Charmed – Recensione 1×19 – Source Material

Ci stiamo avvicinando sempre di più al finale, e ciò è intuibile dal ritmo che gli eventi hanno preso negli ultimi due episodi di questa prima stagione.
Tra il ritorno di Galvin, il nuovo angelo bianco delle prescelte, la profezia, Fiona ed il massacro delle Sarcana, le tre protagoniste vengono messe alla prova in una sequenza di eventi (privati e non) che rischia di far perdere loro la testa.

La tensione si alza, i nervi iniziano a crollare, ma non c’è tempo da perdere: ogni minuto è prezioso.
E lo sanno Macy, Mel e Maggie che, sia separatamente che insieme, si trovano ad affrontare situazioni nuove, ma alle quali sono da sempre destinate.
Pare, infatti, che il trio abbia abbracciato definitivamente la propria missione per contrastare la Sorgente di tutti i mali, giungendo ad un’importante conclusione: sia streghe che demoni ricevono i poteri dalla medesima fonte.

Uno shock per le nostre ragazze che, reduci dal salvataggio di Harry (bentornato a casa!), devono mettere in atto un piano efficace per contrastare Fiona ed il suo potere. Ma lei potrebbe non essere l’unico nemico.
Vediamo anche tornare in scena Hunter, che avevamo lasciato a marcire nel Tartaro; evidentemente, Alistair ha trovato un modo per liberarlo e, questo modo, include l’aiuto di Charity, passata definitivamente al lato oscuro.
Con Charity ed Hunter dalla sua parte, al demone non resta che accogliere a braccia aperte il ritorno dell’altro figliol prodigo, così da dare inizio alla parte finale del suo piano.

C’è da dire che, nonostante le varie macchinazioni, tutti sono ormai a conoscenza di tutto, e ciò mi ha dato come l’impressione di essere ad un episodio dal grande finale… ma in realtà ne mancano ancora tre, dunque immagino che le storie da raccontare siano ancora molte. O, quanto meno, lo spero.

Il ritmo di “Source Material” è stato leggermente più incalzante e ha contato due vittime: la dottoressa Julia – uccisa da Hunter – e Tessa, il nuovo angelo bianco del Trio, uccisa da Fiona. Il sacrificio di Tessa è stato l’espediente che, oltre ad aver riabilitato la sua figura, molto diversa da quella più paterna di Harry, ha dato modo a quest’ultimo di ritornare a casa con le sue protette.
Eppure, dopo gli incantesimi che ha subito, Harry è di nuovo un elf—angelo libero! Non deve servire più nessun padrone e, cosa più importante, si è liberato dal controllo degli Anziani. Tuttavia, l’angelo decide di continuare a proteggere, stavolta di sua spontanea volontà, le tre sorelle e di combattere al loro fianco contro Fiona e la Sorgente.

La profezia è quasi compiuta, siamo davvero agli sgoccioli e gli schieramenti diventano sempre più precisi.
Galvin stesso ha deciso di prendere le distanze, dopo aver aiutato Macy invano, e a mio parere non è questa gran perdita a livello narrativo.
Certo, è sparito per alcuni episodi, ha compiuto la sua missione, si è fatto possedere da un demone e ora vive con i rimorsi per ciò che ha fatto, ma non è mai stato un personaggio fondamentale. Magari per Macy, e per la sua evoluzione a livello sentimentale, è stato un passaggio importante, ma siamo tutti sicuri che non sarà l’unico.

Quando ad altri personaggi di cui, personalmente, farei a meno, troviamo di nuovo Niko alle calcagna di Mel.
Prima la spediscono altrove, poi la fanno ritornare, ora Mel le ha detto che è una strega e le ha dato un amuleto che la protegga dalla magia (cosa che avrebbe potuto fare dall’inizio, ma vabbè), alla prossima mi aspetto che la facciano fuori così ce la leviamo dalle scatole una volta per tutte. Alla fine, oltre che ad ossessionare Mel, non credo abbia tutta questa utilità in quanto detective. Se dovessero farla fuori – amen! – ce ne faremo una ragione.

E voi cosa ne pensate? Commentiamo insieme l’episodio e ricordatevi di passare dalla nostra pagina Facebook per restare sempre aggiornati!
Alla prossima!

About Mia

Nata - ormai - parecchi anni fa, è da sempre stata una grande appassionata di serie tv, ma solo con l'avvento dello streaming ha iniziato a seguirne talmente tante da mandarsi da sola in fumo il cervello. Partita con "The Vampire Diares" (che non segue più per ovvi motivi di declino), si addentra ben presto in questo mondo che la porta a scrivere recensioni random e a gestire una pagina su Facebook. Oncers incallita, ha una passione folle per Matt Bomer e Nathan Fillion, che ama disperatamente e senza alcuna possibilità di vederli nemmeno da lontano. Ha un "omino del cervello" con fandom tutti suoi, il ché la fa sembrare spesso e volentieri un po' comicamente contraddittoria. Stanno litigando tuttora. Visto che passa un bel po' di ore davanti al pc per vedere telefilm, ama allietare questi momenti con del buon cibo spazzatura: una rovina per la forma fisica, ma anche per questo la colpa ricade sull'omino del cervello. #scaricabarilemodeon Non ha ancora capito la vera utilità di Twitter (e non le frega più di tanto), si diletta tra la costante ricerca di un lavoro - che teme di non trovare mai - e la quarta stesura del suo primo romanzo che sembra essere quella buona. Il tutto tra una distrazione e l'altra. E le montagne di libri che deve ancora leggere.

Check Also

Charmed – Recensione 1×21 – Red Rain

L’Apocalisse è arrivata e solo chi mi conosce sa quanto io adori questo genere di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *