Speciale Halloween – I 10 migliori cattivi per noi

“Un villain è per sempre”. No, non è uno slogan sui villini o sui villani, ma sui cattivoni dei telefilm che più ci hanno fatto venir la tremarella la seraa letto, o quando si attraversano strade buie e vuote! Chiunque penso abbia vissuto situazioni in cui si rivedeva in scene terrificanti di film o telefilm, come a dire “da un momento all’altro so che mi giro e lo vedo!”. O ancora, a chi non è capitato di salire in macchina, guardare dallo specchietto retrovisore, e immaginarsi una di quelle scene classiche dove ti trovi dietro uno con una pistola?! PANICO!

Noi, staff di Serial Crush, abbiamo deciso di stilare una classifica di quelli che per noi sono i “villain più villain” delle serie tv, quelli di cui più abbiamo avuto paura durante la visione della serie e di cui ancora ne sentiamo il respiro affannoso o la frase spaventosa rimbombare nell’aria.

 Ex equo tra June Stahl (Sons Of Anarchy) e Cora (Once Upon A Time)

2013-10-31

Non riuscivamo proprio a decidere quale delle due meritasse il 10 posto maggiormente e così le abbiamo messe entrambe nella nostra classifica.
June Stahl è la spina nel fianco del club di motociclisti più famoso della televisione per le prime 3 stagioni, a causa della sua ambizione si trova spesso protagonista di racconti fantasiosi talmente pieni di bugie da risultare nella morte di qualche innocente. Ah! Cosa non si fa per la carriera? Si arriva addirittura ad uccidere la propria amante/convivente… Che dire?! Meritatissima la decima posizione.
Cora, invece, potrebbe entrare anche nella classifiche delle “mamme peggiori della televisione”, probabilmente arriverebbe anche prima! Non si fa scrupolo, infatti, nel sacrificare la felicità della sua unica figlia sull’altare del potere. Anche la riconquista dell’affetto di sua figlia è abbastanza controversa e possiamo dire anche un po’ perversa!
Con Donne così il mondo deve stare attento.

The Governor (The Walking Dead)

The-Walking-Dead-the-walking-dead-32297713-1600-1200

Nella terza stagione dello show più di successo degli ultimi tempi è stato introdotto questo personaggio interpretato dall’attore inglese David Morrissey. Philipp nell’intera terza stagione non ha dimostrato solo di essere cattivo fino al midollo, ha dimostrato anche di essere, crudele, psicopatico, pazzo e qualunque altro aggettivo che trovate nel dizionario dei sinonimi. In breve: usa la sua posizione di comando della città di Woodbury per nascondere le sue reali intenzioni, uccidendo qualunque soggetto possa lontanamente mettere in dubbio la sua posizione per poi conservare le teste dei poveri malcapitati dentro acquari che osserva compiaciuto a inizio stagione. Cattura la coppia felice Glenn/Maggie torturandoli come gli riesce meglio. Tenta di uccidere Michonne grazie ai suoi scagnozzi. Ma nel mentre prova a essere un padre affettuoso nei confronti della figlia che però è uno zombie. In tutto questo riesce a a dare 4 botte in allegria ad Andrea totalmente ignara della situazione, dovuta a prosciutti posizionati nei suoi occhi per tutta la durata della precedente stagione. Naturalmente la sua parabola di pazzia continua a salire durante il resto della stagione, tentando in tutti i modi di disintegrare il gruppo di Rick fallendo miseramente. Ma nel mentre riesce a sbroccare uccidendo quasi tutti gli abitanti di Woodbury, il suo fidato amico Milton e a provocare la morte di Andrea. Non abbiamo idea di che fine abbia fatto ora nella quarta stagione ma attendiamo con pazienza il suo devastante ritorno, vista la situazione nel mio piccolo tifo un pò per lui. Insieme agli zombies e la dissenteria che sta dilagando in questa nuova stagione.

Sylar (Heroes)

sylar_001-001

Pseudonimo di Gabriel Gray, dimenticatevi il Collezionista di Ossa, qui si collezionano poteri e se per farlo qualcun altro deve morire, pazienza. Segnato da un’infanzia infelice, vede il suo sogno realizzarsi quando comprende di essere speciale e per questo disdegna tutti coloro che vorrebbero tornare normali, ritenendoli indegni del privilegio che è stato dato loro. Il suo potere si chiama attitudine intuitiva e consiste nel capire come funzionano le cose complesse, come gli orologi e il cervello, senza. Una volta acquisita questa sua abilità non ci pensa su un attimo a starsene buono, così inizia la ricerca di quelli come lui che hanno dei poteri. E come prendere e copiare i poteri se non aprendo la testolina delle povere vittime e guardando il cervello? E’ ossessionato dall’ottenere sempre più potere, non prova empatia o rimorso per le sue vittime. Un sadico con i fiocchi insomma, e ci piace così.

Dalek (Doctor Who)

Dalek1-001

Creati dallo scienziato Davros alla fine di una guerra millenaria, i Dalek sono degli extraterrestri geneticamente modificati e integrati con parti robotica che hanno tolto loro l’abilità di provare pietà, compassione o rimorso. Da questo a cominciare a pensare di essere LA razza superiore a tutte le altre, il passo è breve, e cosa fai quando pensi di essere migliore degli altri? Chiaramente parti alla conquista del mondo e dell’universo (in fondo si sa che pensare in grande è il primo passo per il successo). Hanno fatto di “Exterminate!” il loro mantra conosciuto ormai in tutto il mondo, grazie alla crescente popolarità della serie.

Russell Edgington (True Blood)

1570585-russell_edgington-001

Ammettiamolo, rompere la spina dorsale ad un presentatore in diretta tv è la cosa più cattiva che abbiamo visto fare negli ultimi tempi, e tutto questo solo per mostrare al mondo che i vampiri sono cattivi! Il malcapitato non gli aveva nemmeno fatto niente… Il re del Mississipi non perde tempo in sottigliezze e noi non possiamo che adorare Dennis O’Hare e il suo lavoro. Vampiro millenario, Russell non ama particolarmente che gli si venga detto come comportarsi o cosa fare e ha problemi con L’Authority. Esce fuori di testa quando per una serie di coincidenze il suo amante, Talbot, viene ucciso e da allora l’unico suo scopo è vendicarsi.

Angelus (Buffy the Vampire Slayer, Angel)

S216_Angelus

Angelus, versione senz’anima del buon Angel di “Buffy the Vampire Slayer” e del suo spin-off, è uno dei cattivi meglio riusciti delle due suddette serie firmate da Joss Whedon e, più in generale, un personaggio molto conosciuto e amato dai fans dei telefilm. Liam era un giovane irlandese donnaiolo e festaiolo che, nel 1753, venne vampirizzato dalla bella Darla: a seguito di ciò, perse l’anima e diventò lo spietato Angelus, un vampiro che nei secoli arrivò a macchiarsi delle peggiori atrocità sino a che gli zingari non lo maledirono restituendogli l’anima in modo da farlo riflettere sul male commesso. Solo un attimo di vera felicità avrebbe potuto spezzare la maledizione. Interpretato dal bel David Boreanaz, questo sanguinario vampiro è entrato nell’immaginario dei fans del buffyverse e non solo grazie al suo essere spietato come pochi e alla sua innegabile fascino, uniti alla struggente storia d’amore che aveva visto protagonisti la sua controparte “umana” (Angel) e la Cacciatrice di vampiri Buffy.

Joffrey (Game Of Thrones)

Joffrey_Baratheon_on_the_Iron_Throne_HBO-001

Starete sicuramente pensando che Joffrey non fa assolutamente paura, è un pischello, un ragazzetto, con soltanto troppo potere. E su questo sono d’accordo, Joffrey non fa paura perché forte o grosso, ma è un pazzo, pazzissimo, e ciò che fa veramente paura di lui è forse il vedere inscenato così bene come la mente umana possa arrivare ingenuamente (è solo un ragazzino in fondo) a pensare tanto male. Per questo, abbiamo pensato di non poter lasciare fuori da una classifica come questa uno dei più odiati villain di tutte le serie tv! Le scene raccapriccianti delle teste impilate o dell’abuso violento delle cortigiane ( non guardo più i pali o le balestre nello stesso modo…) rimarranno per sempre impresse nell’immaginario collettivo dei fan di tutto il mondo!

Klaus (The Vampire Diaries)

Klaus-Going-Die-Vampire-Diaries-001

Al 3° posto della nostra classifica troviamo Niklaus Mikaelson (detto Klaus), affascinante e potente ibrido millenario nato dalla relazione adulterina tra la strega Ester, sposata con il severo Mikael, e un licantropo. Sua madre, dopo aver perduto il più giovane dei figli a causa di un lupo mannaro, decise di usare la magia per tramutare in vampiri il marito e quello che rimaneva della sua prole: nacquero così gli Originals, cioè i primi vampiri della Storia. Questo incantesimo, però, risvegliò il lato mannaro di Klaus, che fu ben presto reso latente da un’altra magia della madre. L’Original torna poi ad essere un ibrido a tutti gli effetti tramite il rituale che vede la morte di una doppelgänger umana della famiglia Petrova, Elena Gilbert. Klaus è un vero villain, uno dei migliori visti negli ultimi anni: è egoista e manipolatore, ma anche estremamente charmant con quel suo marcato accento inglese in grado di far tremare i nemici e sciogliere i cuori delle fanciulle. E Joseph Morgan ne è il perfetto, poliedrico ed istrionico interprete.

Il Primo (Buffy The Vampire Slayer)

18452592-001

Se siete stati attenti durante tutte e sette le stagioni di Buffy – L’Ammazzavampiri, sapete che la prima apparizione del male originale non è nella settima stagione, ma bensì nella terza nell’episodio intitiolato “Espiazione” quando cerca di convincere Angel a ridiventare Angelus, senza successo. Tuttavia non si dà pervinto e proprio alla fine fa la sua mossa dopo che la linea delle Cacciatrici è stata indebolita dalla resurrezione di Buffy. Entità incorporea che non può essere uccisa, viene momentaneamente sconfitta, la vittoria di Buffy e delle Potenziali è quindi effimera in quanto come lui stesso sottolinea: “ha l’eternità per agire.” Per lui questa non è altro che una battuta d’arresto e la stessa Buffy ribadisce che la malvagità è eterna e onnipresente. Se nemmeno distruggere la Bocca dell’Inferno può porre fine al male, cos’altro si può fare? E soprattutto chi può superare la malvagità stessa?

Jim Moriarty (Sherlock)

891702-high_res-sherlock-001

La nemesi di Sherlock Holmes conquista il primo posto come miglior cattivo. Fin dalla prima stagione si distingue come una mente geniale, ma votata al crimine che riconosce in Sherlock un degno avversario per un perverso gioco di ossessioni e genio. Trae piacere nel pianificare l’omicidio di persone innocenti e come lo stesso Sherlock condivide la caratteristica di annoiarsi facilmente. Commette suicidio quando sente di aver definitivamente sconfitto Sherlock Holmes, ritenendo che il suo ruolo come arci nemico fosse definitivamente concluso.

SerialCrush

Il sito per tutti gli appassionati di serie tv americane, inglesi (e non solo) che fornisce recensioni, commenti, critiche e aggiornamenti e novità scottanti ogni giorno!

3 Comments

  1. Mah. Il miglior cattivo di sempre di buffy è il sindaco.

  2. Io tra la Stahl e Jeoffrey non saprei chi scegliere!!

  3. Per me Joffrey resta il peggiore, la crudeltà nella sua forma più pura T__T

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *