Stranger Things – Rendiamo giustizia a Steve!

Barb, la cui campagna mediatica per vedere giustizia alla sua morte ha letteralmente preso possesso dell’internet, non è l’unico personaggio di Stranger Things ad avere bisogno che qualcuno ne difenda le sorti; accanto a lei c’è anche Steve, il caro Steve, che necessita che qualcuno riconosca tutto il suo valore. E se in Stranger Things il primo a capirlo è stato Dustin, nella vita vera ci pensiamo noi di Serial Crush e, nello specifico, proprio io!

“He’s insane”
“He’s awsome!”

Interpretato dall’affascinante Joe Keery, Steve è il classico personaggio che all’inizio odi – e lo odi davvero profondamente – ma che piano piano finisci con l’amare alla follia. Quando lo conosciamo nella prima stagione ci viene facile scambiarlo per il classico bulletto arrogantello con ben poco da donare al prossimo, un po’ superficialotto e che vorremmo prendere a sventoloni in pieno viso, ma con il passare delle puntate, e soprattutto nel corso della seconda stagione, ne scopriamo anche le innumerevoli qualità e non possiamo non innamorarci di lui. Non solo perché diventa praticamente un eroe, ma perché dimostra di essere una persona affidabile e responsabile, qualcuno che vuoi nella tua squadra se vai a caccia di mostri usciti dall’upsidedown! 
Certo, ce lo ricordiamo nella prima stagione, non è partito esattamente bene, ma proprio per questo la sua crescita ed il suo sviluppo sono stati fenomenali.
Al termine della prima stagione in moltissimi sono stati sorpresi di vedere Nancy insieme a Steve e io insieme a voi, non tanto perché Nancy e Jonathan fossero endgame, quanto perché Steve ne sarebbe uscito in maniera infelice e come classico ostacolo per la coppia che deve stare insieme a tutti i costi. A differenza dei classici bulletti da liceo che scelgono una ragazza carina solo per illuderla e prendersi gioco di lei, quelli che si vedevano molto spesso nei film degli anni 80, i sentimenti di Steve per Nancy sono veri e genuini, come lui stesso confessa indirettamente a Dustin mentre gli dà delle preziose lezioni di rimorchio – lezioni che sono pregne del suo modo di essere e di quell’accenno di maschilismo che lo caratterizza, ma che dimostrano la sua voglia di essere utile e di trasmettere il suo sapere.

Se Hopper è diventato il nuovo papà di Eleven, Steve è diventato il nuovo papà di… beh, tutti!
Vederlo interagire insieme al gruppo di ragazzi e comportarsi da perfetto fratellone è stato un vero colpo di tenerezza al mio povero cuore – che già nella prima stagione vedevo tantissimo potenziale in lui. Finalmente vediamo un personaggio che emerge e migliora non in relazione all’amore, ma in relazione ad un’inaspettata bromance.

Nella prima stagione tutti pensavamo che Nancy meritasse di meglio rispetto a Steve, ma adesso possiamo dire con assoluta certezza che sia Steve a meritare meglio di Nancy. E guai a dire il contrario!

About Jeda

Top 5 : Banshee, Twin Peaks, Son of Anarchy, Homeland, Downton Abbey. Nata e cresciuta in mezzo al verde e alla campagna nel lontano 1990, Jeda sviluppa sin da piccola l’innata capacità di stare ore ed ore seduta di fronte un qualsiasi schermo a guardare serie tv - che, in età infantile, erano cartoni animati. È una dote che le tornò utilissima con l’avvento dello streaming, riuscendo a vedere telefilm senza stancarsi mai, ignorando completamente lo studio e i risultati si vedono: fuoricorso da circa mille anni, la sua preoccupazione principale è quella di riuscire ad essere in paro con i recuperi, almeno una volta nella vita. Le piace leggere, scrivere ed ha una passione quasi ingestibile per le cose oscene.

Check Also

ESCLUSIVO – Sense8 gira a Napoli – Indiscrezioni dal set [SPOILER]

Il cast di Sense8 è finalmente giunto a Napoli! Dopo la tappa parigina sapevamo, che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa i cookie. Chiudendo questo avviso, scorrendo o cliccando acconsenti all\'uso dei cookie da parte di Google. More Info | Close