Sleepy Hollow – Recensione 4×03 – Heads of State

Innanzi tutto riprendiamo dall’arrivo a Washington del cavaliere senza testa. Come al solito sta cercando la testa e per questo insegue la presidentessa degli Stati Uniti. Ma durante l’inseguimento una barriera mistica blocca il cavaliere. Crane e la squadra indagano e alla fine scoprono, attraverso i flashback del passato di Crane, che Benjamin Banneker durante la guerra civile aveva disegnato una mappa della Washington odierna, inoltre l’ha disseminata di barriere mistiche contro il soprannaturale. Alla fine con la collaborazione di tutti riescono ad intrappolare il cavaliere in un luogo mistico lontano dalla realtà.

sleepy hollow

Ma più importante di tutto in questo episodio vengono svelate delle verità. Quando Crane parla del passato e di Banneker, Jake lo spinge con argomentazioni logiche a rivelare la verità. Così vengono tutti a scoprire che Crane viene dal passato ed ha circa 265 anni. I due nerd sono entusiasti, mentre Diana è arrabbiata per non essere stata informata prima della situazione. Ma io dico, hai visto demoni e streghe e ti preoccupi per uno che viene dal passato?!

La seconda verità che viene svelata è fatta di alcuni indizi. All’inizio dell’episodio Diana vede tra i disegni di Molly quello di un bosco con quattro alberi bianchi. La bambina di solito disegna volti, quindi è strano, ma Diana non si preoccupa più di tanto. Comincia ad angosciarsi quando, dopo aver scoperto di Crane e dei testimoni, Diana chiede a Jenny come mai è rimasta coinvolta e lei le parla del primo incontro suo e di Abbie con il soprannaturale, davanti a quattro alberi bianchi. A questo punto crane non può che essere sincero con lei e dirle che Molly è la prossima testimone. Ovviamente Diana non la prende bene e decide di troncare la loro collaborazione definitivamente. Devo dire che qualunque mamma farebbe lo stesso, ma sono sicura che sarà Molly stessa in qualche modo a riprendere i rapporti e la madre non potrà che aiutare quella strana combriccola. Anche perché il destino non è una cosa a cui si può sfuggire. Resta il fatto che il personaggio di Diana, seppur fatto bene, non mi piace per niente. Forse dipende dall’attrice che non mi piace  oppure non so, però penso che all’interno del gruppo abbia il suo ruolo.

Altra cosa importante è il primo incontro tra Crane e Diana ed il signor Dreyfuss. In questo caso è solo la persona che possiede la mappa che serve loro, ma in un modo molto subdolo li mette sulla strada giusta e li manipola affinchè facciano ciò che gli serve. Crane ha dei dubbi su di lui e sulla sua vasta conoscenza del soprannaturale, ma è ancora presto per tirare le conclusioni.

Perciò questo episodio è sicuramente di passaggio, dal prossimo le carte dei buoni saranno scoperte, ma ancora non abbiamo idea di quale sia il piano di Dreyfuss, né sappiamo come conosca Crane e tutta la sua storia, ma non vedo l’ora di scoprirlo.

Sweetsilvia

Neolaureata in lettere in cerca della sua strada. Fantasy e soprannaturale sono il suo diletto. Se potesse sceliere sarebbe una potente strega come Willow o una vampira assassina. La sua passione è cominciata con X-Files e Buffy, e da lì è stata un'escalation, ancora non finita, di serie da guardare. A volte si domanda dove trovare il tempo per avere anche una vita! :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *