Suits – Recensione 9×06 – Whatever It Takes

Benvenuti nella recensione della 9×06 di Suits by Suits Episodes e Serial Crush. Ci stiamo avvicinando alla fine di Suits, con solo quattro puntate rimanenti e una pausa in mezzo, ma purtroppo questa stagione continua a non convincermi particolarmente. Certo, il licenziamento di Samantha ha smosso un po’ le acque, ma non c’erano altri argomenti da trattare in dieci episodi oltre alla signorina Etica? Perché non si fa altro che parlare di Harvey e co che cercano un modo per far fuori Faye a tutti i costi e lei che li bacchetta ogni volta, senza mai arrivare a una soluzione. Anzi nella puntata dopo ricomincia tutto da capo. Anche questa 9×06 non è stata da meno, con l’unica novità che stavolta Samantha ha perso il lavoro ma non il vizio. E infatti, nessuno di loro ha ancora imparato la lezione. E poi c’è Harvey, che dopo 8 anni, ancora non ha capito che se urla come un dannato in un ufficio di vetro con la porta aperta, forse qualcuno da fuori può sentirlo. Ecco, la 9×06 possiamo riassumerla così:

Eh, forse Harvey!

Per tutta la puntata abbiamo quindi Harvey, Louis, Alex e Donna che si fanno da fare come le formiche prima dell’inverno per far riassumere Samantha e liberarsi di Faye. La brillante trovata è fare visita al suo ex marito, che rubò soldi a dei clienti per finanziare una class action e per questo licenziato, divorziato, (quasi) radiato, spogliato di tutti i suoi averi, linciato e torturato dalla Santissima Faye. Mi sorprende che dopo averlo rivoltato come un calzino, sia ancora in grado parlare. Ecco, forse questo dovrebbe essere un campanello di allarme per Harvey e Louis su cosa è in grado di fare Faye, e se per il season finale li vedremo vagabondare per New York con solo i calzini addosso sapremo chi è stato. Tuttavia, la santissima fece un accordo con la Commissione per non far radiare il marito per non rovinare la sua immagine con la figlia. E che non si dica che ha un cuore di ghiaccio!

Harvey era pronto a denunciarla senza farsi troppi scrupoli, ma non ha messo in conto di avere una babysitter fidanzata che proprio non ce la fa a non dire la sua opinione. Stavolta però è una fortuna che ci sia Donna, perché altrimenti Harvey sarebbe stato il solito egoista che se la prende con Faye per una cosa che lui e Samantha hanno fatto. E per ribadire che Harvey è diventato penoso, ci mettono pure Donna con i lacrimoni che deve dirgli che tipo di uomo essere. Beh, ho finito le parole per questi due personaggi che ormai sono solo una pallida imitazione di quello che erano un tempo.

Nel frattempo, abbiamo Samantha-non-imparo-mai che si mette a fare accordi con l’FBI per trovare qualcosa su Faye in cambio di Gavin Andrews, quel suo simpaticissimo cliente che speravo di non dover più rivedere. E se quel buon a nulla di Alex fallisce miseramente nel fermarla, ci pensa papino Zane. Lo ammetto, mi era mancato tanto. Continuo a pensare che le vere colonne portanti di quello studio e gli unici con un po’ di sale in zucca fossero lui e Jessica. Ah, quanto vorrei che Jessica facesse una comparsa per prendere a calci Harvey e quel pipistrellone di Faye. Ma avete notato com’era vestita in questa puntata, con quel cappottone nero? Altro che Umbridge, è diventata Piton!

In altri uffici dello studio abbiamo un nuovo trio delle non meraviglie: Katrina, Brian e l’inutilissima Susan. Non so cosa trovo più odioso di Susan, se la somiglianza con Mary di Downton Abbey, altro personaggio che non sopportavo, o la sua fastidiosa supponenza. Brian torna allo studio perché ha accettato un caso contro Katrina, caso che passa in secondo piano rispetto al loro annusarsi e gironzolarsi intorno, senza voler ammettere che si amano e vorrebbero essere i nuovi Mike e Rachel nella sala archivio. Tutto questo puntigliosamente sottolineato dalla Susanna, che sarà anche fastidiosa ma scema non è. Se solo Brian non avesse una moglie e una figlia mi piacerebbero anche insieme, ma non sembra proprio che questi due andranno mai a parare da qualche parte. Cioè, carina la loro storiella, ma adesso anche basta.  

Nella prossima puntata vedremo Harvey e Samantha partire per la gita di classe alla ricerca del padre biologico della Wheeler, perché Zane è andato a Londra a trovare Rachel e Harvey ha bisogno di una pausa da Faye. E, sinceramente, anche noi.

La perla della puntata è di Harvey. Vogliamo proprio vederlo a organizzare la festa per il bambino!

Alla prossima,

Ellie

About Suits Episodes

Suits Episodes nasce come gruppo di traduzione indipendente delle puntate di Suits e di tutto ciò che riguarda questo show. E' amministrato con amore e passione da Elisa e Giò.

Check Also

Carnival Row

Carnival Row – Recensione Stagione 1

Carnival Row è più di una serie Fantasy e richiede diversi livelli di lettura che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *