Orange is the New Black – Danielle Brooks parla della stagione 5

Le donne del penitenziario di Litchfield hanno imparato un’amara verità quando hanno cercato di prendere il controllo della prigione nella quinta stagione di Orange is the New Black: le rivoluzioni non sono facili – specialmente se non si è a conoscenza dei social media a causa degli anni passati dietro le sbarre. “Le vedrete cercare di capire come comunicare questo forte messaggio al mondo e cercare di ottenere dei cambiamenti in prigione?” queste le parole di Danielle Brooks, che interpreta la leader dell’insurrezione Taysteee a Entertainment Weekly. “Sta cercando di formare un nuovo modo di vedere le cose in un sistema che è completamente rotto.

Sviluppandosi nel corso di tre giorni, la nuova stagione dell’acclamato dramedy scritto e prodotto da Jenji Kohan riprende gli eventi esattamente dal punto dove li avevamo lasciati, con la morte di Poussey. In caso aveste dimenticato qualche dettaglio, qui trovate il nostro recap prima di dedicarvi al binge watching della quinta stagione. Come rivelato in aprile dal primo teaser della nuova stagione rilasciato da Netflix, dalla pistola in mano a Dana partirà sicuramente un colpo durante la première – anche se la vittima di questo colpo è ancora sconosciuta – facendo precipitare Litchfield nel caos.

È come se un tornado colpisse Litchfield. Ogni tempesta degna di questo nome a cui potete pensare sta per abbattersi su Litchfield,” ha dichiarato la Brooks. “Vedremo queste donne prendere il comando.

Ad ogni modo, usare questo nuovo potere per raggiungere i loro scopi non sarà facile perché loro non sono completamente unite all’inizio. Alcune delle donne semplicemente vogliono godersi la fama che la rivolta sta dando loro, mentre altre, come Taystee e le sue compari vogliono usare questa opportunità per ottenere giustizia per la loro amica, che è stata uccisa da una guardia non addestrata che non ha ancora subito alcuna conseguenza legale per il suo gesto.

La vedremo cercare di lottare per la sua vita e per ottenere giustizia per la sua amica,” afferma la Brooks. “Sento che quando una persona ha passato tutto quello che ha subito Taystee, è veramente facile per questo qualcuno cadere in depressione e sentire di non aver più alcuna ragione per vivere. Ma c’è qualcosa in lei che le trova uno scopo, penso che sia proprio l’avere a che fare con questa morte in particolare.

L’attrice in realtà vede alcune similarità tra il coinvolgimento del suo personaggio in questo movimento per una riforma della prigione e l’attivismo reale a cui lei stessa ha preso parte in risposta all’attuale clima politica – specialmente quando si parla di giovani che cercano di trovare un modo per essere coinvolti, ma non sanno come fare.

Vedrete qualcuno che ha molte poche risorse, che ha perso tutto, ma troverà il modo di lottare anche se non ha un’idea precisa di quello che sta facendo,” ha raccontato la Brooks, che spera che questa stagione ricordi ai giovani che loro possono “trovare un modo per cambiare le loro comunità… anche se non sanno che cosa stanno facendo al momento.”

Infatti, questa stagione è una delle preferite della Brooks finora. “Amo che Taystee vada al massimo in questa stagione e penso che sia una stagione veramente molto bella. Una delle mie preferite. Ho davvero amato la quarta, ma la quinta è semplicemente… Spero che le persone siano toccate da lei e non vedo l’ora di vederla io stessa.

La quinta stagione di Orange is the New Black torna domani sulla piattaforma di streaming online Netflix, non perdetevela!

Fonte

About chiara_mini

Fin da piccola si è innamorata delle serie tv con Buffy The Vampire Slayer, ha passato l'adolescenza a Tree Hill dove ha vissuto grandi amori, versato tante lacrime e si è creata una famiglia tutta sua con tanti Brothers & Sisters! Sempre a Pasadena passa le sue giornate a ridere con i nerd più fighi del pianeta parlando della teoria del Big Bang. Nel tempo libero combatte i mostri assieme ai Winchester e dà una mano a Eric a Bon Temps. Game of Thrones è la sua bibbia.

Check Also

Stranger Things – La sfida di lavorare con dei bambini

Matt e Ross Duffer, creatori di Stranger Things, serie nominata agli Emmy e serie più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa i cookie. Chiudendo questo avviso, scorrendo o cliccando acconsenti all\'uso dei cookie da parte di Google. More Info | Close