A Discovery of Witches – Recensione 1×03 – Episode 3

It begins with absence and desire
It begins with blood and fear
It begins with a discovery of witches

Nonostante i primi due episodi siano passati senza infamia e senza lode, promettendoci futuri interessanti sviluppi, ecco che questo terzo si arena un pochino e – improvvisamente – prende troppa velocità sul finale. Sempre premettendo di non essere fan/lettrice della trilogia letteraria, sono rimasta delusa da un episodio che si è più che altro focalizzato sull’ossessione sviluppata da Peter Knox verso Diana e l’evoluzione (troppo rapida) della relazione tra la nostra docente e il bel vampiro Matthew Clairmont.
Sostanzialmente, questo Episode 3 si sviluppa su tre fronti: Knox che stalkera Diana, Matthew che svela qualcosa del proprio passato, e il legame tra il vampiro e la strega che si rafforza. Ma i tre fronti presto convergono in un’unica grande storyline e così non possiamo che notare come il focus sia sulla coppia Diana/Matthew, che qui interagiscono più del solito e finiscono per scambiarsi il tanto sospirato primo bacio. Onestamente, premettendo di non essere una shipper ma di apprezzare le storie d’amore ben scritte, non riesco davvero ad entrare nel mood giusto e a farmi piacere questa coppia, a tifare per loro. i due si sono avvicinati sin troppo in fretta e sembrano attrarsi inspiegabilmente: non c’è stata costruzione, attesa, nulla, e questo si ripercuote sullo show.
A salvare il tutto – almeno dal mio punto di vista – ci pensa proprio l’antagonista Peter Knox che prima dimostra di avere notevolissimi poteri e di poter costituire un vero pericolo per la nostra protagonista, e poi si mostra intimorito dalla figura di Matthew, a casa di Diana per una cena a due. Come mai uno stregone così forte teme un vampiro? Ad ogni modo, è molto interessante l’accenno che grazie a Satu, seguace di Knox, abbiamo dell’esistenza della congregazione sovrannaturale. La sensazione è che A Discovery of Witches sia ancora un mondo da scoprire che ha come punti di forza una storia d’amore proibita (old but gold!), una trama interessante seppur appena accennata, un’ottima fotografia che si avvale dello splendore della cara vecchia Inghilterra. C’è solo da sperare che la serie non si perda per strada e si focalizzi meno sulla love story e di più sul mondo sovrannaturale che la contorna.
Nel prossimo episodio – siamo già a metà stagione! – faremo la conoscenza con la madre di Matthew, Ysabeau de Clermont (Lindsay Duncan): speriamo che questo dia un bello scossone alla serie!

About Clizia Germinario

Grande appassionata di cinema, serie tv e cucina, ho iniziato ad avvicinarmi al mondo dei telefilm a fine anni ’90, ma ne sono diventata addicted solo diversi anni dopo. Non ho un genere preferito, pur avendo una spiccata predilezione per gli show (come i film, del resto!) che parlano di vampiri e licantropi o, più in generale, di soprannaturale: non per niente il mio serial preferito è l’ineguagliato “Buffy the Vampire Slayer”.

Check Also

Mayans M.C. – Vincitori e vinti della prima stagione

Pochi giorni fa è terminata la prima stagione di Mayans M.C., lo spin off di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa i cookie. Chiudendo questo avviso, scorrendo o cliccando acconsenti all\'uso dei cookie da parte di Google. Per Maggiori Informazioni | Chiudi