Charmed – Recensione 1×11 – Witch Perfect

Sto notando che più Charmed prosegue con la sua improponibile messa in onda e più la serie sembra incentrata su tutto, eccetto che su un trio di streghe che devono salvare il mondo.  
Questo, ovviamente, quando non sono loro a ricordarci di esserlo più con le parole che con i fatti.



Infatti, l’argomento centrale dell’episodio di questa settimana è una svolta in perfetto stile soap opera e riguarda la scoperta compiuta da Macy dopo il winter finale: lei e Maggie condividono anche il padre, non solo la madre. Ciò mette Mel all’angolo e le dà modo di lagnarsi con la nuova amica Sarcana, perciò la sua rilevanza va sempre scemando.
Che il ritorno di Niko sia un pretesto per darle qualcosa da fare? In effetti ci ho pensato non appena ho riconosciuto il personaggio, di cui avevo perso memoria, e mi chiedo: siamo sicuri che non ricordi niente o che sia tutto frutto del caso?
Sappiamo benissimo che in show di questo tipo il colpo di scena è sempre dietro l’angolo, perciò mettiamo un po’ da parte la relazione Mel-Sarcana-Niko per concentrarci sul punto focale di Witch Perfect.

Maggie, come prevedibile, non prende bene la notizia che Ray non è il suo padre biologico. Ma, men che meno, le sorelle Vera accettano l’idea che Marisol le abbia ingannate per così tanto tempo.
L’unica a vedere il lato positivo è Macy che, aiutata da Galvin, prova a ristabilire l’ordine mentre Maggie si dedica alla sua nuova aspirazione di vita: entrare nel “Glee Club” della sua università.
Sbaglio o anche voi avete notato il riferimento a Pitch Perfect?
La passione canterina di Maggie introduce anche il demone della puntata: il Maestro.

Da amante della mitologia, non posso negare di non aver apprezzato il riferimento alle sirene e le tonalità del canto che il maestro Miranda ha diretto, muovendo le Hilltones come magiche pedine. Strano ma vero, quell’espediente mi è piaciuto, così come ho adorato vedere Jaime Camil (Rogelio in Jane the Virgin) nei panni di Miranda.
Certo, al trash non c’è mai fine e, vi dirò, mi è sembrato spesso di vedere l’eccentrico padre di Jane anche in questa sua interpretazione, ma considerando che Gina Rodriguez (Jane the Virgin) ha diretto l’episodio… be’, che altro aggiungere?



Comunque, a seguito della solita rocambolesca serie di eventi e liti da parte il trio, le sorelle riescono a riunirsi e ci mostrano come il loro potere sia connesso strettamente al rapporto che condividono. Un po’ come nella musica: se due note sono stonate lo strumento va accordato.
Perciò, nel bel mezzo dello scontro, Macy, Maggie e Mel hanno dovuto velocizzare ogni chiarimento per intrappolare il demone nel suo strumento prima che fosse troppo tardi. Scena un po’ meh, poteva essere gestita meglio secondo me, ma nel complesso l’episodio non è stato male.



Soprattutto per la parte che riguarda Harry.
Okay, lo so che sembra sempre una vecchia zia ubriaca di tè inglese, ma dopo il suo ritorno dal Tartaro la sua storia ha preso una piega inaspettatamente interessante.
Ammetto che mi dispiacerebbe se decidesse di lasciare il trio per andare alla ricerca del figlio che credeva morto. Digerire un nuovo angelo bianco sarebbe difficile sia per gli spettatori che per le streghe, ma staremo a vedere cosa succederà.
In ogni caso, spero di vedere molte più scene con Harry come protagonista e sì, magari scoprire qualcos’altro di lui e Charity. Anche nel trash, una ragazza pur sempre bisogno della sua ship!



Altro elemento che aggiunge un pizzico di interesse in più nei confronti di questa serie è il dettaglio che Macy e Maggie scoprono nella corrispondenza tra i loro genitori.
A quanto pare, il passato di Macy è molto più dark di quanto pensavamo e la ragazza, da bambina, è stata riportata indietro dal mondo dei morti. Sul serio? Ma non è illegale in un qualcosa come tipo… qualsiasi ambiente magico? Che siano show tv, libri, miti e affini? Okay, Jon Snow insegna che tutto è possibile, ma devo dire che sono più curiosa di scoprire il passato dei personaggi che di assistere al loro presente.

E voi, cosa ne pensate? Commentate con noi!
Cliccate QUI per vedere il promo della 1×12.
Alla prossima!

About Mia

Nata - ormai - parecchi anni fa, è da sempre stata una grande appassionata di serie tv, ma solo con l'avvento dello streaming ha iniziato a seguirne talmente tante da mandarsi da sola in fumo il cervello. Partita con "The Vampire Diares" (che non segue più per ovvi motivi di declino), si addentra ben presto in questo mondo che la porta a scrivere recensioni random e a gestire una pagina su Facebook. Oncers incallita, ha una passione folle per Matt Bomer e Nathan Fillion, che ama disperatamente e senza alcuna possibilità di vederli nemmeno da lontano. Ha un "omino del cervello" con fandom tutti suoi, il ché la fa sembrare spesso e volentieri un po' comicamente contraddittoria. Stanno litigando tuttora. Visto che passa un bel po' di ore davanti al pc per vedere telefilm, ama allietare questi momenti con del buon cibo spazzatura: una rovina per la forma fisica, ma anche per questo la colpa ricade sull'omino del cervello. #scaricabarilemodeon Non ha ancora capito la vera utilità di Twitter (e non le frega più di tanto), si diletta tra la costante ricerca di un lavoro - che teme di non trovare mai - e la quarta stesura del suo primo romanzo che sembra essere quella buona. Il tutto tra una distrazione e l'altra. E le montagne di libri che deve ancora leggere.

Check Also

Dark – Recensione della 2^ stagione

La serie netflix Dark è tornata con nuovi misteri e nuove rivelazioni. Il mondo non sarà più lo stesso per i nostri protagonisti..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *