La genialità dietro Gossip Girl

Il 19 settembre del 2007, poco più di 10 anni fa, andava in onda, sul canale The CW, il pilot di Gossip Girl. A dieci anni dal suo esordio abbiamo avuto modo di meditare su come uno show che è stato l’essenza della frivolezza, andando a perdersi di stagione in stagione, sia diventato una vera leggenda televisiva, di cui ci si ricorda ancora ora.

Sono tanti i motivi che hanno portato Gossip Girl al suo successo, alcuni sono dovuti a motivi di tempistiche, altri ad aver saputo catturare il meglio dei suoi predecessori, riuscendo a stare al passo con i tempi e con le mode.

  • “Hai visto l’ultima puntata di Gossip Girl?”

Se guardate Game Of Thrones è impossibile che non vi sia capitato di parlarne con i vostri amici, visto che è una delle serie più seguite del momento. La stessa cosa capitava 10 anni fa con Gossip Girl. Il bello della serie non era cercare di scoprire chi fosse Gossip Girl, ma parlare della serie stessa. Tutti lo stavano guardando e tutti ne volevano parlare. Era pure un ottimo argomento di discussione perché gli spunti erano tantissimi; basta solo pensare che nelle prime 13 puntate della serie sono riusciti ad inserire: il rischio di una gravidanza, una proposta di matrimonio, un tentato suicidio, un quasi stupro, una perdita della verginità, un incidente quasi mortale, un numero svariato di tradimenti e ricatti, problemi di droga e disturbi alimentari, tutti narrati da un personaggio misterioso di cui non sapevamo nulla (a parte la bellissima voce narrante di Kirsten Bell). Potevamo stare ore senza stancarci a parlare, complottare su cosa sarebbe successo, su come volevamo essere loro e li invidiavamo, insomma… eravamo completamente rapiti dal mondo dell’Upper East Side di New York.

  • Il successo “online” della serie

Come ha fatto Gossip Girl con i suoi miseri ascolti a durare per ben sei stagioni?! Sin dal suo esordio la serie ha registrato ascolti infimi, che ai giorni nostri ne avrebbero assicurato la cancellazione istantanea. Ma in verità Gossip Girl andava forte con i servizi di streaming. Per settimane è stato al primo posto come prodotto più scaricato su ITunes e le puntate dopo la messa in onda registravano record di download anche dal sito del canale. La verità è che Gossip Girl era un programma molto seguito, ma da un pubblico così giovane che guardava la serie con metodi alternativi che ora sono all’ordine del giorno, come appunto i servizi streaming. La serie veniva allo scoperto proprio durante il boom dei social media come Facebook o Twitter e tutti i trend topic e le condivisioni l’hanno portata al successo virale, forse il primo della nostra generazione. Anche per come era impostato lo show, l’effetto era ancora più notevole, se pensiamo a Gossip Girl che lanciava notizie nel web di New York e in meno di un attimo tutti sapevano tutto. Praticamente lo stesso effetto si è quasi ripetuto nella realtà, grazie al giovane pubblico (tra cui molti fan del libro da cui è tratta la serie). Gossip Girl ha dato vita ad una nuova tipologia di successo che non derivava solo dagli ascolti televisivi, un successo che nel corso degli anni è stato replicato da altre serie su cui ci hanno costruito una fortuna (vedi Pretty Little Liars).

  • Blair e Serena

Gossip Girl aveva un cast ben esteso ma era innegabile che l’anima dello show era formato dal dinamico duo creato da Blake Lively e Leighton Meester. Una coppia di amiche al pari di Monica e Rachel di Friends, perché nominandole ancora oggi riusciamo a collegarle all’instante a Gossip Girl. Erano due entità opposte sia di aspetto che di modi: Serena era la bellissima bionda, incasinata e imperfetta; Blair era la principessa, con i capelli scuri e perfetta in tutto. La storia nasce proprio da un casino combinato da Serena ma sappiamo benissimo che quello è solo l’inizio di una catena di eventi che alternerà le due tra bellissimi momenti di amicizia e di totale odio. Erano lo specchio delle ragazze di quel tempo, che si rispecchiavano completamente in loro, le invidiavano e le adoravano allo stesso tempo. Chi di noi non ha mai fatto una comparazione simile, con la sua migliore amica o amico? Erano due personaggi costruiti perfettamente, senza nulla togliere al resto del cast, ma effettivamente se ci viene in mente Gossip Girl, la nostra mente si proietta subito su loro due la maggior parte delle volte.

  • “Gossip Girl” anche fuori dallo show

Il cast di Gossip Girl, durante le riprese, ha vissuto moltissimo tempo assieme (Ed Westwick e Chace Crawford sono stati compagni di stanza per anni) e questo ha come scatenato una sorta di spin off che si svolgeva fuori dalle riprese della serie. Tutti i membri più giovani del cast erano gli argomenti più gettonati delle riviste online, dei giornali e la gente era ossessionata anche dalle loro vite private. Ed effettivamente ne sono successe di cose, come Blake Lively (Serena) che ha avuto una lunga relazione con Penn Badgley (Dan), si lasciano e lui si mette con Jessica Szohr (Vanessa) per poi lasciarsi poco tempo dopo. Si vociferava che Blake Lively e Leighton Meester (Blair) si odiassero sul set nelle prime stagioni, tanto da portare anche il cast stesso a schierarsi da una parte o dall’altra. Chace Crawford (Nate) per un sacco di tempo è stato al centro di uno scandalo dove si pensava che lui fosse gay e avesse una relazione con Ed Westwick, il tutto mentre era fidanzato con Carrie Underwood. Taylor Momsen (Jenny) lascia la serie durante la quarta stagione perché decisa ad intraprendere solo una carriera musicale con il suo gruppo “The Pretty Reckless”, gettandosi nel pieno scandalo per il totale cambio di look rispetto al personaggio interpretato in Gossip Girl. Naturalmente molte delle notizie probabilmente erano gonfiate, ma a quei tempi poco importava, Gossip Girl è riuscita ad imitare se stessa anche nella vita reale. E andando avanti nel tempo è una cosa che si è ripetuta in moltissime altre serie (The Vampire Diaries), rendendo ancora più grande il fenomeno “Gossip Girl”.

Dieci anni fa, quando andava in onda il pilot di Gossip Girl, il mondo era completamente differente da quello in cui ci troviamo adesso, ma la serie è riuscita a proiettarsi perfettamente verso un modello televisivo del teen drama da cui molte serie hanno tratto tutta la loro gloria. La serie ha rispecchiato la società di quel tempo, l’ambiente giovanile (specialmente nelle prime due/tre stagioni) e il modo di vivere dei giovani che stavano entrando nell’era dei social media. Nonostante la totale deriva della parte finale della serie, Gossip Girl si è guadagnata un posto nelle leggende televisive per il suo insieme, per esser riuscita a sdoganare un modello di TV che ora vediamo in molte serie e programmi dei nostri giorni.

XOXO, Gossip Girl, che ha fatto la storia della TV nel suo piccolo e dopo dieci anni dobbiamo proprio ammetterlo.

 

About Wilfred

Quando nel 2007 ho scoperto che per vedere le ultime due stagioni di OZ dovevo usare i sub in inglese, è stato l'inizio della fine.

Check Also

Stranger Things – Rendiamo giustizia a Steve!

Barb, la cui campagna mediatica per vedere giustizia alla sua morte ha letteralmente preso possesso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa i cookie. Chiudendo questo avviso, scorrendo o cliccando acconsenti all\'uso dei cookie da parte di Google. More Info | Close