Charmed – Recensione 1×09 – Jingle Hell

Si sa, il Natale è il periodo preferito da milioni di persone al mondo, nonché quello più bello dell’intero anno.
Ma state attenti a dire una cosa del genere davanti alle sorelle Vera, soprattutto dopo questo episodio!

Sarà l’aria natalizia o i fumi del coquito, ma questa volta mi sento particolarmente benevola nei confronti di questo show che, per mio sommo gaudio, va in pausa. Ah ecco allora cos’era! L’aria del mid-season finale! Altro che Natale!

Devo ammettere che questo episodio è stato, finora, quello meno brutto dell’intera stagione, nonostante abbia mantenuto dei momenti di puro imbarazzo di trama o di una sceneggiatura non troppo brillante.
A partire da Maggie che sembra essere uscita da un videoclip degli anni ’80, al presunto bacio sotto al vischio tra Macy ed il tizio che rischia di morire ogni volta che la guarda. Veramente oscena come scena, ma altri elementi potrebbero aver salvato – in parte – il Natale del trio.
Vediamo quali sono!


Per la prima volta, Mel e Maggie nominano il padre. Un uomo senza volto che, presumibilmente, le avrebbe raggiunte per la cena di Natale. La prima non ci crede, la seconda ci spera, ma si intravede già da questa fin troppo convinta illusione che sarà il cuoricino di Maggie ad essere spezzato. E non solo una volta.
Perché ci si mette anche l’adorabile fidanzato a darle il carico da cento: dapprima provando a rubarle i poteri e poi, preso da magnanima benevolenza, costretto ad uscire allo scoperto pur di salvarle la vita dal perfido Hunter.
Un duro colpo da sopportare per la più piccola del trio, nonostante la più bullizzata sia stata Macy.
Se non altro le hanno fatto fare qualcosa stavolta.


Rapita, imbavagliata, rimbambita come al solito, il suo personaggio risulta nettamente migliore quando è Hunter a prenderne le sembianze, muovendosi per la casa del trio in modo da non insospettire le altre sorelle. E c’è da notare un altro elemento che, sicuramente, è stato un comodo escamotage per eliminare il marchio dal fianco di Galvin, così che lui e Macy possano stare insieme. Insomma, due broccoli ed un rametto di vischio. Non oso immaginare quanto sarà emozionante questa love story. Brrr.

Per quanto riguarda l’antipatica Mel a lei spetta il compito forse più importante nell’intera vicenda: entrare nella sorellanza delle Sarcana e scoprire chi abbia ucciso la madre.
La strega (che non esita a ricordarci di esserlo ad ogni singola scena) è convinta che sia stata Jada ad uccidere la madre, a maggior ragione quando nota il legame tra le Sarcana ed i corvi.
Ed è la stessa Jada a rivelarle che, la notte dell’omicidio di Marisol, i corvi erano giunti in suo aiuto (come hanno fatto durante l’episodio con le tre sorelle), ma che hanno fallito nella loro missione.
Dunque le teorie di Mel sono state smontate in un nano secondo. Ma potrà fidarsi davvero di Jada o avranno ragione gli Anziani? Non lo so, a me tutta la faccenda sembra piuttosto ambigua, anche da parte degli stessi Anziani che continuano ad avere in Charity il loro portavoce prediletto.

Eppure, mie cari, il Natale peggiore è sicuramente quello di Harry.
Tralasciando il maglione di dubbio gusto, ma dapprima viene usato come intrattenitore, poi lo ubriacano a suon di coquito e poi, come se non bastasse, le prende che è una meraviglia.
E non finisce qui, no! Perché, mentre Parker ed il trio aprono il portale verso il Tartaro, così da rispedirvi dentro Hunter, Harry viene usato come appiglio e – plot twist – anche il più sfigato Angelo Bianco precipita nel baratro.
E ora? Come se la caveranno le sorelle senza la loro guida? Ma soprattutto, come spiegheranno a Galvin ciò che ha visto?
Il coquito sarà anche stato bello alcolico, ma non credo sarà sufficiente a motivare una scene dal genere. O forse sì? Da questa trashata mi aspetto ormai di tutto.

E voi cosa ne pensate? Fateci sapere i vostri pareri e non dimenticate di seguire la pagina di Serial Crush su Facebook!

Buone feste!

About Mia

Nata - ormai - parecchi anni fa, è da sempre stata una grande appassionata di serie tv, ma solo con l'avvento dello streaming ha iniziato a seguirne talmente tante da mandarsi da sola in fumo il cervello. Partita con "The Vampire Diares" (che non segue più per ovvi motivi di declino), si addentra ben presto in questo mondo che la porta a scrivere recensioni random e a gestire una pagina su Facebook. Oncers incallita, ha una passione folle per Matt Bomer e Nathan Fillion, che ama disperatamente e senza alcuna possibilità di vederli nemmeno da lontano. Ha un "omino del cervello" con fandom tutti suoi, il ché la fa sembrare spesso e volentieri un po' comicamente contraddittoria. Stanno litigando tuttora. Visto che passa un bel po' di ore davanti al pc per vedere telefilm, ama allietare questi momenti con del buon cibo spazzatura: una rovina per la forma fisica, ma anche per questo la colpa ricade sull'omino del cervello. #scaricabarilemodeon Non ha ancora capito la vera utilità di Twitter (e non le frega più di tanto), si diletta tra la costante ricerca di un lavoro - che teme di non trovare mai - e la quarta stesura del suo primo romanzo che sembra essere quella buona. Il tutto tra una distrazione e l'altra. E le montagne di libri che deve ancora leggere.

Check Also

Game of Thrones

Game Of Thrones 8: La recensione finale

Il percorso di Game of Thrones era tracciato, il finale doveva esserci. Piaciuto o no? …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *