This Is Us – Recensione 2×09 – Number Two

Volevate emozioni vere? Ecco a voi Number Two, nono episodio della seconda stagione della serie più lacrimosa di sempre. La trilogia dei gemelli diversi continua e arriva al secondo episodio, che vede protagonista la meravigliosa Kate. Come avevamo scoperto la settimana scorsa, Kate ha subito un aborto, ma in questi quaranta minuti di pura emozione, abbiamo scoperto molto di più.

Come sempre gli autori ci presentano delle sequenze poste su vari livelli temporali: Number2vediamo la Kate del presente, vittima di un dolore che non riesce ad esternare; la Kate che sta per fare i primi passi, incoraggiata e sostenuta dai suoi genitori; la Kate adolescente, con un sogno che ha paura a svelare. La costruzione della sua storia è decisamente ben impostata e svela relazioni e avvenimenti che hanno reso Kate la donna che è.

Come sappiamo, fin da bambina, Kate ha sempre avuto un rapporto difficile con Rebecca, che tentando di farla sentire amata e accettata, ha in qualche modo rovinato il rapporto. Kate ha paura di deluderla, e da adolescente, nasconde la voglia di entrare in una scuola di musica. Ovviamente Rebecca, una volta scoperto il piano, supporta la giovane donna, che sente ora il peso della responsabilità di deludere sua mamma, che a sua volta, sente il peso della distanza creata con sua figlia. Le due si trovano faccia a faccia all’ospedale e Rebecca apre il suo cuore come fino ad ora non avevamo mai visto fare. E tutto viene trasportato al presente, quando vediamo che l’unica persona di cui Kate abbia veramente bisogno, in un momento terribile come questo, è sua mamma. Rebecca_Number2Quell’abbraccio che Rebecca era pronta a dare e ricevere, quelle braccia che sono rimaste sempre in attesa per lei, ora sono riempite con un dolore che lei è in grado di sostenere. Rebecca e Kate scaldano, con quell’abbraccio, un rapporto che sembrava destinato al gelo più totale, e spero vivamente che questo caldo abbraccio sia destinato a restare.

Parliamo ora di Toby, il mio amore per questo personaggio è destinato, ovviamente, a durare per sempre. Per un istante solamente, ho pensato che tutto fosse perduto, quando Kate trova il biglietto di Toby sul letto. Tutto sembra perduto, ma sorpresa delle sorprese, credo proprio che anche Rebecca sia team Toby-Kate e convince Kate a parlare con lui, ad aprirsi e condividere il dolore di questo momento. Non posso neanche lontanamente capire quanto dolore si provi in questi momenti, ma la brillante interpretazione di questi artisti, mi ha fatto comprendere quento la donna non sia solo in questo dolore. Quanto anche l’uomo, dopo aver condiviso la gioia e i preparativi, sia profondamente ferito, e soprattutto, che condividere questi momenti e parlarne, potrebbe aiutare, forse anche solo un po’, a superare il momento. Non ho capito dove Toby sia andato, so solo che è tornato e che insieme supereranno anche questo – lo so lo so, è solo finzione, ma quanto sono belli?

Quando parlo di This Is Us, nonostante l’eccessiva sdolcinatezza che gli autori continuano ad inserire, sento di parlare della mia famiglia, e non perché abbia qualcosa in comune con i Pearsons, ma perché trattano di argomenti con i quali possiamo empatizzare alla perfezione. Credo sia proprio questo uno dei motivi che rende la serie interessante e, diciamocelo, una delle storie più belle. Un bell’episodio che era iniziato sicuramente male, ma che ci dà speranza per un happy ending che non guasta mai.
Voi cosa ne avete pensato? Fatecelo sapere nei commenti, e non dimetnicatevi di passare sulla pagina Faacebook dei nostri amici di This Is Us – Italia.

Pronti per il Fall Finale? Cosa ne sarà di Number 3?

About MissEmi

Amante di serie dai tempi in cui guardavo ER con mia madre. Avevo 7 anni. Le serie sono il mio pane quotidiano. Scrivere fa semplicemente parte di me.

Check Also

Suits – Recensione 9×02 – Special Master

Bentornati, Suitors, con la recensione della 9×02 di Harvey Specter e l’Ordine degli Avvocati Suits …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *