Per gli amanti del trash: le serie tv da non perdere

DISCLAIMER: non pensate che io usi il termine trash con accezione negativa, io adoro ognuna di queste serie e ve le consiglio nella speranza che voi facciate altrettanto.

Il culto del trash non è per tutti: non tutti capiscono che, al mondo, ci sono cose talmente tanto brutte da diventare inevitabilmente meravigliose ed è giusto così. È comprensibile che ci siano persone che si lamentano per l’assurdità di alcune serie tv (in questo caso), per l’impossibilità di alcuni eventi, per l’accozzaglia di roba senza senso inserita completamente a caso in un episodio, per lo splatter gratuito. Tutto questo è giustissimo.
Ma è altrettanto giusto amare una serie tv proprio per queste ragioni, perché si intuisce del genio dietro all’insensatezza e si prova un senso di soddisfazione senza precedenti per le faide eterne, le battute squallide, i colpi di scena totalmente random. Insomma, chiamatele come preferite – guilty pleasure, serie tv di merda o trash – ma il succo non cambia: spesso sono illogiche, ma a noi piacciono da impazzire.

Per chi proprio non ce la fa a resistere al fascino del trash, ecco alcune serie tv imperdibili, che amerete e odierete contemporaneamente. Non tutte sono soggette allo stesso livello di nonsense, ma ognuna di esse vi farà letteralmente impazzire e ne vorrete sempre di più.

Pretty Little Liars

Il cast di Pretty Little Liars

Un vero must-see per tutti gli amanti del genere: un anno dopo la misteriosa scomparsa dell’ape regina di un gruppo di amiche, le restanti quattro ragazze ricevono messaggi da un’anonima -A che minaccia di dissotterrare tutti i loro segreti. Da qui ha inizio un turbinio di misteri senza fine (davvero, senza fine), amori impossibili, ritorni dalla tomba, tentati omicidi e soprattutto tanti, tantissimi colpi di scena che vi faranno chiedere come c***o è possibile che queste quattro ragazze attirino tutta questa sfiga.  Pietra miliare del trash contemporaneo.

90210

AnnaLynn McCord in una scena di 90210

Lo zip code più famoso del mondo, quello di Beverly Hills, nel 2008 è tornato ad essere protagonista di una serie tv omonima. 90210 è il sequel del celeberrimo teen drama degli anni 90 e nella sua prima stagione ha riportato Jennie Garth, Shannen Doherty, Tori Spelling e Joe E. Tata a rivestire i panni di Kelly, Brenda, Donna e Nat. Della serie madre mantiene i tradimenti, i litigi, lo stile iconico nel vestirsi, le crisi da prima donna (sia degli uomini che delle donne) ma li rivisita in chiave poraccissima, instillando nello spettatore il bisogno primordiale di averne sempre di più.

Scream Queens 

Il cast di Scream Queens

Con Scream Queens tocchiamo il mio punto debole per eccellenza. La serie si prefigge di parodiare i cult dell’horror e ci riesce al meglio. Una confraternita femminile (capitanata da Chanel Oberlin… che chiama tutte le adepte della KKT Chanel + numero progressivo, es Chanel #2, Chanel #3 ecc… cioè, solo questo è stupendo) viene presa di mira da un misterioso assassino, che fa fuori le consorelle nei modi più assurdi, una ad una. Si tratta di una serie estremamente demenziale ma anche incredibilmente iconica, che presenta personaggi destinati a fare breccia nel vostro cuore (Chanel in primis e Chad, l’incredibilmente idiota Chad, a seguire). La serie, che omaggia grandi cult dei film horror, rielabora molte scene iconiche utilizzandole come spunti per gli omicidi. ADORO.

Revenge

Madeleine Stowe in una scena di Revenge

Il titolo non lascia molto all’immaginazione: in questa serie tv si parla di vendetta. Della vendetta di una giovane donna che vuole distruggere la famiglia che ha portato suo padre alla morte, per la precisione. Ma tutto ciò è riduttivo. Revenge è un groviglio di meravigliosi sotterfugi e di bugie senza fine dove si intersecano glamour, cose fatte a caso ma estremamente stupende, ship di ogni genere, vestiti bellissimi, recitazione dubbia, morti che tornano in vita, morti che restano tali e cliffhanger molto WTF.

Dynasty

Nathalie Kelley ed Elizabeth Gillies in una scena  di Dynasty 2017

Remake della famosissima soap opena degli anni 80, Dynasty 2.0 non ha assolutamente nulla da invidiare alla serie madre in quanto a trash. Alcuni dei personaggi forse sono meno iconici e più stereotipati, but who cares! In Dynasty si lanciano addosso agli alberi di Natale e si spingono dentro le tombe aperte, come si fa a non adorarla?! In quanto a trama, soprattutto nella prima stagione, viene ricalcata la struttura base della serie originale, apportando alcune modernizzazioni.

True Blood

Alexander Skarsgard in una scena di True Blood

Davvero True Blood ha bisogno di presentazioni?! La serie tv con i vampiri più boni d’America non dovrebbe aver bisogno di presentazioni di nessun genere. Se ancora non avete visto questa serie tv dai toni scanzonati, splatter, autoironici e sexy (e dai denti da vampiro più fake di quelli di Zeus Party), allora dovete necessariamente recuperare! E munitevi di ventaglio, perché vi vellanno le calure!

Santa Clarita Diet 

Drew Barrymore e Timothy Olyphant in una scena di Santa Clarita Diet

Prendete una famiglia normalissima e rompete le loro dinamiche familiari quando la madre diventa uno zombie… che risultato avrete? Una serie tv irriverente che rombe tutti i clichè che vogliono gli zombie come cadaveri ambulanti. In Santa Clarita Diet Sheila (lo zombie in questione), potrà anche perdere qualche pezzo mentre va in decomposizione, ma sicuramente non è il classico zombie alla TWD. La serie tv alterna momenti splatter a comicità pura… e poi c’è Drew Berrymore che è FA-VO-LO-SA!

Devious Maids 

Le quattro protagoniste di Devious Maids

Sarcasmo, ilarità e mystery sono alla base di questa serie tv, che segue le vicende di un gruppo di domestiche a Beverly Hills. C’è anche molto di Desperate Houseviwes, con intrighi chesi sviluppano nel corso della stagione e una buona dose di solidarietà femminile che non fa mai male.

American Vandal 

I protagonisti di American Vandal

Mockumentary davvero GENIALE che, nella sua prima stagione, segue un gruppo di ragazzi che, documentando tutto con la loro telecamera, cercano di scoprire chi è l’autore degli atti vandalici che hanno colpito la scuola: una serie di cazzi disegnati sulle macchine dei professori. Non credo ci sia bisogno di aggiungere altro per convincervi a guardarla.

Chewing Gum

Michaela Coel in una scena di Chewing Gum

È la storia di una ragazza inglese di 24 anni, ultra religiosa, che vuole iniziare a fare sesso. Ma soprattutto è la storia di Tracey – la persona più awkward che abbia mai visto in una serie tv e probabilmente anche nella vita reale – che fa cose assurde e senza senso e che si fa tanto amare.

Avete visto alcune di queste serie? Ne inizierete qualcuna? Fateci sapere nei commenti!

About Jeda

Top 5 : Banshee, Twin Peaks, Son of Anarchy, Homeland, Downton Abbey. Nata e cresciuta in mezzo al verde e alla campagna nel lontano 1990, Jeda sviluppa sin da piccola l’innata capacità di stare ore ed ore seduta di fronte un qualsiasi schermo a guardare serie tv - che, in età infantile, erano cartoni animati. È una dote che le tornò utilissima con l’avvento dello streaming, riuscendo a vedere telefilm senza stancarsi mai, ignorando completamente lo studio e i risultati si vedono: fuoricorso da circa mille anni, la sua preoccupazione principale è quella di riuscire ad essere in paro con i recuperi, almeno una volta nella vita. Le piace leggere, scrivere ed ha una passione quasi ingestibile per le cose oscene.

Check Also

The Big Bang Theory – 23 dettagli che nessun fan ha notato

E’ dura pensare che i primi episodi di The Big Bang Theory risalgono al lontano 2007, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa i cookie. Chiudendo questo avviso, scorrendo o cliccando acconsenti all\'uso dei cookie da parte di Google. Per Maggiori Informazioni | Chiudi