Chilling adventures of Sabrina – Recensione 1×01 – Pilot

Chilling adventures of Sabrina è appena approdato su Netflix e già ha creato un divario tra chi la ritiene troppo “teen” e chi invece apprezza le tinte più macabre rispetto alla Sabrina degli anni ’90, pur consapevole che resta sempre una serie con protagonista un adolescente.

La serie ricalca le orme della sua omonima controparte cartacea.

Sabrina Spellman è all’apparenza una ragazza come tante altre. Va al cinema a vedere vecchi film dell’orrore, ha un fidanzato, due amiche e frequenta il liceo. Ma tutto ciò è solo una parte della sua vita, perché Sabrina per metà è umana da parte di madre per l’altra è una strega da parte di padre. Vive con le sue zie Hilda e Zelda entrambe streghe e devote a Satana ed Ambrose suo cugino anch’egli stregone e con molti più anni di quelli che dimostra.

Mi piace immaginare le zie come due parti della stessa coscienza. Da un lato abbiamo Hilda la zia svampita e più amorevole, in grado di comprendere che la nipote possa avere dei dubbi sulla scelta da prendere per il suo futuro. Dall’altro Zelda, elegante, severa e completamente cieca davanti all’idea che Sabrina possa scegliere di non diventare una strega completa.

Il giorno del suo sedicesimo compleanno dovrà sottoporsi al Battesimo Oscuro e scegliendo di diventare una strega fedele all’Oscuro Signore abbandonerà per sempre la sua vita da umana e tutto quello che aveva conquistato fino a quel momento.

Ora, già non deve essere facile per un’adolescente qualsiasi trasferirsi in un altra scuola e lasciare indietro amicizie e fidanzato. Immaginate cosa debba significare per Sabrina dover rinunciare per sempre ad una parte della sua vita di cui ha fatto parte per sedici anni.

Già dal primo episodio ci viene mostrata questa forte incertezza sul proprio futuro. Una lotta interiore che porta Sabrina a mettere in discussione qualcosa che fino a quel momento era stato dato per certo nella sua famiglia.

Chilling adventures of Sabrina ricalca le tematiche adolescenziali della serie andata in onda negli anni 90 ma ci aggiunge dei toni più dark e macabri rendendola una serie gradevole anche per quelli che l’adolescenza l’hanno salutata da un po’.

Ho apprezzato tantissimo la scelta di rendere Salem un famiglio anziché uno stregone trasformato in gatto da una maledizione. Difatti per quanto abbia amato l’altro Salem e le sue battute ciniche, inserire un gatto parlante anche in Chilling adventures of Sabrina avrebbe contribuito a smorzare un po i toni dark della serie.

Per concludere il primo episodio di Chilling adventures of Sabrina non delude le aspettative, non sarà un capolavoro e non si può certo dire che sia completamente non-teen, impensabile anche solo da immaginare per una serie con protagonista una sedicenne.

About Shaula

Nata a Roma, Venerdì 2 Novembre. Fin da piccola ha sempre trovato rifugio nella fantasia. È cresciuta tra libri, film e serie TV. Adora viaggiare, che sia fisicamente o solo con il pensiero. Trova che non ci sia nulla di strano a parlare da soli e quelli che fa con se stessa sono dei veri e propri dialoghi.

Check Also

Discovery

Star Trek Discovery – Recensione 2×13- Such Sweet Sorrow

Tutto ha una fine e un inizio. Queste sono le recensioni finali della seconda stagione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *