Charmed – Recensione 1×07 – Out of Scythe

Premetto col dire che più questa serie va avanti e meno so cosa scrivere a riguardo. Raramente mi capita di perdere le parole o di non sapere da dove partire con una recensione.
Mi ero convinta che di aver toccato il peggio del peggio con l’ultima stagione di Once Upon a Time, ma mi sbagliavo.

Il reboot di Charmed mi sta annoiando sempre di più ad ogni puntata, al punto che passo più tempo a controllare la barra dei minuti che a seguire effettivamente l’azione. Che poi, diciamocela tutta, di azione ce n’è ben poca. E, badate bene, non mi riferisco ai combattimenti con demoni o chicchessia, ma parlo proprio del susseguirsi di scene eccessivamente lunghe e noiose. Come quella che ha visto protagonisti Maggie e Parker durante il loro primo appuntamento.
Okay che bisognava spiegare il progressivo aumento dei poteri di Maggie; okay introdurre il “segreto” di Parker che no, non è un eroinomane come ci avevano fatto pensare; okay il bacio, i pensieri e tutto il resto, ma seriamente ne avevamo bisogno?
Io credo di no.

Allo stesso modo ho trovato un po’ piatto l’intero episodio, eccezione fatta per un paio di scene più veloci e movimentate.
La prima riguarda il combattimento tra il Trio ed il demone ombra per il possesso dello scettro del Tartaro e l’altra riguarda proprio il demone ombra stesso.
In un imprevisto – almeno per me – plot twist, scopriamo che costui non è altri che Parker.
Lo stesso Parker che non è un eroinomane.
Lo stesso Parker che ha infinocchiato Maggie, facendole credere di avere una rarissima malattia autoimmune.
Lo stesso Parker che verrà costretto da paparino Lucifero ad usare la sua nuova ragazza per i suoi scopi malvagi.
E fin qui nulla di nuovo. Non vi ricorda mica la storia tra Phoebe e Cole, anche se mooooooooolto vagamente?

Ma ciò che ci ha portati fino a questo punto è la solita utilità da comodino di Macy.
Le hanno affibbiato un tratto importante, una caratteristica potenzialmente letale e lei che fa? Combina un danno dietro l’altro e lo fa con un piattume che meriterebbe due schiaffi per farle cambiare espressione.
Cavolo, Macy! Sei un’entità malvagia, hai trovato la chiave, te ne capita una al secondo e cosa fai? Ti preoccupi che la tua crush venga licenziata dal nuovo capo? Seriamente, qualcuno faccia capire quali sono le priorità a questa ragazza, perché così non ci siamo proprio.

Quella che ha leggermente abbassato le penne, almeno in alcuni spezzoni dell’episodio, è l’antipatica Mel.
Il lavoro da barista e la dipartita di Niko l’hanno, probabilmente, fatta scendere dal piedistallo che le si è sgretolato sotto ai piedi.
Ora che ha capito di essere anche lei una persona normale, e non una dea scesa in terra, ha anche smesso di bullizzare Maggie che, già scemotta di suo, non aveva certo bisogno delle pressioni della sorella maggiore per prendere decisioni alquanto discutibili, e ha iniziato a concentrarsi sul proprio futuro. Abbandonata la carriera universitaria, si concentrerà sulla magia, da quanto ci ha fatto capire.
Mel è anche la protagonista di un incontro particolare che potrebbe aprire uno spiraglio sulla morte di Marisol. Il demone dell’elettricità (io lo chiamo così perché neanche Harry sa cosa sia) le ha impresso addosso lo stesso segno che è stato rinvenuto sul corpo della madre, nonché su quelli delle altre vittime prima di lei.
Ciò potrebbe essere un buon elemento, se sfruttato bene.

Tuttavia, quello che sembra a me è che gli autori stiano caricando la storia con misteri su misteri e temo che puntino ad una rivelazione unica e complessiva degli stessi, accalcando il tutto alla fine della stagione.
Se non altro, il messaggero è ancora intrappolato nel barattolo di vernice, ma tante domande sorgono ora spontanee.

Cosa succederà ora che lo scettro del Tartaro si trova in mani potenzialmente pericolose? Riuscirà Parker ad esaudire i desideri di paparino? Maggie si accorgerà che lui le sta mentendo tra una manicure e l’altra? Riusciremo a saperne di più sulla forza oscura che ha rimbambito Macy? Solo io sono più interessata al passato di Harry che al futuro del Trio?

Se anche voi siete curiosi di scoprire le risposte a queste domande, non vi resta che continuare a seguire Charmed con noi!
Ricordatevi di passare dalla nostra pagina Facebook e commentiamo insieme l’episodio!

About Mia

Nata - ormai - parecchi anni fa, è da sempre stata una grande appassionata di serie tv, ma solo con l'avvento dello streaming ha iniziato a seguirne talmente tante da mandarsi da sola in fumo il cervello. Partita con "The Vampire Diares" (che non segue più per ovvi motivi di declino), si addentra ben presto in questo mondo che la porta a scrivere recensioni random e a gestire una pagina su Facebook. Oncers incallita, ha una passione folle per Matt Bomer e Nathan Fillion, che ama disperatamente e senza alcuna possibilità di vederli nemmeno da lontano. Ha un "omino del cervello" con fandom tutti suoi, il ché la fa sembrare spesso e volentieri un po' comicamente contraddittoria. Stanno litigando tuttora. Visto che passa un bel po' di ore davanti al pc per vedere telefilm, ama allietare questi momenti con del buon cibo spazzatura: una rovina per la forma fisica, ma anche per questo la colpa ricade sull'omino del cervello. #scaricabarilemodeon Non ha ancora capito la vera utilità di Twitter (e non le frega più di tanto), si diletta tra la costante ricerca di un lavoro - che teme di non trovare mai - e la quarta stesura del suo primo romanzo che sembra essere quella buona. Il tutto tra una distrazione e l'altra. E le montagne di libri che deve ancora leggere.

Check Also

The Marvelous Mrs. Maisel – La 2^ stagione è più arguta ed emancipata che mai

Dopo la pioggia di Emmy, The Marvelous Mrs. Maisel è tornata sui nostri schermi con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa i cookie. Chiudendo questo avviso, scorrendo o cliccando acconsenti all\'uso dei cookie da parte di Google. Per Maggiori Informazioni | Chiudi