BH90210 – Tori Spelling e Jennie Garth parlano del finale

Quasi nessuno aveva capito che la sorta di reboot di BH90210 sarebbe stata una cosa così particolare, ma ora, nonostante il sesto e ultimo episodio sia già stato trasmesso da Fox, nessuno è ancora pronto a dire addio a Tori Spelling, Jennie Garth, Shannen Doherty, Gabrielle Carteris, Jason Priestly, Brian Austin Green e Ian Ziering.

BH90210

Ed è proprio ciò che Tori Spelling e Jennie Garth, le ideatrici del reboot, speravano quando hanno deciso di riportare in vita uno degli show più amati degli anni ’90. Grazie al cliffhanger dell’episodio finale, intitolato “The Long Wait“, sembra che molto presto la rete annuncerà una seconda stagione dello show.

Tori e Jennie hanno parlato con EW di ciò che è successo in questa stagione, soprattutto “l’affare” Shannen Doherty, e di cosa potrà accadere in futuro.

L’intervista di EW

EW: Il finale ha preparato le basi per una seconda stagione. Voi avete qualche news a riguardo? Tori Spelling : Lo speriamo! Sicuramente vogliamo mantenere la forma che ha avuto questa stagione. Abbiamo scritto il finale in previsione di una seconda stagione. Andando avanti, la seconda stagione sarà molto più incentrata sul reboot. Cosicché i fan possano godersi più momenti di noi che recitiamo noi stessi e i nostri personaggi della serie originale di BH90210.

EW: Come è stato tornare nei panni di questi personaggi dopo così tanti anni? Avevate superato tutti i drammi?
Jennie Garth
: E’ stato grandioso ma allo stesso tempo terrificante. Ho avuto bisogno di fare terapia dopo, ma è stato divertente essere di nuovo con la mia vecchia famiglia.
Tori Spelling: Personalmente penso sia stato grandioso chiudere il cerchio. Sono convinta che questa esperienza ci abbia fatto realizzare che siamo fatti per stare insieme. E’ strano pensare che siamo stati insieme in uno show per 10 anni. Eravamo come fratelli e sorelle. Tutti noi abbiamo avuto alti e bassi, ma eravamo in ogni caso una famiglia.

EW: Possiamo parlare della questione Brenda/Kelly? E’ stato grandioso vedere come la cosa sia stata resa in maniera comica.
Jennie: Non volevamo ignorare nulla. Volevamo affrontare la cosa e farla nostra, perché qualsiasi cosa le persone dicevano o pensavano a riguardo non ha importanza, era lì fuori. Volevamo usare questa situazione per raccontare storie. E’ stato uno degli aspetti più divertenti e creativi di questo progetto.
Tori: Prima di iniziare abbiamo discusso tutti insieme su cosa volevamo fare e come volevamo collaborare. In particolare io, Jennie e Shannen abbiamo parlato di quella che era la percezione del pubblico confrontandola con quello che davvero era l’amicizia tra Brenda, Kelly e Donna. Shannen era pienamente d’accordo con il rendere la cosa divertente. Penso che questa sia la ragione per cui BH90210 funziona; perché a questo punto delle nostre vite e carriere l’abbiamo tutti vissuto come una sorta di gioco.

le protagoniste di BH90210
Jennie, Tori e Shannen

EW: Pensate che ridere del passato e trasformalo in qualcosa di comico possa aver aiutato a placare qualsivoglia animosità del passato?
Jennie: Penso che sia stata un’esperienza catartica, ma in realtà ognuno di noi è arrivato sul set in maniera molto neutrale. Eravamo tutti lì perchè amiamo lo show e perché ci amiamo molto. Quindi non c’era nessun rancore dal passato. Siamo consapevoli che ognuno di noi ha una diversa personalità e un diverso modo di lavorare. Gli alti e bassi fanno parte di qualsiasi lavoro. Non sto dicendo che non ci siano state delle incomprensioni durante le riprese ma, essendo ora tutti adulti, sono state gestite diversamente.

EW: Come creatrici, avete deciso voi di non includere la battaglia, nella vita reale, con il cancro di Shannen o è stata una sua decisione?
Tori: Ognuno di noi ha creato il proprio personaggio e tutti avevamo una diversa opinione su cosa fosse importante inserire e cosa invece tenere privato. Dunque ognuno di noi ha potuto fare la sua scelta.

EW: Nel finale, quando finalmente il pilot di BH90210 è stato completato, viene annunciato che bisogna rigirarlo e che non ci sono soldi sufficienti per far tornare tutti. Chi non tornerà?
Tori: Beh, dovevamo creare un cliffhanger! Dobbiamo mantenere segreto il nome di chi non tornerà. Magari torneranno tutti, chi lo sa?! Inoltre abbiamo detto che lo stalker, il fan a cui abbiamo rubato il vestito rosso, ha dato fuoco al set, ma non sono state mai menzionate le bambole mutilate o le altre cose inquietanti che sono successe al cast. E’ quindi un finale aperto.

La vita amorosa delle donne di BH90210

EW: E’ un peccato che le cose con Wyatt (Brendan Penny) non abbiano funzionato, ma questo lascia aperta una porta per Jennie e Jason. Qualche scoop?
Jennie: Lavorare con Brendan è stato davvero fantastico e siamo tutti tristi nel vederlo andare via, è accaduto tutto molto in fretta. Ma abbiamo realizzato che erano solo 6 episodi e che, se volevamo andare avanti, dovevamo lasciare una potenziale porta aperta per Brandon e Kelly. Girare la scena dell’hotel con Jason è stato esilarante. Ci siamo guardati e ci siamo detti: “Ok, facciamolo!” E’ stato divertente.

EW: Tori, cosa ne pensa tuo marito (Dean McDermott) di come viene descritto nello show?
Tori: Mio marito mi supporta tantissimo. C’è una grande differenza tra il personaggio e la persona. Prima di iniziare ne abbiamo parlato e lui mi ha detto di procedere assecondando tutti i rumors che c’erano. Scrivono sempre qualcosa di brutto sulla nostra quotidianità.Lui è davvero fiducioso della nostra relazione e mi supporta al 100%. E Ivan Sergei, che interpreta mio marito, è davvero adorabile ed un bravo ragazzo. Anche se il personaggio non è molto di supporto, lui piace comunque.

EW: La serie ha avuto molte grandi guest star, incluso Jaime Walters. Come è stato riunirvi con lui e chi altri vorreste far ritornare in BH90210?
Tori: Abbiamo a disposizione il cast di 10 anni. Vogliamo utilizzare gli attori in modo interessante, come abbiamo fatto con Christine Elise, che è tornata nei panni di se stessa, ora dirigente di rete, e non come Emily Valentine. Ci è piaciuto darle la fama di cattiva ragazza nella sua vita reale, che non è proprio la sua.
Ero così contenta quando ho visto Jaime. Eravamo buoni amici ma avevamo perso i contatti, quindi sono stata contenta di rivederlo. Quando abbiamo parlato del reboot, sapevo che il suo personaggio, Ray, doveva essere in qualche scena con Donna. Spero di poter andare avanti con lo show così possiamo far tornare altre persone. Penso che mio padre sia stato un vero genio nell’ingaggiare il cast.

Per restare sempre aggiornati sul mondo delle serie tv passa dalla nostra pagina Serial Crush

Fonte: EW.com

Raffaela Beneduce

Ho iniziato ad avvicinarmi al mondo delle serie tv con Buffy the Vampire Slayer e Gilmore Girls. Ma la mia "carriera" di addicted inizia solo nel 2009 con The Vampire Diaries. Ad oggi non posso fare a meno di iniziare sempre nuove serie tv nonostante la lista di arretrati si allunghi a dismisura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *