Cancellazioni Fox – È colpa del football

Vi siete chiesti come mai la Fox ci sia andata giù così pesante con le cancellazioni quest’anno? Per farvela breve, per colpa della NFL, il campionato di football americano.

Il network ha cancellato ben cinque serie: le commedie Brooklyn Nine-Nine (poi rinnovata da NBC), The Last Man on Earth e The Mick, oltre ai drama Lucifer e The Exorcist. Con Lethal Weapon che è stato rinnovato in mezzo alle polemiche e Gotham che ha ottenuto una quinta ed ultima stagione più corta del solito. Manca ancora la decisione – e a questo punto mi sa che dobbiamo attendere gli upfronts – sulle nuove commedie LA to Vegas e Ghosted.

Allora cosa si nasconde dietro questo bagno di sangue? Per dirla in parole povere: l’accordo della Fox con la NFL, per la Thursday Night Football, che praticamente prenderà oltre 30 ore di spazio su una già ridotta programmazione, visto che è il solo network, tra i generalisti, a non programmare contenuto originale nello slot delle 10 di sera. Come se questo non bastasse la Fox detiene anche i diritti per le partite di baseball, comprese quelle della World Series.

Nella stagione 2018-2019 torneranno le serie animate – i Simpson, Bob’s Burger, e Family Guy (con queste ultime due già in produzione anche se manca un comunicato ufficiale per il rinnovo), – i drama musicali di Lee Daniels Empire e Star, e i nuovi 911, The Gifted, The Orville e The Resident. A queste si uniranno cinque nuove serie tv: The Passage, Proven Innocent e le commedie Rel, The Cool Kids e Last Man Standing con Tim Allen. Praticamente poco più della metà delle serie che la Fox aveva in programma in questa stagione, (21 di quest’anno contro le 14 dell’anno prossimo).

Il programma più scarno della Fox ha senso dopo che il network si è aggiudicato un accordo di cinque anni per la Thursday Night Football. Il patto, valutato 550 milioni di $ all’anno, firmato in accordo con la “sorella” 21st Century Fox segna l’inizio di una nuova Fox pesantemente incentrata su sport e notizie. Ricordiamo inoltre che la Disney sta trattando per comprare il network con un accordo da 52,4 miliardi di $ che includerebbe anche tutto lo studio di produzione della 20th Century Fox Television.

Nel frattempo, la decisione di salvare ufficialmente Last Man Standing per una settima stagione un anno dopo che la ABC aveva cancellato la commedia è nata dal successo dei rating del revival di Roseanne, che probabilmente finirà per essere la comedy più vista di quest’anno (scalzando dal vertice The Big Bang Theory per la prima volta dopo anni). Questo ha iniziato una valanga di ordini di comedy multicamera, mentre tutti i network fanno un notabile cambiamento per piacere alla classe media americana.

Per quanto riguarda la proprietà delle cose, Brooklyn Nine Nine è della Universal Television e la Fox doveva pagare ogni anno una sorta di tassa di licenza. Lucifer invece è della DC Entertainment, una branchia della Warner Bros. Television ed è caduta quindi nella trappola del non essere di proprietà della Fox. Il resto – The Exorcist, Last Man on Earth e The Mick (e probabilmente Ghosted) – erano prodotte tutte internamente dalla 20th Century Fox. Vale anche la pena notare che tutte le comedy cancellate in questi giorni erano le single camera, mentre quelle nuove ordinate sono tutte multicamera.

Oltre a tutto ciò, Fox possiede tutte e 12 le serie in programmazione la prossima stagione, oltre a Lethal Weapon e Gotham che sono della Warner Bros. Naturalmente il discorso della proprietà non vale niente se l’accordo con la Disney dovesse andare in porto, perché questa “nuova Fox” in questo scenario non possederebbe più i diritti delle sue serie tv.

 

Fonte

About chiara_mini

Fin da piccola si è innamorata delle serie tv con Buffy The Vampire Slayer, ha passato l'adolescenza a Tree Hill dove ha vissuto grandi amori, versato tante lacrime e si è creata una famiglia tutta sua con tanti Brothers & Sisters! Sempre a Pasadena passa le sue giornate a ridere con i nerd più fighi del pianeta parlando della teoria del Big Bang. Nel tempo libero combatte i mostri assieme ai Winchester e dà una mano a Eric a Bon Temps. Game of Thrones è la sua bibbia.

Check Also

Ecco perché GOT non meritava di vincere agli Emmy

Non giriamoci troppo intorno: sono incazzata. Anzi, sono incazzatissima con la 70esima edizione degli Emmy, …

One comment

  1. Mi dispiace per “The exorcist”, ma essendo un grande appassionato di football americano (e un po’ anche di baseball) capisco la Fox 🙂 .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa i cookie. Chiudendo questo avviso, scorrendo o cliccando acconsenti all\'uso dei cookie da parte di Google. Per Maggiori Informazioni | Chiudi