I Am The Night – Un thriller con l’incubo di Black Dahlia

Questa nuova miniserie è ispirata al libro, inedito in Italia, “One Day She’ll Darken: The Mysterious Beginnings of Fauna Hodel,” scritto proprio da Fauna Hodel.

La keyart per I Am The Night.

La prima puntata di questo nuovo thriller, prodotto da TNT, è impregnata da un senso di inquietudine. Questo racconto melanconico portato in vita da Patty Jenkins, la regista di Wonder Woman, che lavora di nuovo al fianco di Chris Pine, il co- protagonista della nostra storia. Ambientata nel 1965, ‘I Am The Night‘ è la storia di Fauna Hodel (interpretata da India Eisley), una studentessa delle superiori meticcia, tormentata a casa da una madre con problemi di alcolismo (Golden Brooks). A scuola i suoi compagni la opprimono: troppo nera per i bianchi e troppo bianca per i neri. Fauna non ha mai conosciuto suo padre e inizia una ricerca che la porterà ad avere a che fare con il dottor George Hill Hodel, un ginecologo presumibilmente collegato al famoso omicidio Black Dahlia a Los Angeles.

Il ruolo della Eisley al momento non è troppo entusiasmante, visto che è sempre e solo triste; speriamo che nei prossimi episodi la storia le riservi qualche altra sfumatura emotiva da regalare.

Chris Pine interpreta Jay Singletary, un ex marine diventato foto reporter con la peggior sfortuna del mondo. La sua routine è una triste ricerca di scoop sensazionalistici sulle celebrità oppure di buone foto di cadaveri orribilmente mutilati all’obitorio. Purtroppo nemmeno il personaggio di Pine sembra al momento brillare di luce propria, infatti il suo humor cozza un po’ con le atmosfere dark di I Am The Night. Per dire il pilot salta da scene drammatiche molto pesanti, come Fauna che litiga con la madre, a Jay che viene pestato a sangue da dei detective mentre spara una battuta dietro l’altra.

A fare un lavoro straordinario è invece, come al solito, la regista Patty Jenkins. La sua scelta di registrare su film invece che su supporti digitali la premia, regalando ad I Am The Night una realistica atmosfera da anni ’60, il set e i costumi fanno il resto. L’autenticità che è capace di ricreare è una cosa incredibile. Vi sembrerà di avere una finestra aperta proprio in quegli anni.

Tanto potenziale

In conclusione I Am The Night è una serie con tantissimo potenziale. La figura del dottor George Hill Hodel (interpretato da Jefferson Mays) è molto sospetta. È l’uomo nell’ombra, quello che si nasconde dietro i soldi e il potere. Scoprire di più sul dottore attraverso le storie dei due protagonisti potrebbe rivelarsi un viaggio veramente interessante. Non dimentichiamo inoltre che il dottore è un personaggio chiave anche nelle indagini sull’omicidio Black Dahlia, vedremo come si intrecceranno tutti questi elementi nei prossimi episodi. Solo il tempo ci dirà se i prossimi episodi saranno all’altezza delle nostre aspettative.

Qui potete vedere il trailer della serie.

Avete visto il primo episodio di I Am The Night? Quali sono le vostre impressioni? Scriveteci le vostre opinioni nei commenti.

About chiara_mini

Fin da piccola si è innamorata delle serie tv con Buffy The Vampire Slayer, ha passato l'adolescenza a Tree Hill dove ha vissuto grandi amori, versato tante lacrime e si è creata una famiglia tutta sua con tanti Brothers & Sisters! Sempre a Pasadena passa le sue giornate a ridere con i nerd più fighi del pianeta parlando della teoria del Big Bang. Nel tempo libero combatte i mostri assieme ai Winchester e dà una mano a Eric a Bon Temps. Game of Thrones è la sua bibbia.

Check Also

Charmed – Recensione 1×17 – Surrender

Finalmente le cose si stanno facendo sempre più interessanti nel reboot di Charmerd. Pur restando …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *