Supernatural – Recensione 13×05 – Advanced Thanatology

Che cosa fanno due hunter disillusi nei confronti del mondo, della vita e dell’universo in generale? Vanno a caccia. In Advanced Thanatology, diretto da John F. Showalter (The Mentalist e The 100), vediamo una sorta di ritorno alle origini. Con Mary, Crowley e Cass fuori dalla scena, i due fratelli si ritrovano da soli, dopo molto tempo, a lottare contro il fantasma di uno scienziato pazzo che lobotomizza le sue vittime con un trapano. Dean, principalmente, affronta la questione trasformandolo in un mezzo di redenzione e speranza, una sorta di Santo Graal per la sua anima. Sam, al contrario, è più focalizzato sul fatto che suo fratello non ha nemmeno tentato di elaborare il lutto ed ha racchiuso il suo dolore in una sorta di pentola a pressione.

I fantasmi fanno paura a tutti, ma quando si tratta di uno psichiatra con la mania di creare fori nella testa dei suoi pazienti con una strumentazione rude quale un trapano, beh, i brividi sulla schiena vengono anche a chi si è confrontato con il Diavolo in persona. O forse un non ben celato desiderio di autodistruzione è il motivo che ha spinto Dean a compiere un atto tanto estremo, fatto sta che dal suo incontro con la Nuova Morte, a.k.a. Billie, veniamo a conoscenza di nuovi e succosi dettagli.

Primo su tutti che la Morte stessa ha delle difficoltà nel riuscire a scorgere la morte destinata a Dean Winchester, tanto incide la sua persona nella vita del mondo. Possiede scaffali pieni su di lui e sui suoi possibili modi di spengersi, ognuno di questi fascicoli è un probabile candidato. Tutti i documenti, però, concordano su una cosa, quello non è il momento di trapasso di Dean, anzi, ha un compito fortemente importante da svolgere. Riguarda di certo Jack, ma non ci dice in che modo dovrà essere eseguito questo compito. Dovrà proteggerlo? Dovrà salvarlo? Dovrà ucciderlo? Tutte domande per ora senza risposta.

Secondo poi la scoperta che la nascita di Jack è stato un evento talmente straordinario che il suo senso sfugge anche agli esseri millenari. E’ colui che molto probabilmente ha riportato in vita Cass, ad oggi è l’essere più potente che i fratelli Winchester abbiano dovuto affrontare. Quale sarà il metodo migliore per confrontarsi con lui? Quello duro e spietato di Dean o quello morbido e comprensivo di Sam? Sul lato umano Jack è solo un ragazzo che ha perso i genitori da poco, sul lato soprannaturale possiede un potere enorme che spaventa la Morte stessa.

Con il ritorno di Cass le cose sicuramente cambieranno, Sam lo userà come prova del fatto che c’è ancora un barlume di speranza che la madre sia ancora viva.

A voi è piaciuta la puntata? Commentate con noi e passate alla pagina Supernatural Legend – Il primo sito Italiano!

Stay tuned

About Serendipity

Per descrivermi basterebbe dire che sono un'accozzaglia di immaginazione, sogni e passioni. Archeologa con mille interessi come la lettura, il cinema, il basket, la danza e la fotografia. Sono cresciuta a pane e serie tv. In tempi non sospetti ero già un'addicted di telefilm come Stargate SG1, Streghe, Buffy-l'ammazzavampiri, Xena:la principessa guerriera, Hercules, Sex and the city... fino ad arrivare ad oggi dove riconosco i giorni della settimana solo in base alla puntate che devo vedere.

Check Also

Grey's Anatomy

Grey’s Anatomy 16 – C’eravamo tanto amati

Abbiamo ancora bisogno di nuove stagioni di Grey's Anatomy?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *