The Haunting of Hill House – La nuova serie horror Netflix convince gli amanti del genere

Giunti alla fine dei dieci terrificanti episodi che compongono The Haunting of Hill House, si può solo affermare che Netflix ha inaugurato il mese di Halloween col botto.

the haunting of hill house
Basata sull’omonimo romanzo di Shirley Jackson e creata da Mike Flanagan, la serie si concentra sulle vicissitudini della famiglia Crain, che ha vissuto per un breve periodo nella casa stregata in questione e che è adesso obbligata a fare di nuovo i conti con quei recidivi fantasmi.
The Haunting of Hill House procede in modo volutamente non lineare, giocando fra passato e presente con veloci cambi di piano temporale, che possono avvenire quando lo spettatore meno se lo aspetta, anche semplicemente con l’apertura di una porta. Allo stesso modo, viene condotto un sapiente gioco fra quanto è onirico e quanto è reale, al punto che chi guarda è spaesato tanto quanto i personaggi coinvolti.
I fantasmi con cui i nostri devono fare i conti sono reali, ma la casa si ciba delle paure dei protagonisti per dare loro corpo, rappresentando così una piacevole novità rispetto al topos dello spirito arrabbiato che agisce in preda a puro istinto vendicativo: al centro di tutto c’è la Red Room e il personaggio di Oliva (Carla Gugino), ormai così assuefatta alla casa da esserne diventata parte integrante e volere lo stesso destino per i suoi figli, per proteggerli dal mondo esterno.
Gli ultimi due episodi sono colmi di rivelazioni e chiariscono definitivamente qual è il bandolo della matassa, fino a quel momento piacevole da vedersi ma ancora molto intricata. In tal modo ogni scena trova una sua definitiva spiegazione, confermando che Hill House è una serie da seguire con estrema attenzione, non foss’altro perché si rischia di perderne passaggi fondamentali (anche l’esiguo numero di episodi è perfetto in tal senso).
Sorprendente anche il finale, con la magione destinata a continuare la sua corrotta esistenza indisturbata, mentre gli spiriti al suo interno “camminano insieme”, alcuni di loro – almeno così sembra – in pace nella reciproca unione. La terrificante avventura, inoltre, è servita ai disastrati membri sopravvissuti della famiglia Crain a ritrovare la strada perduta, chiudendo definitivamente quel capitolo della loro vita e dando una svolta alle loro esistenze.
Ansiogena e claustrofobica al punto giusto, The Haunting of Hill House è sì una serie horror di ottima fattura, ma con un inaspettato messaggio finale, che prende corpo dalla voce narrante di Steve mentre sullo schermo passano le scene di famiglie unite e felici, alcune vive, altre meno.
Speriamo quindi che questo sia solo l’antipasto e che anche Le Terrificanti Avventure di Sabrina, altro vero must Netflix della stagione autunnale, meriti un giudizio altrettanto positivo.

About Allegra Germinario

Un mix letale fra Buffy Summers e Lorelai Gilmore, trova da sempre conforto in un mondo fatto di libri e serie tv. Fra i preferiti vanno annoverati Buffy l'Ammazzavampiri, Dexter, Justified, Banshee, Sherlock, Gilmore Girls e Jessica Jones.

Check Also

Grey's Anatomy

Grey’s Anatomy 16 – C’eravamo tanto amati

Abbiamo ancora bisogno di nuove stagioni di Grey's Anatomy?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *