Once Upon A Time – Adelaide Kane parla del suo personaggio, Drizella

Once Upon A Time andrà incontro ad una ristrutturazione massiccia nella settima stagione, il che significa nuovi personaggi, nuovi locali, e addirittura una nuova maledizione. Lady Tremaine non è l’unica cattiva di questa stagione di Once Upon A Time. Rimanendo fedele al suo nomignolo, la figlia, Drizella (Adelaide Kane), di Lady Tremaine (Gabrielle Anwar), è davvero una sorellastra cattiva.

Incontreremo all’inizio Drizella durante la première a Hyperion Heights, dove la sua controparte maledetta è Ivy Belfrey, un millennial che lavora per la sua efferata madre, una potente immobiliarista che cerca di imborghesire il quartiere e spingere i personaggi delle favole fuori dalla città. Ma Drizella (e Ivy) non è da sottovalutare. Come hanno anticipato i boss di OUAT, lei ha sopportato molti abusi dalla cara mammina, ma questo potrebbe non durare ancora a lungo. Entertainment Weekly ha raggiunto Adelaide Kane per intervistarla sul suo nuovo personaggio.

Com’è stato il tuo primo giorno sul set? Eri nervosa di fare parte di questo reboot per questo show molto conosciuto?
Un pochino. Arrivare in un nuovo show è sempre un pochino snervante, specialmente in uno così conosciuto e con un gruppo di nuove persone e persone che sono state nello show fin dal primo giorno, quindi si è sempre un po’ nervosi, del tipo, “Quale sarà la dinamica, come sarà il regista?” Non sai molto del tuo personaggio, quindi devi costruire questo personaggio sperando di fare qualcosa di bello e di divertente. Perciò è stato un po’ snervante, ma tutti sono stati meravigliosi ed è stato stupendo lavorare con loro. Lavorare con Lana [Parrilla] è stata poi una gioia assoluta, è incredibilmente gentile, e tutti i nuovi membri del cast sono fantastici e felici di essere qui, tutto è molto eccitante. Lo so che il reboot è molto entusiasmante per tutti quelli coinvolti che vogliono provare nuove cose, sconvolgerle un po’. È stato magnifico.

Hai mai guardato lo show o lo hai recuperato dopo essere stata scritturata?
L’ho guardato. È molto difficile non guardarlo. Voglio dire, è così famoso, così tanti spettatori in 190 Paesi, è difficile perderselo, ma ho guardato un paio di episodi prima e l’ho rivisitato quando ho avuto l’audizione. È un’idea così carina. Molti di noi sono cresciuti con la Disney, e mi piace davvero che loro abbiano creato delle storyline anche con i film più recenti della Disney, come Frozen o la Principessa e il Ranocchio. È grandioso.

Parlaci di Drizella come personaggio.
Oddio, Drizella, Drizzy. Sorellastra cattiva, malvagia. Non so se sia cattiva, ma è davvero divertente interpretarla. Vesto dei vestiti molto, molto carini. Il mio slogan per lei è tenere la bocca chiusa e stronza. Lei appare come un vera dura, sbadata giovane donna e lei è molto meschina. È tipo quel terribile bullo a scuola solo che lei non sa come entrare nel cuore delle persone, lei è semplicemente così sola, brillante, irriverente, sarcastica ed infelice tutto il tempo. È stato proprio divertente. Ho delle battute molto divertenti dove posso rispondere male alle persone. Mi sto godendo molto il mio tempo qui. Lei è molto divertente. È la peggiore in un modo molto simpatico.

Che tipo di dinamica ha Drizella con sua madre?
Sua madre pensa che lei sia inutile. Sua madre pensa che lei sia una nullità, la maltratta, la tratta come uno schiava, ma almeno è una schiava che indossa Christian Dior e Alexander Wang, quindi questo in un certo senso ha fatto il lavaggio del cervello a Drizella facendole credere che deve rimanere in questo ruolo, come un lacchè oppresso. Ma nella testa di Drizella, almeno questo è comunque meglio che essere Cenerentola. Almeno lei ha vestiti bellissimi, un posto meraviglioso dove passare il tempo, un assegno e un lavoro che le permettono un ragionevole senso di potere in modo da poter comandare anche altri nello stesso modo in cui sua madre comanda lei. Ma sua madre è eternamente delusa da Drizella e molto, molto dispotica, Drizella non riesce mai – non importa quanto duramente ci provi – a soddisfare le aspettative di sua madre.

E questo come si manifesta per Ivy, la controparte di Drizella in Hyperion Heights?
Stessa cosa in una realtà differente. Per rendere il tutto peggiore, lei lavora per sua madre, quindi non solo è un’incompetente come figlia, ma anche come assistente. Lei è schiacciata dalla presenza di sua madre tutto il giorno, non solo al lavoro, ma anche a casa. Non riesce a sfuggirle, e sua madre è diventata tutto il suo mondo, non per sua scelta, ma perché la sua dispotica madre ha voluto così.

Come pensi che la maledizione sia diversa da quelle che abbiamo già visto nello show?
Ci sono cose molto più importanti in gioco per questa maledizione. Non posso entrare nei dettagli, ma sembra che i nuovi cattivi abbiano imparato la lezione dalla maledizioni che sono venute prima e hanno costruito questa maledizione pericolosa che questo universo creato dalla ABC non ha ancora mai visto. La posta in gioco è altissima e c’è molta manipolazione. Ci sono molti strati in questa particolare maledizione e le conseguenze dello spezzarli non è tutto rosa e fiori.

Parliamo di Hyperion Heights. Roni è praticamente il bar del quartiere dove tutti vanno a passare il tempo?
Sì è il bar locale dove vanno tutti. Sembra essere l’unico che abbia una sorta di giro in città, che ha senso perché anche questa versione di Regina è una donna in carriera molto oculata, è ancora una donna intelligente. Niente di tutto questo è cambiato, quindi non mi sorprende che abba il bar più di successo della città. [Ride]

Che tipo di dinamiche ci sono tra Ivy e gli altri personaggi come Roni, Rogers e chiunque sia Gold adesso?
Lei entra in contatto con molti di questi personaggi attraverso sua madre, tipo mentre fa il lavoro sporco di sua madre, facendo commissioni, e generalmente per ripulire i casini di sua madre, essendo la ragazza che porta le comunicazioni di sua madre, ma lo fa ogni giorno, non ha mai una pausa. Quindi la sua rivalità con Jacinda è interessante, perché sebbene lei provi pietà per Jacinda e per tutta la sua situazione, penso che sia anche un pochino invidiosa di lei. È molto difficile che Jacinda abbia della difficoltà per soddisfare delle aspettative, ma molto dell’odio e della rivalità nasce da Ivy che vede Jacinda essere libera in un certo senso, mentre lei non lo è. Non è una parente, mentre Ivy non può davvero sfuggire da questa situazione.

Da tutto quello che hai detto Drizella non sembra il tipo di persona con cui uscirei.
Lei è molto permalosa. Dentro di lei, ha subito abusi emotivi per anni da una madre ossessiva, negligente, dispotica e menefreghista. Non ha un lato dolce. È più che altro una piccola stronzetta nel corpo di una donna che attacca verbalmente chiunque osi avvicinarla, perché non ha fede né fiducia in niente e il suo intero mondo è rendere felice sua madre, quindi la sua vita non potrebbe essere più difficile di così.

La settima stagione di Once Upon A Time torna venerdì 6 ottobre in America. In Italia, la piattaforma di streaming on demand, manderà in onda gli episodi a partire da mercoledì 18 ottobre.

Fonte

About chiara_mini

Fin da piccola si è innamorata delle serie tv con Buffy The Vampire Slayer, ha passato l'adolescenza a Tree Hill dove ha vissuto grandi amori, versato tante lacrime e si è creata una famiglia tutta sua con tanti Brothers & Sisters! Sempre a Pasadena passa le sue giornate a ridere con i nerd più fighi del pianeta parlando della teoria del Big Bang. Nel tempo libero combatte i mostri assieme ai Winchester e dà una mano a Eric a Bon Temps. Game of Thrones è la sua bibbia.

Check Also

The Arrangement – La seconda stagione si avvicina

La prima stagione della serie televisiva di E! sulle relazioni nell’ambiente di Hollywood, The Arrangement, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa i cookie. Chiudendo questo avviso, scorrendo o cliccando acconsenti all\'uso dei cookie da parte di Google. More Info | Close