Once Upon a Time – Recensione 5×06 – The Bear and The Bow

Siamo ormai abituati ai rovesciamenti di ruolo nella rilettura delle fiabe che fanno Horowitz e Kitsis, abbiamo già visto un Peter Pan malvagio, una Cappuccetto Rosso licantropo, la strega cattiva di Biancaneve diventare buona etc.

In questa stagione e in parte nella precedente, non contenti, hanno deciso di rovesciare i ruoli che essi stessi all’inizio avevano creato come eroi positivi, quelli dalla bianca armatura per intenderci, i duri e puri dal cuore rosso acceso e non  nero come quello del Signore Oscuro.

Rumple è stato il vero protagonista dell'episodio.
Rumple è stato il vero protagonista dell’episodio.

Ecco allora Rumple che diventa ora non solo un uomo normale e senza potere, ma viene addirittura innalzato dagli eventi alla vetta di eroe, e non perché l’ha scritto o voluto qualche sconosciuto “Autore”, ma per merito della Dark Swan, della quale parleremo dopo. Rumple , da omino vigliacco diventa dunque Oscuro, poi uomo e ora Eroe. Un’evoluzione completa per un personaggio delle fiabe, una mutazione che ha quasi del miracoloso attenendoci ai dettami della favolistica classica.

La nascita di un Eroe.
La nascita di un Eroe.

Ma i nostri sceneggiatori se ne fregano di frasi come “…e vissero felici e contenti”, ma anzi spingono l’acceleratore dell’intreccio e della fantasia forse oltre i limiti imposti dalle caratteristiche stesse del personaggio. Difficile dare dell’eroe ad uno zoppo, magro e che a fatica si regge sul suo bastone, ma sta proprio in questo la genialità forse poco sottolineata di questa serie, considerata da alcuni, e a torto, leggera. La grande possibilità che ogni singolo personaggio possa ricoprire un ruolo diverso a ogni stagione, a ogni episodio, e Rumple di questo episodio ne è l’immagine perfetta.

La Dark One sembra davvero spietata.
La Dark One sembra davvero spietata.

Merida senza cuore lo spinge a difendersi, a combattere, a lottare per il bene più prezioso di un eroe positivo: l’amore. C’è dell’ironia nel fatto che Rumple, ora che è stato liberato dall’oscurità, non possa ancora amare Belle come vorrebbe. Egli diventa lo strumento asservito al nuovo Oscuro, Emma, capace finora di passare come uno schiacciasassi sopra i sentimenti di amici e nemici per arrivare al suo scopo, e non si fa scrupoli a ordinare all’arciere dai capelli rossi di trafiggere Belle.

Merida e Belle, quelle che alla fine porteranno Rumple a diventare Eroe.
Merida e Belle, quelle che alla fine porteranno Rumple a diventare Eroe.

Il Rumple che abbiamo apprezzato in questo episodio è prima disperato, poi speranzoso e alla fine eroico. Ed è qui che Dark Swan fa un errore, spinta come tutti i cattivi a non vedere oltre il proprio naso, e proprio Rumple glielo sussurra all’orecchio, quando, estratta Excalibur, la ringrazia per aver fatto di lui, il vigliacco capace di azzopparsi per non combattere, un eroe. Grazie Emma Oscura.

Quella faccia da sberle di Artù. Mi prudono le mani quando lo vedo.
Quella faccia da sberle di Artù. Mi prudono le mani quando lo vedo.

In questo rovesciamento di ruoli, troviamo chiaramente Artù, qui apparso per pochi tratti, ma che conferma non tanto la sua anima scura, quanto la sua tendenza a perseguire i suoi scopi, forse alla base anche non del tutto malvagi, avvelenando sudditi, impegnandosi a fare ogni cosa per garantire la rinascita di Camelot a Storybrooke.

Cosa ha portato la bionda e algida Emma a diventare Dark?
Cosa ha portato la bionda Emma a diventare Dark?

In un episodio Rumplecentrico, c’è spazio anche per la nostra Oscura il cui nero sta divinamente. In questa stagione Emma porta con sé il fascino del mistero, ma anche e soprattutto rappresenta il male puro. Noi non sappiamo a Camelot che eventi abbiano portato Emma a diventare Dark e cedere al suo ampio lato oscuro, ma possiamo intuire che non si è trattato di un cambio repentino, ma di un lento scivolare dentro le sabbie mobili della tentazione maligna, anche se usata maldestramente per ottenere uno scopo nobile, come quello di risvegliare Merlino.

Merlino, Hook, Charming e Belle: Gran quartetto.
Merlino, Hook, Charming e Belle: gran quartetto.

Emma Swan di Camelot, come la Dark Swan di Storybrooke, ha il paraocchi e non vede altro che lo scopo ultimo: l’ottenimento di quanto agognato. Quindi passa sopra i sentimenti di Henry facendogli provare una tremenda delusione d’amore per ottenere le lacrime dell’amore deluso. In sostanza scivola verso l’oscurità convinta di poterne uscire, ma come sappiamo bene la tentazione del potere del male è sempre e comunque fortissimo anche se si è convinti di agire per il bene. Un po’ come se noi, nella vita di tutti i giorni, per perseguire un nostro scopo anche buono e nobile, usassimo dei sistemi biechi o malvagi.

Perfino Henry non riconosce più la madre naturale ora che è passata al male.
Perfino Henry non riconosce più la madre naturale ora che è passata al male.

La Emma Oscura pare in vantaggio rispetto a Regina e il Charming Team, ma loro hanno Henry che non dimentichiamolo è l’autore, cioè un’entità che dovrebbe essere al di sopra delle parti. Spiace sentire che il ragazzo abbia ormai perso ogni speranza di riavere la sua mamma naturale, ma in questo momento la reazione mi sembra logica.

Per la mia minirubrica: Le faccine, ecco quella di Regina, stupenderrima come sempre.
Per la mia minirubrica: le faccine, ecco quella di Regina, stupenderrima come sempre.

Cosa aggiungere per descrivere meglio la situazione se non parlare di Merida? Decisamente dopo Rumple, questo episodio si focalizza molto sulla figura di Merida. Lei stessa si definisce una che prima agisce e poi chiede e lo vediamo applicato sulla cocuzza della povera Belle, preferendo tramortirla piuttosto che chiedere il suo aiuto con la magia. Poi la rossa diventa però uno strumento nelle mani della Dark One e deve rinunciare alla sua parte buona e nobile per rendere Rumple un eroe, quello che serve a Emma.

Merida ribelle quanto i suoi rossi ricci.
Merida ribelle quanto i suoi rossi ricci.

A mio modesto avviso Merida è anche in questa versione, la ribelle, colei che non vuole sottostare alle imposizioni, non vuole rispettare le tradizioni e per questo diventa un po’ il culmine dell’azione malvagia di Emma Oscura, insieme sicuramente alla sofferenza procurata al proprio figlio per i suoi scopi.

Interessante il dialogo fra la fresca cattiva e l'esperta. Fa riflettere.
Interessante il dialogo fra la fresca cattiva e l’esperta. Fa riflettere.

Molto bello il dialogo fra cattive, l’esperta Strega Verde Zelena e la Dark One, in cui la prima fa capire che certe azioni cattive non troveranno mai perdono, nemmeno fra mille anni, e che la nuova arrivata nel mondo malvagio  è un’ingenua se pensa che certe cose possano essere raddrizzate così facilmente.

Emma sembra in vantaggio dopo questo episodio. Il Team degli eroi che farà?
Emma sembra in vantaggio dopo questo episodio. Il Team degli eroi che farà?

Ho letto diverse critiche a questa stagione 5, ma io sinceramente vedo ancora tanta forza e tanta energia in questa serie. Sicuramente stiamo arrivando al colmo di un’epopea che si muove felicemente e senza nessuna paura all’interno del mondo fiabesco, ma a livello narrativo, le scelte fatte per questo inizio stagione, mi paiono più che interessanti e stimolanti.

Un saluto a SwannQueen ItaliaWelcome to StorybrookeOnce Upon a Time Italia .

Passo e chiudo.

Michele Li Noce

Nato nell'universo alternativo di Fringe diversi secoli fa.
Mio padre alternativo mi ha iniziato alla visione delle serie tv fin dal 1975 con Kojak.
Da quel momento le serie TV sono entrate nella mia vita.
Top 5: Castle, Fringe, X files, Game of Thrones, Once upon a time.
Hobby: Archeologia, misteri, cinema, anime e manga, lettura e scrittura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *