Lucifer – Lo showrunner spiega il finale di stagione

Allerta spoiler se non avete visto la 1×13 di Lucifer.

Lunedì sera la Fox ha mandato in onda il finale del suo nuovo show, Lucifer, facendo cadere l’antieroe in una sorta di trappola creata dal genitore.

Dopo aver sfiorato l’uccisione, Malcom, l’uomo che lo aveva incastrato, ha sparato a Lucifer (interpretato da Tom Ellis) a distanza ravvicinata e lo ha lasciato morire, visto che Chloe (Lauren German) era lì vicino e lo ha reso vulnerabile. Sanguinante sul pavimento dell’hangar dell’aeroporto, ha usato le sue ultime forze per fare appello a “Papà“, offrendosi come “il figlio che hai sempre voluto” in cambio della salvezza di Chloe, dato che Malcolm stava per ammazzare la sua collega.

Lucifer è stato risparmiato, solo dopo, però, essere tornato a “casa“, dove fa una scoperta sorprendente. Più tardi, dopo aver rapinato un mortalmente ferito Malcolm della moneta Pentecostale che lo avrebbe potuto salvare dalla dannazione, Lucifer confida al fratello Amenadiel (D.B. Woodside) che durante il suo breve ritorno all’inferno gli è stato affidato il compito di dare la caccia a un nuovo evaso… Mom (=Mamma)!

TVLine ha telefonato allo showrunner Joe Henderson per avere informazioni sul colpo di scena e sugli altri grandi momenti del finale di stagione.

Chi interpreterà Mom? 
A saperlo! Cosa pensi? La più grande domanda sarà “Chi è Mom?”. Siamo entusiasti di capire chi ingaggeremo perché pensiamo che sarà un grande, forte, sostanzioso ruolo per qualcuno. Io sono eccitato di vedere chi possiamo assumere e quale direzione prenderemo, perché questa è la 2a stagione. La prima stagione era incentrata sulla storia di un figlio ribelle che doveva occuparsi dei suoi problemi con la figura paterna, nella seconda sarà con la madre.

Ovviamente potete scritturare una persona di qualsiasi etnia, dall’americano al britannico. Ma potrebbe anche essere giovane? Mom potrebbe “barare” sugli anni che ha passato sulla Terra?
Questa è una delle cose verso cui vogliamo mantenere una mente aperta. Vogliamo solo reclutare la migliore attrice. Ma sì, lei è eterna in un certo qual modo…

Potrebbe essere estremamente attraente.
Chiunque abbia dato alla luce D.B. Woodside e Tom Ellis probabilmente lo è, quindi…

E secondo la mitologia, la madre di Lucifer chi è?
Questo è uno dei misteri in cui ci tuffiamo. Nei fumetti e nella mitologia comune non è qualcosa che è stato davvero stabilito, quindi tocca a noi costruire qualcosa. Sta a noi fare un passo ed esplorare la risposta ad una domanda che un sacco di gente non ha mai fatto e sostenere la nostra posizione. Ci sono un sacco di direzioni in cui possiamo andare e ne abbiamo scelta una di cui siamo davvero entusiasti.

C’è un motivo specifico per cui è scappata?
Sì, c’è un motivo specifico, e ha un obiettivo molto preciso in mente. È una persona formidabile e c’è una ragione al fatto che Lucifer sembra averne paura.

È sempre stata questa la scena finale? Se non ci fosse stato un rinnovamento, avremo dovuto indovinare chi era il fuggitivo?
Sono molto orgoglioso del fatto che questo sia stato il nostro finale. Non eravamo sicuri che la Fox ce lo avrebbe permesso, invece ha mostrato un’incredibile fiducia in noi dicendo “Sì, questo è dove lo show deve andare”. All’inizio era una versione segreta e volevamo tenerla per poi riproporla più tardi nella 2a stagione, ma quando la Fox l’ha sentita hanno detto “Questo sarà il  finale della prima stagione”.

Non si sa mai, quella potrebbe essere stata l’ultima spintarella di cui l’esecutivo aveva bisogno.
È divertente, penso che per loro ha fatto la differenza conoscerla, per essere poi entusiasti del potenziale. Puoi intuire quanta storia puoi tirare fuori da una sola parola.

Beh, anche io ero in attesa di quella parola, e ovviamente mi è passato per la mente che Lucifer potesse dire “Chloe”. Ma sono molto contento che non lo abbia fatto. La sua “vulnerabilità” vicino a lei fa parte di una mitologia più grande e ininterrotta?
Sì, questa è una storia che continueremo a raccontare. Una delle cose che abbiamo cercato di fare è stato fissarla, seppellirla, e poi colpire il pubblico riproponendola di nuovo nel terzultimo episodio. Così il pubblico avrebbe capito che non dimentichiamo queste cose. Questa sarà una grande parte della 2a stagione e del viaggio di Lucifer.

Chloe sembrava commossa dal ruolo che ha avuto Lucifer nel fermare Malcom e salvare sua figlia. Dove arriverete con il “Saranno/Non saranno” una coppia nella 2a stagione?
Una delle grandi cose che volevamo fare nella 1a stagione era renderla più che altro un’amicizia. Ovviamente c’è questa incredibile chimica tra di loro, e vogliamo giocare con il “saranno/non saranno”, ma abbiamo fatto un grande sforzo per renderlo meno riguardante il sesso e di più sulle emozioni, che è ironico, perché Lucifer continuava a cercare di buttarla sul sesso! Lucifer pensa di poter trasformare tutto in un desiderio di base, ma Chloe non è così, è la persona che lo sfida. Il divertimento in tutto ciò era di dare a Lucifer un vero amico nella prima stagione, e quindi la domanda è: Dove vanno nella 2a stagione? Quanto profonda può diventare un’amicizia? Una storia d’amore spesso comincia così, ma noi vogliamo essere molto attenti e assicurarci che l’amicizia rimanga la parte più importante.

Dan patteggerà per poi tornare nella polizia di Los Angeles, o dovremo dire addio a Kevin Alejandro?
Questo non è un addio a Kevin Alejandro. C’è molto della storia di Dan ancora da raccontare. Ci siamo resi conto dopo che la 1a stagione per lui è stata un po’ “la tortura di Kevin Alejandro”, [ride] e continueremo a torturarlo nella 2a stagione.

Come dovremmo interpretare la fuga di Maze (Lesley-Ann Brandt) dopo aver salvato la vita ad Amenadiel? È forse un po’ turbata per aver sacrificato il suo “biglietto di ritorno per l’inferno” per salvarlo?
Dirò questo: è stata una decisione consapevole quella di non mostrare Maze. Dovresti assolutamente leggerci qualcosa in tutto questo. Ha sacrificato il suo desiderio più grande per salvare, tra tutti, un angelo. Non credo che capisca il motivo per cui l’abbia fatto. Per me, Maze è la più giovane a livello emotivo dei nostri personaggi, Lucifer incluso. Lucifer è l’eterno adolescente, lei è più…

Eterna cattiva ragazza?
Sì, questa la rubo!

Lucifer e Amenadiel sembrano essere entrati nella fase bromance. È più divertente per voi scrittori da sviluppare?
Lo è. È qualcosa che abbiamo costruito durante l’intera stagione. Quello che mi piace di Tom e D.B. è che c’è un vero e proprio affetto tra di loro. Quando si mettono insieme, si sente il cameratismo. Ma sanno anche essere degli antagonisti, che è importante in un rapporto fraterno. Si vede sia quanto si stimano a vicenda sia quanto si odiano, ed è una dinamica con cui vogliamo continuare a giocare, come quando Amenadiel si rende conto che aveva torto su tutto.

E come descriveresti l’evoluzione del rapporto tra Chloe e Maze? Sta diventando uno di quelli in cui c’è reciproca stima professionale?
“Bonnie & Clyde spinoff”. L’abbiamo volutamente tenuta in disparte per un certo numero di episodi perché volevamo arrivare proprio a quel preciso momento del rapporto tra le due donne nella vita di Lucifer, e in qualche modo a “l’angelo e il diavolo sulla spalla” che si uniscono per salvarlo. Quello che mi piace è che queste sono due donne cazzute, e per loro avere un momento di reciproco rispetto, o almeno una comprensione reciproca, è l’inizio di, si spera, una lunga storia.

Avete utilizzato Rachael Harris esattamente quanto volevate, o il suo ruolo potrebbe crescere  nella 2a stagione?
Ascolta, nessuno show potrebbe beneficiare di più di Rachael Harris, e abbiamo sicuramente intenzione di usarla di più. Quello che mi piace della Dr. Linda è che porta equilibrio tra umorismo e peso emotivo. Ci sono scene divertenti dove scherza con Lucifer, e scene in cui sbuccia le sue emozioni come una cipolla. Quando si dispone di uno strumento come questo, è necessario utilizzarlo il più possibile.

Che altro si può dire, in questa fase iniziale, riguardo alla 2a stagione?
La cosa più importante su 2a stagione per me è che abbiamo costruito questo mondo, e ora ci giochiamo. Mischiamo e abbiniamo i nostri personaggi un po’, e vediamo come si comportano. Voglio vedere Amenadiel e Chloe trascorrere più tempo insieme, voglio vedere Dan e Maze di più insieme. Voglio vedere la Dr. Linda passare più tempo con D.B., voglio vedere dove porteranno le ramificazioni delle bugie che le ha detto. Quello di cui sono molto orgoglioso è che abbiamo questo incredibile cast, e che c’è chimica tra di loro. Ora tocca a noi a metterli in situazioni in cui, come Chloe e Maze nel finale, possiamo vedere come reagiscono tra di loro con esiti inaspettati.

Sai che altro è necessario per la 2s stagione? Un soprannome per Amenadiel.
[Ride] Lo chiamiamo “Amenadude”. Quando Malcolm ad un certo punto lo chiama Amenadude, è perché per un po’ alcuni degli scrittori non potevano pronunciare il suo nome, e Amenadude è rimasto!

Fonte

Serendipity

Per descrivermi basterebbe dire che sono un'accozzaglia di immaginazione, sogni e passioni. Archeologa con mille interessi come la lettura, il cinema, il basket, la danza e la fotografia. Sono cresciuta a pane e serie tv. In tempi non sospetti ero già un'addicted di telefilm come Stargate SG1, Streghe, Buffy-l'ammazzavampiri, Xena:la principessa guerriera, Hercules, Sex and the city... fino ad arrivare ad oggi dove riconosco i giorni della settimana solo in base alla puntate che devo vedere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *