SDCC – Il panel di Nightflyers

Nightflyers della SyFy ha fatto il suo debutto al San Diego Comic Con, senza il suo famoso creatore. L’autore della novella su cui si basa la serie ha però mandato un messaggio preregistrato a tutti i suoi fan. George R. R. Martin sarebbe dovuto intervenire durante il panel di Nightflyers, serie basata su un suo racconto del 1980, invece ha mandato un lungo video esprimendo il suo dolore per essersi perso la convention (troppo occupato a scrivere… NDT chissà che finalmente non vedremo Winds of Winter).

La sequenza di immagini che apre Nightflyers vede due personaggi impegnati in una lotta all’ultimo sangue… ed almeno uno di loro non riuscirà ad uscirne vivo. (La clip non verrà rilasciata al di fuori del Comic Con, l’attore in questione sarà presente nella serie oltre la sequenza iniziale, che è tenuta segreta per una ragione.)

Il teaser è come abbiamo venduto la serie,” ha spiegato il produttore esecutivo David Bartis durante il panel, che conta la presenza anche degli attori Eoin Macken, Gretchen Mol, David Ajala, Jodie Turner-Smith e Angus Sampson. A questo Sampson ha aggiunto: “Quella è stata la prima scena che ho letto… e sono rimasto colpito. Ho pensato ‘Wow quali sono le regole qui nello spazio?‘”

Nightflyers segue la storia di un gruppo di persone alla ricerca della vita al di fuori del pianeta Terra che sta diventando sempre più rapidamente inabitabile. “È un viaggio per entrare in contatto con la prima razza aliena conosciuta… un gruppo di scienziati che viaggiano sulla navicella spaziale più tecnologica mai costruita,” ha anticipato l’altro produttore esecutivo Jeff Buhler. “La missione di entrare in contatto con l’oggetto che è stato scoperto sorvolare oltre il nostro sistema solare.

Mentre gli scienziati si adattano alla vita con l’equipaggio della Nightflyer, le cose sono particolarmente difficili per il Capitano Roy Eris (David Ajala), che è abituato a costruire colonie per l’umanità in modo che possa vivere senza pianeta. “Ha difficoltà con le interazioni umane – è un ologramma,” ha raccontato Ajala. “Penso che questo viaggio diventi un catalizzatore per lui.

Le cose diventano molto più leggere quando si spengono le telecamere. Il cast ha potuto esplorare la loro navicella spaziale, secondo Ajala: “Non dimenticherò mai il momento quando si è riunito il cast e siamo andati sul set a dare un’occhiata. È epico e molto impressionante.

Durante il tempo riservato per le domande, un fan – ispirato dal trailer – ha fatto una domanda riguardo l’ispirazione del team a grandi classici come 2001 e The Shining, Jeff Buhler ha risposto: “Ci appoggiamo pesantemente sulle spalle dei grandi. Non ci tiriamo indietro dal trattarne i temi e prenderne un po’ dell’immaginario. C’è molto di 2001, The Shining e Alien di Ridley Scott.” Ma questi non saranno gli unici riferimenti alla cultura pop che i fan devono aspettarsi. Come in Game of Thrones sempre di Martin, anche in Nightflyers c’è un alto tasso di mortalità. “Dicevamo addio alle persone ogni settimana,” ha ammesso Sampson.

Nightflyers dovrebbe debuttare questo autunno su SyFy. In Italia sarà disponibile su Netflix. Vi lasciamo con il trailer della serie:

Fonte

About chiara_mini

Fin da piccola si è innamorata delle serie tv con Buffy The Vampire Slayer, ha passato l'adolescenza a Tree Hill dove ha vissuto grandi amori, versato tante lacrime e si è creata una famiglia tutta sua con tanti Brothers & Sisters! Sempre a Pasadena passa le sue giornate a ridere con i nerd più fighi del pianeta parlando della teoria del Big Bang. Nel tempo libero combatte i mostri assieme ai Winchester e dà una mano a Eric a Bon Temps. Game of Thrones è la sua bibbia.

Check Also

Firefly Lane – Sarah Chalke sarà co-protagonista della Heigl

Sarah Chalke si unisce alla grande famiglia di Netflix entrando nel cast di Firefly Lane. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *