Katrina: American Crime Story – Ritardo dovuto a “svolta creativa”

Katrina American Crime Story

Pare che Katrina: American Crime Story non sia in pericolo, come precedentemente riportato.

Il direttore del network FX, John Landgraf, ha chiarito le dichiarazioni fatte dal regista di Katrina, Anthony Hemingway, sullo stato della serie. Mentre parlava con i giornalisti alla conferenza stampa estiva della Television Critics Association, Landgraf ha affermato che la serie ha preso una “svolta creativa” che ha portato al posticipo della produzione, ma ha enfatizzato di essere sicuro che la serie ce la farà ad andare in onda.

Abbiamo avuto una grande svolta creativa. È stata una decisione difficile perché avevamo già preso una direzione creativa ma poi Ryan [Murphy] ha deciso, e noi lo abbiamo supportato, che il livello di questo franchise è davvero alto e non eravamo sicuri che avremmo potuto superarlo“, ha dichiarato Landgraf. “Contemporaneamente, c’era un’idea per una svolta creativa che farò annunciare a Ryan quando sarà pronto per farlo.

Landgraf ha continuato dicendo che è ancora più sicuro della serie adesso che ha preso questa nuova direzione rispetto a quanto lo fosse quando Ryan Murphy aveva proposto l’idea di Katrina.

La terza stagione di American Crime Story adesso sarà basata sul libro “Five Days at Memorial” di Sheri Fink.  Scott Rudin, che aveva precedentemente acquistato i diritti del libro, adesso si unirà a Katrina come produttore esecutivo insieme a Murphy, Brad Simpson e Nina Jacobson. Anche la Fink sarà coinvolta nel progetto. Originariamente la serie era basata sul libro “The Great Deluge” di Douglas Brinkley.

Five Days at Memorial” racconta le vere conseguenze dell’Uragano Katrina, concentrandosi sul Memorial Medical Center di New Orleans. Il centro fu lasciato senza corrente elettrica per giorni dopo una tempesta epica, e ciò portò lo staff dell’ospedale a lasciar morire quasi due dozzine di malati terminali. La dottoressa Anna Pou e due infermiere di Terapia Intensiva alla fine furono accusate di omicidio di secondo grado per la morte di pazienti che, come si è scoperto successivamente, avevamo livelli letali di morfina nel sistema.

In un grande riorganizzazione del cast, la maggior parte degli attori che erano stati scelti per la stagione non ci saranno, dato il nuovo materiale. Solamente Sarah Paulson rimane ad interpretare la dottoressa Pou. Originariamente il cast includeva Annette Bening, Matthew Broderick e Dennis Quaid.

La storia dell’Uragano Katrina avrebbe dovuto seguire la prima stagione, acclamata dalla critica, che si era concentrata sul processo a O.J. Simpson, ma successivamente si è deciso che sarebbe stato il tema della terza stagione. La stagione due si concentrerà sull’omicidio dello stilista Gianni Versace (con Edgar Ramirez e Darren Criss), mentre la quarta esplorerà lo scandalo di Bill Clinton e Monica Lewisnky.

Versace: American Crime Story andrà in onda agli inizi del 2018.

Fonte: 1, 2

About Claire

Superfan di Rizzoli&Isles, ha visto talmente tanti crime e procedural che vorrebbe diventare un cop americano o addirittura entrare nella FringeDivision. Sin da piccola ha nutrito la passione per i libri di Patricia Cornwell ed è molto incuriosita dalla medicina legale. Da un paio d’anni a questa parte, ha quadruplicato le serie da seguire ed è soprattutto diventata una EvilRegal accanita, grazie al fantastico Once Upon a Time e alla splendida Lana Parrilla! Sogna di vivere a Los Angeles per respirare appieno l’aria telefilmica, anche se negli ultimi anni Vancouver sta rubando la scena alla famosa località californiana. Se non fosse che fa troppo freddo, non sarebbe male vivere lì.

Check Also

Elisabeth Moss

Elisabeth Moss risponde ad una domanda su Scientology

Negli ultimi anni, Elisabeth Moss è rimasta ampiamente in silenzio riguardo al suo coinvolgimento con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa i cookie. Chiudendo questo avviso, scorrendo o cliccando acconsenti all\'uso dei cookie da parte di Google. More Info | Close