Banshee – Recensione 4×05 – A Little Late to Grow a Pair

0
4

Arrivati a questo punto i giochi stanno ormai prendendo forma in Banshee, procedendo spediti verso una fine che ha tutte le carte in regola per essere epica. E in questa puntata abbiamo l’assestamento finale, in 45 minuti composti da importanti dialoghi e qualche passo avanti nelle vicende.

Banshee

“A Little Late to Grow a Pair” è una puntate relativamente tranquilla di Banshee, ma con questa serie è sempre un eufemismo. Si comincia alla grande quando Randall ordina di uccidere il povero amico, tagliandolo in due. Calvin come una pentola a pressione e forte dei suoi ideali tira fuori le palle a fine puntata e uccide Randall per porre fine al problema. Incredibile come nella sua follia abbia risolto a metà il problema di Bunker, mettendoli direttamente contro nelle prossime puntate, per Maggie. E la cosa mi ha stupito, perché pensavo che Randall sarebbe durato almeno un’altra puntata ma almeno ora mi aspetto già il peggio nello scontro tra i due fratelli.

Hood continua a non avere pace e vaga tra le indagini su chi abbia ucciso Rebecca, mentre continua a legare con l’agente Veronica Dawson. Sono spinti insieme da obiettivi comuni e hanno fiutato la stessa lista e trovo lei un personaggio abbastanza interessante, fuori dai canoni e totalmente imperfetta (tossicodipendente).

Degne di nota questa volta sono le scene dove le parole mostrano più dell’azione e Banshee in questo è migliorata tantissimo dalla prima stagione a ora. Vediamo finalmente Lucas andare da Job a parlare come i veri amici che sono, mentre lui si riprende finalmente dagli scossoni dei suoi continui incubi, grazie anche a Carrie che lo mette in riga. Vedere Job rasarsi la testa per riconquistare una parvenza di quello che è veramente, è una vera manna dal cielo. Dall’altra parte, abbiamo invece Burton che si comporta in maniera saggia, frenando Kai da un gesto pubblico non adatto a un sindaco e successivamente risolve la questione con lui in privato, semplicemente spaventando a morte la sua vecchia famiglia, dando un taglio netto con una parte di lui. Continua a tormentarsi pensando a Rebecca e collegando vari eventi alla sua gravidanza (nel mentre brucia casa a Hood per ripicca, mi sembra giusto).

Elencando i vari elementi che abbiamo visto, voglio vedere che mix riusciranno a creare con le ultime puntate e che strade prenderanno. Nazisti, satanisti, Kai Proctor che rischia grosso con il Cartello, Carrie che sarà presto scoperta da Kai, l’omicidio di Rebecca etc.. è una quantità di trame incredibile da mostrare in sole tre puntate. Ma il tempo è questo e l’ordine ristretto di puntate concede poco rispetto a prima, ma penso che possa essere anche un pregio. Questa è di sicuro l’ultima volta che staremo relativamente tranquilli con una puntata e non voglio neanche immaginarmi cosa accadrà, voglio solo godermi lo spettacolo, perché Banshee prima di tutto è stato sempre un grandissimo intrattenimento e non ho dubbi che con queste ultime puntate riuscirà a darci pure altro.

Vi lascio il promo della prossima puntata e vi invito a passare dalla pagina di Banshee Italia per ogni informazione su questo fantastico show.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here