Teachers – Recensione 2×08 – Getting Drilled

Questa settimana, in Teachers, è tempo di introspezione per le maestre della Fillmore Elementary. Un tornado sta per abbattersi sulla città e bisogna prepararsi.

Piccola parentesi: quando ho visto la scena iniziale in bianco e nero, con Deb in bicicletta che sfida il vento con il suo gatto nel cestino, per un attimo ho pensato di aver sbagliato a scaricare l’episodio. Poi il criceto nel mio cervello si è attivato e ho capito il riferimento a Dorothy ne “Il mago di Oz.”

Tornando all’episodio, il tornado arriva davvero e, in una situazione di emergenza come questa, ognuna delle maestre (alle quali in precedenza erano stati assegnati dei compiti specifici) agisce a modo proprio.

L’efficientissima Miss Watson mette i suoi alunni perfettamente in fila e li fa marciare verso il rifugio come il Sergente Maggiore Hartman di Full Metal Jacket. Miss Bennigan fa esattamente il contrario: va nel panico e non riesce a far altro, se non affidarsi a Dio con le sue preghiere. Miss Snap pensa prima di tutto a mettere in salvo sé stessa, Miss Adler invece torna indietro per salvare il suo gatto (anche se non è che ne abbia bisogno!). E poi c’è Miss Feldman che ne approfitta per fare una lezione alternativa e fa vedere ai suoi studenti Sharknado… beh, appropriato.

Così, per via del fiasco totale che la mancanza di collaborazione ha causato, il Preside decide di far partecipare le insegnanti ad un seminario sul lavoro di squadra. Sotto la guida di Harvey aka Gufo della Pioggia, le maestre dovranno imparare a comunicare e ad aiutarsi a vicenda.

Scopriamo, per esempio, che Caroline è sempre così fissata per le regole e per la perfezione maniacale a causa di un incidente avvenuto durante una recita in cui interpretava Peter Pan.

No, tranquilla Caroline, ci aveva già pensato Once Upon a Time!

Ma a dimostrazione che le stesse regole non valgono per tutti, AJ rivela che se non fosse stato per un fuori programma, forse non sarebbe mai diventata una maestra. Ebbene sì, la carriera di questa fantastica quanto improbabile insegnante è stata del tutto casuale, ma siamo felici che alla fine il suo destino si sia compiuto.

Poi è il turno di Chelsea di mettere a nudo i suoi sentimenti, e così racconta della sua infanzia passata ad occuparsi di sé stessa praticamente da sola, perché sua madre era troppo impegnata a svolazzare di fiore in fiore per farlo.

Ma quando tutto sembra essere risolto, e perfino l’emarginata Cecilia ha l’occasione di parlare, Gufo della Pioggia perde la pazienza e si accanisce contro di loro, accusandole di essere egoiste… e brutte!

teachers

Inoltre, le informa non otterranno i loro certificati se prima non completano un percorso ad ostacoli. Contrariamente ad ogni previsione, alla fine le sei amiche collaborano, soprattutto per aiutare Chelsea che si è slogata una caviglia. Decisivo il coraggioso atto di altruismo di Deb, che invece del suo defunto gattino preferisce salvare l’amica.

Tutto è bene quel che finisce bene. Le maestre riescono ad ottenere i loro certificati e questo vuol dire che le ritroveremo alla prossima puntata di Teachers.

felicity

Vivo la mia vita come se fosse una commedia musicale e ho sempre desiderato un alter ego versione cartoon, tipo Lizzie McGuire. Di giorno vesto i panni di una dolce insegnante alla Jessica Day, ma chi mi conosce bene sa che sono più un incrocio tra Lorelai Gilmore e Max Black.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *