Monarca – Serie messicana ordinata da Netflix

Salma Hayek Monarca

Netflix ha ordinato una serie drammatica messicana ambientata nel mondo dei miliardari, intitolata Monarca.

La serie, che nel 2015 era in sviluppo sulla ABC, è descritta come una saga familiare multigenerazionale al cui centro delle vicende c’è l’attività di un impero messicano di tequila e la battaglia che ne segue quando un membro della famiglia decide di combattere il sistema corrotto che la famiglia stessa ha aiutato a creare. La serie inizierà la produzione questo autunno ed il suo debutto è previsto per il 2019.

Monarca, nel cui cast troviamo Irene Azuela e Juan Manuel Bernal, è prodotta da Ventanarosa, la società di Salma Hayek, da Lemon Studios e da Michael McDonald della Stearns Castle. La serie è stata creata da Diego Gutierrez che sarà anche showrunner, ed è scritta da Fernando Rovzar, Julia Denis, Ana Sofia Clerici e Sandra García Velten.

Sono estremamente emozionata di collaborare con Netflix e di lavorare con dei fantastici talenti messicani che stanno sia dietro che davanti alla telecamera“, ha affermato la Hayek. “Siamo orgogliosi di mostrare il Messico come una nazione dinamica, sofisticata e culturalmente ricca, che combatte per controllare il proprio destino“.

Gutierrez aveva originariamente portato il progetto a McDonald, che successivamente l’aveva presentato alla Hayek. In precedenza i due avevano collaborato in Ugly Betty, serie della ABC, che McDonald aveva sviluppato durante il suo periodo di lavoro alla ABC e che la Hayek aveva prodotto.

Questa per me è la definizione di un progetto fatto per passione“, ha detto Gutierrez. “Essendo nato e cresciuto in Messico, sono onorato di avere l’opportunità di raccontare questa storia con Netflix e l’incredibile team di talenti che abbiamo assemblato, sia negli Stati Uniti che in Messico“.

Monarca è l’ultima serie messicana di Netflix. Il gigante dello streaming trasmette altre serie ambientate in Messico, come IngobernableClub de CuervosEl Chapo.

Per noi è una priorità assoluta poter continuare a sviluppare serie in Messico“, ha detto Erik Barmack, il vice presidente della sezione “International Originals” di Netflix. “Non vediamo l’ora di portare nel mondo le migliori serie originali attraverso collaborazioni con soggetti chiave come Ventanarosa e Lemon Studios“.

Fonte

About Claire

Superfan di Rizzoli&Isles, ha visto talmente tanti crime e procedural che vorrebbe diventare un cop americano o addirittura entrare nella FringeDivision. Sin da piccola ha nutrito la passione per i libri di Patricia Cornwell ed è molto incuriosita dalla medicina legale. Da un paio d’anni a questa parte, ha quadruplicato le serie da seguire ed è soprattutto diventata una EvilRegal accanita, grazie al fantastico Once Upon a Time e alla splendida Lana Parrilla! Sogna di vivere a Los Angeles per respirare appieno l’aria telefilmica, anche se negli ultimi anni Vancouver sta rubando la scena alla famosa località californiana. Se non fosse che fa troppo freddo, non sarebbe male vivere lì.

Check Also

Game of Thrones – Nel prequel non ci saranno i Targaryen

Niente Targaryen nel prequel di Game of Thrones. A rivelarlo lo stesso George R. R. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa i cookie. Chiudendo questo avviso, scorrendo o cliccando acconsenti all\'uso dei cookie da parte di Google. Per Maggiori Informazioni | Chiudi