SDCC – Tom Ellis parla di Lucifer su Netflix

Tom Ellis si è fermato parlare con TvLine per riflettere sul salvataggio della serie da parte di Netflix e per parlare di cosa c’è in serbo per i DeckerStar. Tornando indietro un pochino, Ellis ha ricordato l’esperienza “abbastanza bizzarra” di apprendere della cancellazione di Lucifer da parte della Fox mentre partecipava ad un incontro con i fan in Italia. E sebbene “sospettasse che ci sarebbe stato qualche scontento” dopo la notizia, è stato comunque colto di sorpresa dal sostegno ricevuto che alla fine è il vero responsabile del salvataggio della serie da parte di Netflix.

L’attore ha anche specificato che ha avuto il sentore del salvataggio per la quarta stagione – subito dopo la minaccia di un problema dell’ultimo minuto – e di come questa buona notizia sia diventata istantaneamente “la cosa più rincuorante che sia mai successa nella mia carriera.

Purtroppo Tom Ellis ha raccontato che il problema del Comic Con di San Diego è che non può raccontare niente “perché non so niente,” visto che le riprese della quarta stagione inizieranno il 13 agosto. Tuttavia qualche informazione è venuta fuori lo stesso!

Nel corso della chiacchierata è saltato fuori uno degli episodi bonus mandati in onda da Fox dopo la cancellazione, quello incentrato su Ella, “Boo Normal,” nel quale sono presenti alcuni indizi su come stiano le cose tra Lucifer e Chloe dopo la rivelazione. Per quanto riguarda la première della quarta stagione, l’attore promette: “Riprendiamo proprio da lì,” non perdendo tempo e rispondendo a tutte le domande dei fan. “La verità è che avrà un impatto su entrambi i personaggi,” ha affermato. E i postumi avranno delle conseguenze. Secondo l’attore la cosa più interessante della quarta stagione sarà proprio come i due protagonisti affronteranno questa enorme rivelazione. Questo non toglie comunque che “ovviamente i due personaggi si amano.” Alla domanda se Lucifer sapesse di stare mostrando la sua faccia da diavolo alla fine della terza stagione, Tom Ellis risponde con un deciso: “No, non ne era cosciente.

Tom Ellis ha poi spiegato la differenza tra l’andare in onda su Fox e su Netflix. Sul canale generalista avevano 22 episodi e perciò spesso dovevano “diluire” la storia per raggiungerli, spesso anche focalizzandosi su altri elementi. Mentre su Netflix avranno 10 episodi da 1 ora e quindi “ogni minuto conta,” devono consegnare un prodotto “bingeabile” che abbia un sentimento di continuità visto che probabilmente tutti gli episodi verranno messi online lo stesso giorno.

La chiacchierata si è conclusa con l’osservazione che Netflix vuol dire anche più nudità e che è un bel cambiamento da Fox che non ha voluto mostrare il sedere dell’attore durante una scena della prima stagione, nonostante le insistenze degli showrunner. “Mi piacerebbe pensare che il mio didietro sia la mia miglior qualità,” dice sorridendo l’attore. “Ma potrei ricevere qualche risposta che non è il caso! Ma cercherò di averlo pronto, preparato e rasato.

Che ne dite? Vi piacerebbe vedere il sedere di Tom Ellis in Lucifer?

Fonte

 

About chiara_mini

Fin da piccola si è innamorata delle serie tv con Buffy The Vampire Slayer, ha passato l'adolescenza a Tree Hill dove ha vissuto grandi amori, versato tante lacrime e si è creata una famiglia tutta sua con tanti Brothers & Sisters! Sempre a Pasadena passa le sue giornate a ridere con i nerd più fighi del pianeta parlando della teoria del Big Bang. Nel tempo libero combatte i mostri assieme ai Winchester e dà una mano a Eric a Bon Temps. Game of Thrones è la sua bibbia.

Check Also

Big Little Lies

Big Little Lies – La terza stagione probabilmente non si farà

Il presidente della HBO, Casey Bloys, ritiene che la possibilità di una terza stagione di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *