Gomorra – Ecco i nuovi personaggi

Al termine della seconda stagione di Gomorra ci siamo ritrovati con un cast decimato, la fine dell’Alleanza, tra catture e morti, fino a quella ci ha tolto il fiato durante gli ultimi secondi del finale di stagione, la dipartita di Don Pietro Savastano.

Per un anno e mezzo abbiamo continuato a domandarci, quindi, chi prenderà il posto dei personaggi più amati, come l’adorabile  O’ Principe e l’indimenticabile  Salvatore Conte (ammesso che sia realmente morto), e dei più odiati, come O’ Track e O’ Mulatt?

In questi giorni, su Youtube, sono comparsi dei video che rispondono alle nostre domande, mostrandoci nel dettaglio il profilo dei nuovi interpreti, il loro background e ruolo all’interno della prossima stagione.

Enzo O’ Taleban Sangue blu

Arturo Muselli interpreterà Enzo, nipote del Santo, personaggio che ha fatto la storia dei clan cammorristici, a cui fu sottratta la zona di Forcella, ormai scomparso da tempo.  Con un background di una certa portata, la storyline di Sangue blu tratterà di una riacquisizione del potere ormai perso da troppo tempo. Come sappiamo, molte questioni in Gomorra si basano semplicemente sull’onore e sull’essere adatti o meno ad essere leader.
La storia di Enzo riesce ad incastrarsi perfettamente con le vicende della serie, rendendolo adatto alla trama come l’abbiamo lasciata esattamente un anno e mezzo fa. Un ragazzo con le doti giuste per mettersi prendere in mano le redini, ormai lasciate al vento dopo la morte di Don Pietro.

Valerio O’ Vucabulà Misano

Interpretato da Loris De Luna, il personaggio di Valerio è strettamente legato a quello di Enzo, un personaggio complementare a quello di Sangue blu, che andrà a formare con lui lo Ying e lo Yang di Gomorra. Proveniente da Posillipo, la Napoli bene per chi conosce l’interland partenopeo, Valerio è quello che i napoletani chiamano “nu chiattil” (ovvero un figlio di papà) che, attratto dal pericolo, entra nel giro della malavita.
La scelta di introdurre un personaggio estraneo, sia di nascita che per attitudine, ai clan cammorristici risulta sicuramente una carta ancora non giocata, piuttosto interessante. Si tratta di un territorio inesplorato che darà vita ad una trama singolare, che non abbiamo avuto l’opportunità di vedere, ma soprattutto disegnerà dinamiche psicologiche e rapporti amicali, ben diversi da quelli instaurati all’interno dei gruppi già conosciuti. All’interno dell’alleanza, i ragazzi del vico, sono tutti accomunati da un senso di appartenenza alla strada, alla fame che hanno sofferto, che li ha spinti a cercare di ottenere con la violenza, l’unico linguaggio da loro conosciuto, il potere da loro tanto agognato. Valerio d’altro canto, come già notiamo dal suo appellativo, saprà bene come farsi strada, non solo con le parole.

Gomorra tornerà finalmente su Sky Atlantic il 17/11 e voi siete pronti a conoscere Sangue Blu e O’ Vucabulà?

missdanastood

Mi dicono che parlo troppo e ho provato a stare zitta, ma dite che una che ha messo in difficoltà pure Kit Harington ce la possa fare?
Sono fatta al 100% di caffeina e citazioni di It's Always Sunny in Philadelphia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *