Sleepy Hollow Tom Mison Janina Gavankar

Sleepy Hollow – Le preoccupazioni di Janina Gavankar

Sleepy Hollow Tom Mison Janina Gavankar

Janina Gavankar, la matricola della serie Sleepy Hollow, si è già trovata in una situazione simile: “Questa è la terza volta che entro in una serie come membro fisso del cast alla quarta stagione“, afferma, facendo una lista dei lavori svolti in passato, “The L Word, True Blood, Sleepy Hollow. Assurdo. È come se pensassero ‘Oh, dobbiamo coprire un posto, chi chiamiamo? Chiamiamo Janina’. È molto strano“.

E mentre inserirsi in una serie ben definita è diventato sempre più facile con la pratica, la Gavankar dice di essere ben consapevole che, in qualche modo, Sleepy Hollow è un caso speciale: sta per entrare a far parte della serie drammatica soprannaturale della Fox come conseguenza della controversa uscita di Nicole Beharie, un evento che ha fatto guadagnare allo show gravi critiche da parte di qualche telespettatore.

Non sono un’idiota“, dice una candida Gavankar. “Ho molta paura che la gente mi odierà. Ma qualcuno doveva pur accettare il lavoro, ed io sono stata sin da subito molto onorata che mi abbiano chiamato. Non avrei di certo rifiutato“.

Il personaggio della Gavankar, Diana Thomas, è una ex Marine diventata agente dell’Homeland Security. Delle circostanze sinistre la portatano a correre da Ichabod Crane a Washington nella première della quarta stagione (6 gennaio); nonostante all’inizio sia scettica delle affermazioni dell’uomo sul caos soprannaturale, presto i due si trovano a lavorare insieme per combattere il male.

E se la situazione vi fa piangere l’assenza della signorina Grace Abigail Mills, la Gavankar dice che lo capisce.

Ai personaggi della serie manca Abbie. Sono in lutto per la sua morte, così come lo sono i fan. Per inciso, ho seguito la serie, quindi lo sono anch’io. Lei è incredibile, è parte della struttura dello show“.

Lo showrunner Clifton Campbell dice di non vedere l’ora che il pubblico veda la Gavankar in azione con il suo nuovo personaggio, “una donna pienamente formata, forte, indipendente, che ha una carriera per lei molto importante. Quando all’inizio scopre che forse la sua missione è un po’ più grande di quello che si aspettava, naturalmente si prepara per quello che ne comporta – non solo per lei, ma per il resto della sua famiglia e per le persone con cui lavora – e trova immediatamente un lato di lei, una chiamata per la quale non era pronta“.
Aggiunge, “Ma una volta che succede, lei è più che disposta a lasciarsi andare ed unirsi alla battaglia“.

La Gavankar dice che il suo partner in battaglia, Tom Mison, è “un incantevole signore inglese. Ha un talento incredibile e, dopo tutti questi anni, sta ancora cercando dei modi per elevare il prodotto“. E mentre Crane è molto intellettuale, Diana è più pratica – spesso con effetti comici.

Il mio personaggio è un’ex Marine, e mentre lui sentenzia sulla storia degli annali del tempo, io dico ‘Allora… possiamo sparargli contro?’“. Ride. “È molto divertente perché è l’aspetto da ‘Strana Coppia’ che dà vita allo show“.

Fonte

Claire

Superfan di Rizzoli&Isles, ha visto talmente tanti crime e procedural che vorrebbe diventare un cop americano o addirittura entrare nella FringeDivision. Sin da piccola ha nutrito la passione per i libri di Patricia Cornwell ed è molto incuriosita dalla medicina legale. Da un paio d’anni a questa parte, ha quadruplicato le serie da seguire ed è soprattutto diventata una EvilRegal accanita, grazie al fantastico Once Upon a Time e alla splendida Lana Parrilla!
Sogna di vivere a Los Angeles per respirare appieno l’aria telefilmica, anche se negli ultimi anni Vancouver sta rubando la scena alla famosa località californiana. Se non fosse che fa troppo freddo, non sarebbe male vivere lì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *