The Vampire Diaries – Recensione 8×16 – I Was Feeling Epic [SERIES FINALE]

Dear Elena,
ho aperto il mio diario rosa in lacrime, consapevole che questa sarà l’ultima pagina che ti scriverò. E i lacrimoni si fanno sempre più grossi e copiosi mano a mano che si aggiungono parole. Mi è salito subito il magone in gola e ho sentito una stretta improvvisa alla bocca dello stomaco non appena ho premuto play a quest’ultimo episodio perché fondamentalmente sono una nostalgica del cazzo e tutti voi, gente sfigatissima di Mystic Falls, mi mancherete un casino.
So già che il prossimo fine settimana partirò con un rewatch di tutte le stagioni di The Vampire Diaries e mi dondolerò avanti e indietro sulla sedia abbracciandomi le gambe come una paziente del Briarcliff. Mia madre ha chiamato immediatamente il CIM chiedendo il ricovero coatto quando le sono piombata in cucina in lacrime e le ho urlato un sonoro ‘Damme ‘na pizza in faccia e dimme che sto sognando perché non può essere finito! Cosa ne faccio ora della mia vita?’. Spero ci sia la connessione veloce di Patrick Dempsey e di finire in camera con Pepper, così da avere una compagna con la quale frignare.

Con quest’ultimo episodio si chiude un’era, mia cara Elenì.
Otto anni di scleri, di disagi, di ship war su Facebook, Twitter, Instagram che manco Antonella Elia e Ayda Yespica all’Isola dei Famosi, di #Stelena VS #Delena, di veglie fino alle 2 di notte, di attese bibliche per un bacio, di una 3×19 che rimarrà per sempre nella storia in secula seculorum, di sirebond #taccivostri, di ‘I care about you, Damon, but it’s always gonna be Stefan!’, di bastoni nel culo, di ‘I don’t know what I feel’, di buchi narrativi grossi come l’Area 51 e l’inspiegabile capacità di Matt Donovan di sfuggire alla morte.

La scorsa settimana si è celebrato il matrimonio degli #Steroline, rovinato poi dall’arrivo di quella MILFONA della mamma di InutiMatt e della cavallona di Vicky Donovan che può tirarsela fino a strapparsela, con Bonnie svenuta a terra e io con l’ansia a mille.
Vederti già dal primo frame, con la parrucca in testa e il vestito con oramai l’odore caratteristico delle ascelle in metropolitana il 14 luglio all’ora di punta, è stato un colpo al cuore.

Buongiornissimo! KAFFÈÈÈÈÈ??11??

La consapevolezza che purtroppo Bonnie si fosse ricongiunta con il suo amato Enzo per vivere un’eternità da Casper felici e innamorati si era insinuata velocemente nella mia testa, tanto da farmi mettere subito in pausa l’episodio per andare a prendere il barattolino Sammontana e il mestolo da minestra.
Poi invece mi sono trovata a sputare la stracciatella sullo schermo del mio iPad e a urlare un sonoro KITAMMUORT contro ignoti quando Bonnie si risveglia e Stefan, intento a farle un massaggio cardiaco, scampa dal coccolone.
E mentre quella cavallona di Vicky Donovan – nonostante i vari defenestramenti e uccisioni continui a non volerne sapere di morire – si improvvisa campanara che QUASIMODO LEVATE CHE ME FAI OMBRA, i nostri scoprono che la tua bara è aperta e tu dentro non ci sei più.
Ovviamente non poteva essere così semplice il tuo risveglio dal coma mistico e infatti scopriamo che quella trucida di Katherine ti ha rubato la parrucca e si è infilata dentro al vestito che io non avrei toccato manco con i guanti e un bastone da lontano.

Dopo la trollata iniziale, quella bagascia di Katherine mette subito in chiaro le sue intenzioni: radere al suo Mystic Falls e tutti i suoi abitanti con l’Altofuoco dell’Inferno, perché ha recuperato Game of Thrones e l’idea di Cersei Lannister nell’ultimo episodio della sesta stagione le è piaciuta un botto. Perdona il gioco di parole.
L’Apocalisse è vicina e dopo il momento C’è Posta per Te della famiglia Donovan e l’accorato ‘Vicky, cavalla del West che s’è fatta tutta il Mystic Grill Caffè, mi dispiace per essere stato un genitore di merdissima, per averti lasciato con quella MILFONA trucida della mia ex moglie e con un fratello utile come il libro di grammatica italiana in mano a Luca Giurato!’ di papà Maxwell, InutiMatt Donovan fa evacuare la città, Alaric si comporta da testa di cazzo, Caroline e Stefan cercano il tuo corpo.
Katherine nel frattempo si è dedicata a un extreme makeover e torna con boccoli, trucco marcato, chiodo di Zara e tacchi, mentre Damon si diverte a pugnalarla ogni tre per due.
Quella bitch ha portato il tuo corpo a scuola, perché dato che non ci sei mai andata da sveglia, ha pensato di farti recuperare tutti gli anni persi con il corso serale della CEPU.
Logicamente sei in trappola, quindi Stefan e Damon hanno un momento alla ‘Mi sacrifico io!’, ‘No, lo faccio io!’, ‘Tu meriti di essere felice!’, ‘Ma anche tu, ti sei appena sposato, cazzo! La luna di miele alle Fiji che vi ho regalato mi è costata un rene!’, ‘Dimmi che mi vuoi bene!’, ‘Ti voglio bene, fratellino!’.

Din don dan.
Vicky la campanara suona l’ultimo rintocco e l’Inferno libera l’Altofuoco pronto a trucidare tutti. Ma Bonnie riesce a contenerlo bestemmiando in aramaico antico il solito  Phasmatos salhdfklshfklsdfksbfkdhgkleghk.
L’aiutano anche nonna Bennet, tutte le streghe arse nel rogo, Sabrina Spellman, Zia Hilda e zia Zelda e il Cristallo di Luna delle Guerriere Sailor, più il bonus della congiunzione straordinaria di Giove e Marte nel suo segno e dell’allineamento dei chakra grazie ad Enzo in veste di guest star.
Bonnie spacca i culi e salva i posteriori a tutti, as always.
Ma purtroppo ‘All joys come with a price’ e dopo la morte Enzo l’ho capito bene.
Stavolta a lasciarci è stato Stefan, sacrificatosi per salvare il fratello, nonostante Damon avesse provato a soggiogarlo per metterlo in salvo. Un grandissimo e nobile gesto, quello di Salvatore Junior, divorato dal senso di colpa per tutto il male che aveva compiuto nella sua vita. Ha visto nel sacrificio una via di salvezza, trovando così finalmente la pace ovunque sia finito, assieme a quella faccia fragolosa della sua amica Lexie.
Bonnie finalmente riesce a risvegliarti con un Phasmatos ldhflekhafklefbkehfrehkre e #KaiBeccateStiSpicci è da due giorni trend mondiale su Twitter.
E da qui è storia.

Spero che tu e Damon, ora umano dopo che Stefan lo ha curato, abbiate recuperato tutto il fiki fiki che vi siete persi in due anni di lontananza, riaccendendo così i famosi bollenti spiriti deleniani.
Vi meritate finalmente sta gioia!
Sono felice per la tua brillante carriera da medico e spero che la proposta di matrimonio che ti ha fatto Damon sia stata all’altezza del brillocco di Tiffany che ti abbiamo visto al dito.

A Caroline auguro il meglio, perché è stata un’amica speciale, maturata tantissimo nel corso degli anni, passando dall’essere profonda come una pozzanghera a una persona altruista e disposta a qualunque sacrificio per chi ama. E spero che, assieme al successo per la sua Casa dei Ragazzi Speciali alla Miss Peregrine, si quagli anche la storia con Klaus perché il suo ‘He’s your first love. I intend to be your last. However long it takes’ della 3×14 io non l’ho mai dimenticato. #TeamKlaroline

Bonnie ha deciso di girare il mondo e lasciarsi la sfiga di Mystic Falls alle spalle e non posso di certo biasimarla. Sapere che Enzo veglierà sempre su di lei fino al giorno in cui non si riabbracceranno per sempre mi fa struggere il cuore di dolore e amore insieme.

Qualche parola la vorrei spendere anche per Matt Donovan, scampato per la bellezza di 171 episodi alla morte certa perché era l’unico umano sfigato e inutile in una città governata da creature sovrannaturali. Sono convinta che abbia creato anche lui degli Horcrux come Lord Voldemort riuscendo così a salvarsi sempre il culo.
È lui l’isola di LOST, l’assassino di Laura Palmer, uno degli alieni di Roswell.
Ha creato lui il buco dell’ozono, è il responsabile dell’elezione di Donald Trump, della stupidità di Flavia Vento e del cattivo gusto nel vestire di Arya Montgomery.
La stessa Jessica Fletcher è spaventata dalla capacità di sfuggire alla morte di Matt Donovan, tanto da essersi messa in contatto epistolare con Don Matteo per trovare spiegazioni. E mentre i due sterminatori di esseri umani più famosi del pianeta si confrontano, Maria l’illuminata ci fornisce la soluzione al mistero:


Insomma, dopo essere sopravvissuto per fino all’ottava stagione, sono convinta che Matt Donovan tenterà di conquistare anche l’Iron Throne a King’s Landing e dominare così Westeros. Ha tempo fino al 16 di Luglio per ideare un piano di attacco, piazzando il culo sulla sua panchina del parco di Mystic Falls, donatagli dalla comunità per il suo costante impegno a non fare un cazzo e riuscire comunque a salvarsi le chiappe.

Il finale, anche se palesemente scopiazzato da quello di LOST, mi ha commosso parecchio, mia cara Elena. Rivedere tutti i personaggi che hanno reso possibile la trama e i WTF? Di tutti questi anni è stato un colpo al cuore: Jeregnocco, zio John, zia Jenna, Tyler, Liz Forbes, la mamma delle magiche gemelle, mamma e papà Gilbert. Solo non si vedono i due liocorni.
Ma l’abbraccio finale tra Damon e Stefan mi ha definitivamente spezzato il cuore e i sentimenti. Perché, in fondo, la vera storia d’amore in The Vampire Diaries è sempre stata quella tra i due fratelli.

Grazie per le emozioni che tu e i tuoi amici mi avete fatto provare con le prime stagioni; grazie per le notti insonni, le alzatacce, le imprecazioni contro lo streaming della diretta che non andava mai e contro il tizio SONO VERAMENTE EUFORICO! quando finalmente usciva l’episodio con i sottotitoli incorporati. Grazie per aver dato vita a un fandom disagiatissimo che mi ha permesso di conoscere tantissima gente e di incontrare quella che è diventata oggi una delle mie migliori amiche. Specialmente per questo The Vampire Diaries sarà sempre una parte importante della mia vita.
Grazie.
Di cuore.

Con le lacrime agli occhi, ti ricordo di passare da The Vampire Diaries & The Orginals Streaming Italia e da HIC ET NUNC. ϟ così da ripercorrere insieme a tutti noi il viale dei ricordi.

Tua Anna

anna_who

Top 5: LOST, Doctor Who, Twin Peaks, Sons of Anarchy, Sex and The City.
Classe 1990. Ama alla follia lo sci-fi, il fantasy e tutto ciò che implica il genere soprannaturale. L'incontro con le serie tv avviene in tenera età, quando i suoi la iniziano a Charmed, X-Files e ER. Trascorre l'infanzia tra le crisi adolescenziali dei ragazzi di Capeside e le avventure della Scooby Gang: è a questo periodo che risale la comparsa di alcuni sintomi della telefilia. La sua dipendenza non ha trovato altra cura se non quella di assecondare la sua innata capacità di guardare un episodio dietro l'altro fino a farsi bruciare gli occhi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *