in Florida per “accertarsi di nuove possibilità di lavoro”, e quindi lo lascia al comando delle sue operazioni in Atlantic City.
be4Il lato migliore dell’episodio è stato l’entrata in scena del dottor Valentin Narcisse (Jeffrey Wright), un personaggio snob e razzista che sembra avere le mani in pasta in tutto e deciso a prendersi una fetta del The Onyx Club di Chalky White (Michael K. Williams). E ci riesce con un bel 10% di ricavo senza sforzo, grazie alla testimonianza di stupro della moglie di Dickey Pastor (Jeremy Bobb), lo sventurato depravato ucciso da Dunn Purnsley (Erik LaRey Harvey). Vedova che viene prontamente uccisa per falsa testimonianza e adulterio dopo aver servito il suo scopo (il sopracitato 10%).

Un servo che finge di essere un re.

Sono le parole che usa il dottor Narcisse per descrivere Chalky, inutile dire che tra i due non corre buon sangue. Sarà interessante scoprire se questo “re di New York” voglia provare a rubare il trono anche ad Atlantic City. Certo è che Nucky non è disposto a cedere il suo posto a nessuno, tanto meno all’ultimo arrivato. E il casino dell’anno scorso ne è una chiara dimostrazione.
Tuttavia le mire al potere del dottor Narcisse non saranno probabilmente l’unica preoccupazione di Nucky in questa stagione, infatti un altro personaggio altrettanto pericoloso fa il suo ingresso. Nel maggio del 1924 successe una cosa importante: J Edgar Hoover venne nominato direttore del Bureau of Investigation (BOI come veniva chiamato allora e predecessore dell’odierno FBI) e ci rimase fino al 1972. Interpretato qui da Erik Ladin, siamo consapevoli di come il direttore sia interessato agli affari di Thompson e di come abbia già messo in azione un agente sotto copertura, Warren Knox (Brian Geraghty) che sembra essere poco incline alla corruzione, ma che non si fa alcuno scrupolo nel fabbricare prove false. Infatti il supervisore del dipartimento del tesoro, Frederick Elliot (Peter McRobbie), viene arrestato sulla base di prove completamente false, consegnate dall’agente Knox. La domanda ora è la seguente: le prove false sono state un’idea di Knox oppure gli ordini sono arrivati direttamente dal direttore Hoover? E inoltre, nel loro breve incontro, Nucky ha praticamente confessato parte delle sue attività illegali (quanto meno quelle legate al proibizionismo) all’agente Knox, quindi cosa sta aspettando il BOI? E per cosa vogliono catturarlo?

Boardwalk Empire ha sempre avuto la tendenza di iniziare lentamente per poi andare in un crescendo verso la fine, ma lasciatemi dire che come seconda puntata ci sono già parecchie cose che sembrano essere già pronte ad esplodere e ancora non sappiamo cosa vogliano le nuove leve. E’ chiaro che sia Hoover sia Narcisse hanno messo gli occhi su Nucky, e che Al Capone ha puntato Chicago, ma ci sono delle variabili non indifferenti: Rothstein e Masseria non sappiamo da che parte potrebbero girare, probabilmente quella che darà loro un tornaconto maggiore, anche Torrio potrebbe non essere disposto a cedere la sua influenza ad Al. E non dimentichiamo Roy Phillips (Ron Livingstone) del quale ancora non abbiamo alcuna informazione.

La grande assente anche di questo episodio è Margaret Thompson (Kelly McDonald) della quale non abbiamo alcuna idea di cosa ne sia stato, ma sappiamo solo che salterà fuori da qualche parte nel corso della stagione.

Vi lascio col promo del prossimo episodio:

http://www.youtube.com/watch?v=a6VsB6KOSrI

chiara_mini

Fin da piccola si è innamorata delle serie tv con Buffy The Vampire Slayer, ha passato l'adolescenza a Tree Hill dove ha vissuto grandi amori, versato tante lacrime e si è creata una famiglia tutta sua con tanti Brothers & Sisters! Sempre a Pasadena passa le sue giornate a ridere con i nerd più fighi del pianeta parlando della teoria del Big Bang. Nel tempo libero combatte i mostri assieme ai Winchester e dà una mano a Eric a Bon Temps. Game of Thrones è la sua bibbia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *