Billions – Damian Lewis sulla nuova stagione

Quando Billions tornerà con la sua terza stagione, Bobby Axelrod, interpretato da Damian Lewis, si trova in una situazione molto poco familiare: sotto indagine, separato da sua moglie e bandito dalla compagnia di fondi di investimento che porta il suo nome. “È una traiettoria interessante per il personaggio,” ha affermato.

Prima della première, Damian Lewis ha parlato con Variety riguardo cosa c’è in programma per lui, se ci si può fidare di Wendy (Maggie Siff), e quanto da vicino la stagione replichi gli eventi sui titoli dei giornali.

Com’è questa stagione in confronto alle altre?
Penso che Billions abbia trovato il suo punto giusto. La prima stagione riguardava il dare un’occhiata a queste persone e a come si comportano. Ora il gioco del gatto e del topo è davvero entrato nel vivo e la posta in gioco è molto alta. Questo aiuta la parte drammatica dello show. Mi piace il fatto che Axe sia stato superato in astuzia da Chuck alla fine dello scorso anno. E quindi lui si trova in una posizione a lui non congeniale, a cui non è abituato – si trova al di fuori mentre cerca una strada per tornare a giocare.

È davvero un posto interessante per il tuo personaggio che è stato così sicuro di sé e arrogante. Dice anche ad un certo punto “Non so cosa fare di me stesso.”
Penso che il lato oscuro della personalità umana sia ampiamente esplorato nello show – il modo in cui le persone sono preparate a comportarsi per ottenere quello che vogliono. Questo è un gruppo di persone molto compromesso: persone che sono estremamente potenti, estremamente ricche e faranno tutto quello che possono per rimanere tali. La corruzione di avvocati corrotti è molto divertente da guardare, a quanto pare. Se è fatto con spavalderia, grande gioia e soddisfazione, rende la storia molto interessante. Ma io penso che quando ci sono questi momenti di vulnerabilità con Axe, tendono ad essere collegati alle donne della sua vita – Wendy, con la quale può aprirsi. Ma anche questo rapporto mantiene una sorta di vena professionale. Lui si rivolge a lei per essere aggiustato e può essere aperto e onesto con lei su quello che sente. Per quanto riguarda Lara – che al momento è un danno collaterale, sua moglie e i suoi figli, lui non dà loro abbastanza tempo. Non ha il tempo perché si è trovato in una situazione, in un contesto dove deve lottare per salvare se stesso. Per Axe, adesso, il tutto si è evoluto in una lotta per la sopravvivenza e per essere in grado di continuare a condurre la vita alla quale si è abituato e in cui crede filosoficamente. Non è più solo riguardo il battere il suo rivale, anche se è comunque un aspetto sempre importante. Lui può essere portato verso il precipizio, rovinato e finito.

È più consapevole di ciò in questa stagione. Sa di essere su un terreno pericoloso.
La posta in gioco è un po’ più alta. Questo è uno show che assomiglia un po’ a quelli dei supereroi. I proiettili rimbalzano su questi ragazzi. Le persona affondano, ma loro si rialzano piuttosto velocemente. I produttori esecutivi Brian Koppelman e David Levien vogliono questa positività per lo sow. Vogliono che sia divertente – è uno show molto divertente. In realtà è un dramedy.

Questa stagione sembra anche particolarmente opportuna – sembra più che mai che abbia preso spunto dai giornali.
Certamente ci sono dei paralleli con quello che sta succedendo. Mai prima di adesso è stato così chiaro che politica e poteri economici si sono fusi proprio alla Casa Bianca. Penso che il vostro [NDT degli Stati Uniti] arrivi dal mondo che stiamo esplorando. Molti dei suoi amici e dei suoi più fidati consiglieri arrivano proprio da questo mondo. È entusiasmante esplorare questo aspetto e vedere il modo in cui si muovono questo tipo di persone. In questo senso il nostro programma è molto autentico. Non è sopra le righe. Penso che sia un bene vedere adesso che la posta in gioco è aumentata e che tutto è reale. Com’è quando hai guadagnato un miliardo di dollari? Se dovessi perderli tutti, come ti farebbe sentire? E Axe deve fare i conti con tutte queste eventualità.

Quanto in là è disposto a spingersi Axe?
Axe potrebbe perdere la sua intera fortuna, il risultato degli sforzi di una vita. All’inizio della terza stagione, dovrà presentarsi in tribunale. Dovrà rispondere di questo che ha fatto se l’altra parte riuscirà a mettere insieme e a presentare il caso. E lui è anche impegnato a fare in modo che gli ingranaggi dietro le quinte gli assicurino che loro non trovino le prove che servono. Farà tutto quello che è necessario. Come deportare una povera donna innocente nel Guatemala. Uno non dovrebbe giudicare il proprio personaggio, ma farò una tremenda mossa dove farò deportare qualcuno solo perché ho bisogno di assicurarmi di restare al sicuro. Questa povera donna è usata come un pedone. Questo ricorda alcuni dei titoli dei giornali nel corso dello scorso anno.

Detto ciò, come riesci a rendere apprezzabile il tuo personaggio? È importante per te mantenere gli spettatori dalla sua parte?
Con questi tipi è come lo sceriffo e il cowboy. L’FBI e il gangster. È questo che emula lo show, è praticamente tratto dalla mitologia americana. Parlano in modi amplificati. Fanno cose oltraggiose. Riescono a scamparla oppure no, ma se vengono colpiti si rialzano di nuovo. Veloci. Questa elasticità è molto divertente per le persone. C’è anche dell’umanità nello show. Penso che sia per questo che si tifi per Axe. Si fa il tifo per Chuck quando è seduto al tavolo della cucina con Wendy a discutere del loro matrimonio. Come risolviamo questo e badiamo ai bambini? Chuck stesso sta facendo una mossa azzardata dietro l’altra mentre cerca la sua porta d’entrata per la politica. Nessuno si comporta bene in questo show. I produttori vogliono dire che secondo loro questo è il modo in cui si comportano i ricchi e i potenti. La corruzione è endemica in entrambe le parti, è ovunque. Adesso potrebbe anche essere in cima. Nel nostro show, non vogliamo fare proseliti. Non vogliamo insegnare niente. Non deve essere all’altezza. Possiamo ridere con loro, di loro, e gustarci l’assoluta sfrontatezza di questi personaggi. Questo è il motivo per cui ci piace Bobby. Per questo ci piace Chuck. Il motivo per cui amiamo Wags (David Costabile). Sono oltraggiosi e la maggior parte di noi non si comporta così. La maggior parte di noi si attiene ad una serie di regole morali. Le persone che vogliono tutto questo benessere, tutto questo potere, devono creare le loro personali regole morali. Per questo sono i padroni dell’universo. Ma tutto ciò non è sana conseguenze.

Ci si può fidare di Wendy? Sembra avere un piede in due scarpe. 
Penso sia fantastico quello che hanno fatto con Wendy. Sembrava essere un arbitro morale e ha mostrato invece di sapere come fare un accordo lei stessa. Di nuovo, non voglio calcare la mano, ma la parola transazione è stata usata spesso l’anno scorso perché sembra che abbiamo un presidente che capisce la natura transazionale della vita. Questo è come vive la sua vita. Questo show parla di transazioni. Se tu dai, io do e facciamo un accordo. Questo è il mondo di Billions. Accordi possono essere fatti. Wendy capisce questo aspetto molto bene. Nella seconda stagione, quando capisce che le cose non stanno andando per il verso giusto, decide di seguire alcune mie direzioni, senza che suo marito lo sappia, mentre lui intraprende delle altre azioni. Quindi c’è la possibilità che lei sia implicata. Le cose si complicano per lei. È scaraventata in un nuovo territorio a cui non è abituata. Ma c’è un tensione adesso che non c’era mai stata prima. Perché le persone sono diventate inattendibili in questo mondo. Se volete cercare un messaggio più grande, guardate cos’è accaduto a Taylor (Asia Kate Dillon). Cosa accade a chiunque in questo mondo di miliardari, potere e denaro finalmente corrompono. Tutto e tutti. Wendy era concentrata nell’essere un centro di calma tra questi due tori violenti. Ma vedremo che il potere assoluto corrompe assolutamente.

E qual è lo stato della sua relazione con Lara?
Buon per lei, finalmente dice: “Bobby, puoi affascinare e continuare a mentire solo fino ad un certo punto.” Ed era uno dei punti di forza di Bobby il fatto che adorava sua moglie e i suoi bambini e sembrava essere un padre di famiglia. Ma è talmente preso di mira ora nella sua vita professione che ci sono stati dei danni collaterali nella sua vita personale. Non ha prestato attenzione a sua moglie e ai suoi figli. Bobby è un attaccabrighe, un pugile, un combattente. Quando è messo all’angolo, semplicemente tende a colpire più forte. Questo è quello che fa. Sempre.

 

Damian Lewis torna a vestire i panni di Bobby Axelrod nella terza stagione di Billions a partire da domenica 25 marzo in America. In Italia andrà in onda a partire dal 13 aprile su Sky Atlantic.

Fonte

About chiara_mini

Fin da piccola si è innamorata delle serie tv con Buffy The Vampire Slayer, ha passato l'adolescenza a Tree Hill dove ha vissuto grandi amori, versato tante lacrime e si è creata una famiglia tutta sua con tanti Brothers & Sisters! Sempre a Pasadena passa le sue giornate a ridere con i nerd più fighi del pianeta parlando della teoria del Big Bang. Nel tempo libero combatte i mostri assieme ai Winchester e dà una mano a Eric a Bon Temps. Game of Thrones è la sua bibbia.

Check Also

The Good Doctor – Christina Chang sul midseason finale

Wow. The Good Doctor ha chiuso il 2018 con un episodio molto intenso e che ha …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa i cookie. Chiudendo questo avviso, scorrendo o cliccando acconsenti all\'uso dei cookie da parte di Google. Per Maggiori Informazioni | Chiudi