Quali serie tv recuperare questa estate in vacanza

Se di quello in partenza non vi piace niente, siamo tornati per consigliarvi qualche piccola chicca che potreste esservi persi nel corso di quest’anno. Per aiutarvi a scegliere nei meandri del vasto catalogo televisivo abbiamo compilato una piccola lista per aiutarvi a decidere. La lista include anche quanto tempo ci vuole per recuperare la singola serie tv. Quindi preparatevi un bel thé freddo e iniziate la maratona!

Serie tv di cui tutti stanno parlando in questo periodo:

  1. The Terror (AMC/Amazon).
    Perché guardarlo: Basato sull’omonimo libro di Dan Simmons, The Terror è una serie horror soprannaturale ed in parte anche storica che racconta la spedizione della Marina Inglese in cerca del famigerato passaggio a Nord-Ovest del Canada. La serie tv gioca anche con il folklore Inuit, avendone inserito alcuni elementi nella storia, il risultato è un mostro che caccia il bersagliato equipaggio di una nave in un racconto mostruoso che parla di sopravvivenza ed anche dell’ira della natura. È probabilmente il migliore show di AMC da anni, quindi anche se non vi fa impazzire l’horror, trovate il tempo di dargli un’occhiata.
    Tempo per guardarlo: 10 claustrofobici episodi da un’ora che vi lasceranno senza fiato.
  2. Counterpart (Starz/inedita in Italia).
    Perché guardarlo: Sapete cosa c’è di meglio di un J.K. Simmons? Due J.K. Simmons! In questa serie tv di spionaggio e sci-fi che rende dipendenti, il vincitore di Oscar interpreta Howard Silk, un impiegato di basso livello di un’agenzia governativa delle Nazioni Unite si imbatte in una nuova, emozionante e pericolosa vita quando il suo importante doppio di un mondo parallelo, conosciuto come Terra 1, passa attraverso un portale che si trova sotto Berlino e rivela che una crisi diplomatica inter-dimensionale minaccia di cambiare la vita per come la conosciamo. Il cast include Harry Lloyd, Olivia Williams, Nazanin Boniadi, Richard Schiff e Ulrich Thomsen. Counterpart è sicuramente un must da vedere e non dovreste perdere altro tempo.
    Tempo per guardarlo: 10 ore di doppio drama!
  3. Killing Eve (BBC America/inedita in Italia).
    Perché guardarlo: Basato su una serie di racconti e scritto da Phoebe Waller Bridge, Killing Eve porta una ventata di aria fresca in un genere molto familiare concentrandosi su due donne ugualmente ossessionate l’una dall’altra. Villanelle (Jodie Comer) è un’assassina psicopatica e spietata in cerca di un contatto umano, mentre Eve Polastri (Sandra Oh) è un’impiegata di basso livello dell’MI5 che vuole assicurarla alla giustizia ma non è necessariamente attrezzata o preparata per farlo. Nel corso di questi otto episodi, le donne di rincorrono come in un gioco tra il gatto e il topo, anche se diventa sempre meno chiaro chi sia chi.
    Tempo per guardarlo: Otto avvincenti episodi pieni di spionaggio, raccontati da un punto di vista femminile.
  4. Barry (HBO/inedita in Italia).
    Perché guardarlo:  Con protagonista un Bill Hader che probabilmente non avete mai visto prima, Barry della HBO è una comedy dark su un Marine ferito che diventa un sicario. Dopo aver seguito un bersaglio dentro una lezione di recitazione in Los Angeles, lui decide di voler diventare anche un attore. Hader, più conosciuto per il suo lavoro in Saturday Night Live e un certo numero di altre commedie, dimostra notevole bravura anche nelle scene più drammatiche quando la serie tv esplora l’idea se sia o no possibile per le persone cambiare e ricominciare. Questa comedy è sia divertente sia cupa, Barry mischia in modo coraggioso comedy e violenza per creare uno show che si contraddistingue in un panorama televisivo sempre più affollato.
    Tempo per guardarlo: Otto episodi che molto intelligentemente portano una ventata di freschezza nella figura dell’antieroe.

Serie tv che stanno per ricominciare:

  1. GLOW (Netflix)
    Perché guardarlo: In GLOW c’è più di quanto vi aspettiate. È la storia di alcune donne che lavorano nel circuito del wrestling femminile negli anni ’80. Sotto i completini leopardati e le finte lotte è una serie tv sull’amicizia femminile e come sia complicato mantenerla. La serie è chiaramente una comedy che gira intorno all’attrice in difficoltà Ruth (Alison Brie) e alla sua migliore amica Debbie (Betty Gilpin), una ex attrice di soap opera. La loro amicizia si rompe quando Debbie scopre che Ruth sta avendo una trance con suo marito (Rich Sommer), ma entrambe le donne canalizzano la loro rabbia e il loro dolore in GLOW, una potenziale nuova serie tv sulle lottatrici femminili.
    Tempo per guardarlo: La prima stagione era composta da 10 episodi guardabili in binge-watching che hanno una lunghezza tra i 29 e i 37 minuti. La seconda stagione tornerà venerdì 29 giugno.
  2. Wynonna Earp (SyFy/Netflix)
    Perché guardarlo: Lo show è stato spesso bonariamente paragonato a Buffy The Vampire Slayer, è un western soprannaturale sul potere della famiglia, sia biologica sia scelta. Anche quando è totalmente fuori di testa, il che succede spesso, la serie ha una spinta emotiva che permette agli spettatori di tifare per un gruppo di sbandati cacciatori di demoni che include l’erede di Wyatt Earp, un immortale Doc Holliday (Tim Rozon) con dei baffi incredibili, e un umano geneticamente modificato (Shamir Anderson) che potrebbe avere delle cose in comune con un drago. Credeteci, guardatelo!
    Tempo per guardarlo: 26 episodi di bevute e uccisioni di demoni con un tocco western. La terza stagione riprende venerdì 20 luglio negli Stati Uniti.
  3. Better Call Saul (AMC/Netflix)
    Perché guardarlo: Better Call Saul è un degno successore di Breaking Bad, ma non è Breaking Bad 2 la vendetta. Sebbene i fan avrebbero voluto vedere come Walter White diventi il pericoloso ed egocentrico signore della droga Heisenberg, la trasformazione di Jimmy McGill (Bob Odenkirk) da un truffatore con un cuore d’oro a Saul Goodman, un sordido avvocato di criminali  è una tragedia che vi lascerà con il cuore spezzato. Inoltre, la serie tv ritrae l’evoluzione del personaggio in modo tale che è impossibile distogliere lo sguardo. Inoltre, tutto quello che avete amato di Breaking Bad è ancora qui, incluse le avventure di Mike Ehrmantraut (Jonathan Banks) con alcuni dei più noti criminali di Albuquerque – sì, intendiamo Gus Fring (Giancarlo Esposito). La cinematografia è da togliere il fiato.
    Tempo per guardarlo: Tre stagioni di 10 episodi girate magnificamente, scritte eccezionalmente e guidate dal protagonista. Lunedì 6 agosto torna con la quarta stagione.

Serie tv che potreste avere perso perché ce ne sono troppe

  1. American Vandal (Netflix)
    Perché guardarlo: Uno delle migliori serie tv ambientate nella scuola superiore da anni, American Vandal di Netflix è una satira dei popolari documentari di True Crime come Making A Murderer, ma ha anche moltissimi altri aspetti! In superficie sembra una serie tv di otto episodi di scherzi continui, ma durante il suo corso si rivela sorprendentemente profonda su come la percezione possa alla fine dare forma alla vita e al futuro delle persone. Offre anche una considerevole critica su come consumiamo e discutiamo dei media nel 2018, finendo per essere uno delle pochissime serie tv che riesce a soddisfare le aspettative.
    Tempo per guardarlo: Otto episodi di incredibile ironia.
  2. Dark (Netflix)
    Perché guardarlo: Molti hanno paragonato Dark, la prima produzione tedesca di Netflix, a Stranger Things perché la paurosa serie tv parla di un bambino scomparso. Tuttavia il paragone è piuttosto ingiusto: Dark è molto più di questo. La serie sci fi è più profonda e molto più evocativa di Twin Peaks, intrecciando un racconto pieno di colpi di scena che si svolge attorno a quattro famiglie tedesche profondamente connesse l’una all’altra. Quando il giovane Mikkel sparisce, la sua scomparsa rivela le relazioni complicate e le doppie vite di molte persone che vivono lì. Capire come siano connessi tutto quanti richiede lo stesso tipo di ginnastica mentale di cui necessitano tutte le serie tv sui viaggi nel tempo, ma ne vale la pena.
    Tempo per guardarlo: 10 episodi di magia.
  3. grown-ish (Freeform/inedita in Italia)
    Perché guardarlo: Se siete già amanti della comedy di ABC black-ish, è solo logico che amerete anche lo spinoff young adult, grown-ish, che si concentra su Zoey (la deliziosa e talentuosa Yara Shahidi) mentre inizia la sua esperienza all’università. Come per tutte le serie tv ambientate al college è difficile trovare la strada giusta verso il successo, e grown-ish infatti fa fatica all’inizio, ma potete stare tranquilli che verso metà della sua prima stagione trova il giusto ritmo.  Anche quando Zoey potrebbe non essere sicura come prima di chi sia veramente, la serie di Freeform offre una comedy spensierata e un vero senso di sé, oltre al commento sociale che caratterizza già la serie madre black-ish.
    Tempo per guardarlo: 13 episodi da mezz’ora sullo scoprire se stessi.
  4. Cobra Kai (Youtube Red)
    Perché guardarlo: Qualche volta non si sa nemmeno quanto is ha disperatamente bisogno di qualcosa finché non è proprio di fronte a noi. Questo è Cobra Kai, la serie tv di YouTube che è la continuazione dell’amatissimo film degli anni ’80 Karate Kid. Questa comedy di 10 episodi si svolge quasi 30 anni dopo e trova il cattivo Johnny (William Zabka) in una spirale distruttiva fatta di alcol, mentre il buon Daniel (Ralph Macchio) è un venditore di auto di successo della Valley. Dopo che Johnny usa le sue abilità di Karate per difendere un giovane vicino, cerca la redenzione riaprendo il dojo dei Cobra Kai per insegnare alle persone che una volta bullizzava. Ora, prima che pensiate che sia un uomo diverso, dovreste sapere che non è vero; Johnny è sempre un grandissimo stronzo per la maggior parte del tempo. E sebbene la serie tv sia abbastanza prevedibile, è anche vero che questo è proprio il punto, ed è il motivo per cui è così divertente.
    Tempo per guardarlo: 10 episodi incredibili!

Fonte

About chiara_mini

Fin da piccola si è innamorata delle serie tv con Buffy The Vampire Slayer, ha passato l'adolescenza a Tree Hill dove ha vissuto grandi amori, versato tante lacrime e si è creata una famiglia tutta sua con tanti Brothers & Sisters! Sempre a Pasadena passa le sue giornate a ridere con i nerd più fighi del pianeta parlando della teoria del Big Bang. Nel tempo libero combatte i mostri assieme ai Winchester e dà una mano a Eric a Bon Temps. Game of Thrones è la sua bibbia.

Check Also

SDCC- Better Call Saul annuncia l’arrivo di un personaggio di Breaking Bad

Come ogni anno il San Diego Comic Con è latore di numerosissime news, anche per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa i cookie. Chiudendo questo avviso, scorrendo o cliccando acconsenti all\'uso dei cookie da parte di Google. Per Maggiori Informazioni | Chiudi