A Discovery of Witches – Recensione 1×02 – Episode 2

A Discovery of Witches è la nuova miniserie in 8 episodi targata Sky One. Dopo un primo episodio introduttivo che senza particolari avvenimenti e senza osare troppo ci aveva dato il benvenuto in un epoca sì moderna, ma popolata di creature fantastiche quali streghe e vampiri, è con il secondo episodio che capiamo meglio le dinamiche della storia e come questa potrebbe svilupparsi.

Il secondo episodio si apre con quella che, vi giuro, per un momento ho creduto fosse una pubblicità per sponsorizzare la città di Venezia, prima di realizzare che invece era proprio l’inizio dell’episodio.

Perno in torno al quale si snodano tutte le varie vicende è un antico manoscritto tanto caro alle streghe quanto ai vampiri. Il Libro si credeva perduto da tempo, almeno fino a quando Diana non ne viene a contatto dopo averlo richiesto in libreria come un libro qualsiasi.

Tutti vogliono quel libro, ma sopratutto ora tutti vogliono Diana perché è l’unica ad essere entrata in contatto con esso dopo la scomparsa. Nella prima puntata Diana ha toccato il libro e abbiamo visto tutti cosa è successo. Il libro l’ha probabilmente riconosciuta come strega e almeno in apparenza sembra abbia incrementato i suoi poteri. Ne abbiamo un piccolo assaggio in questa puntata.

All’improvviso la giovane storica si ritrova non solo in una situazione che non è sicura di poter gestire da sola, ma si rende anche conto che l’unica persona in grado di poterle dare una mano è Matthew Clarmont che oltre ad essere un affascinante professore è anche un vampiro.

La chimica tra i due è apparsa forte fin dagli inizi, ma ostacolata dal “desiderio” che Matthew nutre nei suoi confronti, così forte da spingerlo ad allontanarsi il più possibile da lei. Ora che quel desiderio per lei è in grado di controllarlo, il professore è l’unica persona a cui Diana può rivolgersi per far luce su quanto sta accadendo intorno a lei.

Nonostante A Discovery of Witches sia una miniserie, sento che ancora non siamo entrati nel vivo della storia. Con questo secondo episodio sono stati introdotti nuovi personaggi e si è andato a consolidare un po’ di più il rapporto tra Diana e Matthew. Al momento preferisco astenermi sull’esprimere un giudizio perché non ho particolari critiche da rivolgere a questi due primi episodi, ma la serie tratta un argomento: quello di due razze in lotta fra loro e due esponenti delle rispettive razze che si ritrovano a collaborare e si avvicinano sempre di più, che è un qualcosa di già visto e sentito. Tutto starà a come questa serie si svilupperà nel corso delle 6 puntate rimaste.

A Discovery of Witches torna in onda venerdì e noi di Serial Crush torneremo a recensire la puntata.

Alla prossima!

About Shaula

Nata a Roma, Venerdì 2 Novembre. Fin da piccola ha sempre trovato rifugio nella fantasia. È cresciuta tra libri, film e serie TV. Adora viaggiare, che sia fisicamente o solo con il pensiero. Trova che non ci sia nulla di strano a parlare da soli e quelli che fa con se stessa sono dei veri e propri dialoghi.

Check Also

Charmed – Recensione 1×21 – Red Rain

L’Apocalisse è arrivata e solo chi mi conosce sa quanto io adori questo genere di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *