LOST – 10 anni dopo, l’isola è ancora nei nostri cuori.

lost-season-1-20081126095704636«Se non hai visto LOST sei un pirla». (cit. Luca Manzi)
Mi impadronisco momentaneamente delle parole dello stimato collega, che le usa con intento ironico a proposito dell’importanza assunta dalle serie TV nella società contemporanea, che da un paio di anni a questa parte ne fa tema di conversazione tanto quanto le condizioni meteorologiche, e le utilizzo in apertura di questo articolo perché, si sa, molti di noi divoratori accaniti di episodi siamo un po’ spocchiosi quando si parla di LOST. È la nostra serie preferita e ce ne vantiamo, conosciamo a memoria le battute e non ce n’è mai stata e mai sarà un’altra che potrà eguagliarne la grandezza.
Sebbene la visione di una delle serie cult della televisione statunitense sia caldamente consigliata, lungi da me è l’intento di insultare chiunque non abbia avuto il tempo o la voglia di cimentarsi con i suoi 121 episodi (esclusi gli speciali e i mobisodes).

È innegabile, però, che il mondo televisivo non sia mai più stato lo stesso dopo la messa in onda della prima parte del pilot il 22 Settembre 2004, dando avvio a quel fenomeno mondiale di un viaggio interiore oltre che fantastico per milioni di telespettatori.

Tra le corse a perdifiato nella giungla inseguiti dal Mostro di fumo nero o un orso polare (su un’isola tropicale? Sì, giuro che non sto dando di matto!), le spedizioni organizzate da Jack che scarpinava in lungo e in largo, le faide con gli “Altri”, i pestaggi a danno di Benjamin Linus, gli svariati salti temporali, il logo della DHARMA e i 4-8-15-16-23-42 onnipresenti, sono trascorsi dieci anni. Ebbene sì! Per essere precisi, prima ancora che sul canale della ABC, è stato al Comic Con che il volo Oceanic 815 si è schiantato per la prima volta su quell’ormai famigerata isola. E, visto che gli appassionati dello show più controverso, dibattuto, apprezzato e visto in TV sono anche dei sentimentaloni, i due geni creativi Carlton Cuse e Damon Lindelof, hanno realizzato un video di quasi due minuti, rilasciato simbolicamente proprio alla convention di San Diego, per celebrare la ricorrenza. Che vi sia piaciuto o meno il finale, che abbiate visto tutte e 6 le stagioni una o dieci volte, che siate Jaters (Jack + Kate) o Skaters (Sawyer + Kate), che vi siate “persi” con loro sin dall’inizio o vi siate lasciati prendere con un po’ di ritardo, che vi stiate ancora arrovellando per carpirne il significato più profondo o che abbiate 108 teorie per spiegarne tutta la mitologia, questa carrellata di immagini e frasi più significative vi farà certamente venire il magone.

Siete sempre pronti ‘to go back? Preparate i fazzoletti insieme ad un calicino di spumante e buona visione! Here is to the next ten years!

Da bravi Serial Crushers, passate anche a mettere “mi piace” alla pagina Together We Fandom!

Giglietta

"Si è sempre bene ispirati quando si parla di quello che si ama. La verità è che non si dovrebbe mai parlare d'altro." -- Marcel Proust

Amo la lingua inglese, Shakespeare, il cinema, le serie TV. E Lost è la mia preferita.
Ho una predilezione per gli uomini belli, specialmente se con i capelli ricci, gli 'underdogs', i 'nerds', i 'misfits', i principi azzurri.
Non mi sentirete parlare d'altro!
Anzi no! ;)

2 Comments

  1. Jeda, andiamo insieme! #WeHaveToGoBack

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *