Caro Babbo Seriale… le Serie TV che vorrei

2
4

Il Natale si avvicina e noi di Serial Crush ci siamo chiesti “che desideri ha un addicted?“: ognuno, di certo, ha la propria wish list seriale, ma quello che è certo è che tutti voi – almeno una volta, ne siamo sicuri – avrete sospirato pensando al vostro libro/film/cartone/videogioco/gioco da tavola/fumetto del cuore “Che bello sarebbe se ne traessero una serie tv!”. Nasce così questo divertente – per noi e speriamo anche per voi! – pezzo in cui noi dello staff ci siamo sbizzarriti ad esporvi i nostri desideri (ormai non più nascosti) in merito alle serie tv che vorremmo vedere in futuro.

Underworld – Da appassionata di tutto ciò che riguarda vampiri e licantropi e da grande fan del primo film della saga di Underworld (uno dei miei preferiti nel suo genere), non posso fare a meno di accarezzare l’idea di una serie tv ispirata ai film, ma che al contempo se ne discosti: non un reboot (la Selene di Kate Beckinsale è unica e non rimpiazzabile), ma una sorta di spin-off che ci racconti altre storie ambientate in questo universo. In realtà, la deriva eccessivamente fantasy presa della saga a partire dal secondo capitolo per finire al quinto che, nei cinema a gennaio, non promette di fare meglio, non mi è molto piaciuta: vampiri con ali da mega pipistrelli, lycan giganti e simili, cozzano con la visione quasi scientifica del fenomeno che il primo film ci aveva voluto dare e che mi aveva favorevolmente colpita nella sua originalità. Ad ogni modo, Underworld ha ancora molto da dare e una serie tv sarebbe il mezzo adatto per raccontare una storia senza le limitazioni di tempo cinematografiche: in realtà, di recente si è parlato proprio della possibilità di sviluppare un seguito televisivo per questa produzione, ma Len Wiseman (che ne è creatore e produttore) non ha ancora fatto trapelare nulla di certo al riguardo. (by Clizia)

Amori & Incantesimi Questo delizioso film del 1998 diretto da Griffin Dunne e con protagoniste Sandra Bullock e Nicole Kidman è tratto dal libro Il Giardino delle Magie di Alice Hoffman. Le due sorelle streghe Sally e Gillian Owens fanno parte di una stirpe maledetta, poiché ogni uomo di cui si innamorano è destinato a morire: questo è l’incipit di un film costantemente il bilico tra i generi, un pizzico di horror, una leggerissima spruzzata di commedia e un po’ di fantasy mischiato ad una detective story, fanno di Practical Magic uno dei miei film del cuore. Tutto è perfetto: attori (attrici, in particolare), storia, atmosfera, musiche… Una serie tv tratta da questo lungometraggio sarebbe un progetto davvero interessante perché, pur essendo il film unico nel suo genere (per me che lo adoro!), ha vari spunti che ben potrebbero essere approfonditi in un serial: in realtà, esiste un pilot di una serie tv tratta da quest’opera che la CBS commissionò nel 2003 e che vedeva nel cast Kim Delaney, Jeri Ryan, Kat Dennings, Gage Golightly, Dixie Carter, Shirley Knight e Esai Morales e Sandra Bullock come produttrice. Il progetto non ha purtroppo mai visto la luce, ma mai dire mai! (by Clizia)

La Storia Infinita Tutti quanti ricordiamo la storia di Atreiu che doveva trovare il modo di salvare l’Infanta Imperatrice da una malattia che la stava uccidendo e, contemporaneamente, salvare il regno di Fantàsia da una forza ancestrale chiamata Nulla. Tutti ricordano l’Auryn, lo speciale amuleto dai serpenti intrecciati donatogli dall’Infanta; tutti ricordano Artrax, il suo cavallo divorato dalle sabbie mobili; Falkor, il Drago della Fortuna cavalcato da Atreiu e il fastidiosissimo Bastian che entra nel libro mano a mano che la storia progredisce. Tutti quanti ricordano questi elementi perché hanno accompagnato la nostra infanzia, ma La Storia Infinita è molto altro: è un vero mondo ricco e denso di storie e personaggi appartenenti al mondo del libro e che non hanno visto la degna trasposizione nella pellicola. Nonostante nessuno voglia togliere al film il primato di aver accompagnato molti ragazzi nella loro infanzia, non si può negare che sarebbe davvero stupendo vedere il mondo di Fantàsia trasposto sul piccolo schermo. Caro Babbo Seriale, se stai leggendo esaudisci il mio desiderio: per Natale, fai che a qualcuno venga in mente la mia stessa idea e ci regali in formato serie tv questo bellissimo capolavoro fantasy! (by Jeda)

I Malandrini Forse sono troppo ambiziosa, forse sono semplicemente una Potterhead incallita che non riesce ad arrendersi all’idea di non poter prendere l’espresso per Hogwarts mangiando cioccorane nel tragitto. Quale che sia la verità, il vastissimo mondo di Harry Potter ricomprende anche i Malandrini, i quali, almeno per il momento, non hanno ancora avuto un apposito capitolo loro dedicato né al cinema né in versione cartacea: e allora perché non pensare ad una serie tv, sviluppata da un network o da una piattaforma seria (Netflix, mi senti?) e ovviamente coadiuvata dal geniale sapere di J.K. Rowling? Per ora ci “accontentiamo” di Animali Fantastici e dell’ottavo libro, uscito nel corso del 2016 sotto forma di copione teatrale, ma sognare non fa mai male. Se davvero Babbo Natale vuole rendermi felice, sono disposta a mettere tutto il resto da parte: niente cianfrusaglie materiali, regalami i miei Sirius, James, Remus e Peter – sì, addirittura lui – belli impacchettati in un ordine da dieci episodi da un’ora ciascuno. Prometto di lasciarti degli ottimi biscotti sotto l’albero. (by Allegra)

Shadowhunters Qualcuno potrebbe obiettare che noi fan della saga The Mortal Instruments abbiamo avuto abbastanza, visto che un primo tentativo (fallimentare) era stato fatto sul grande schermo e all’oggi abbiamo lo show di Freeform, in procinto di debuttare con la sua seconda stagione. Eppure no, secondo me non è assolutamente abbastanza e chiunque si sia approcciato a questa serie tv non può che concordare col mio disappunto. Sì, si lascia guardare, ma è anni luce lontana dall’atmosfera e dalla complessità dei libri, complici probabilmente sia un canale un po’ troppo low cost che degli attori e script non proprio eccellenti. Dal momento che ho amato questa saga fantasy come poche altre al mondo, imparandola praticamente a memoria sia in italiano che in inglese, è lecito che io desideri uno show fatto come si deve. Non voglio essere pretenziosa, ma ecco gli ingredienti fondamentali: un canale che sappia e voglia osare, degli attori sopra la sufficienza, qualche soldino in più per gli effetti speciali e un maggiore rispetto per la storia cartacea. Chiedo troppo? (by Allegra)

La Terza Madre – Non sono una fan delle opere di Dario Argento, ma questo film del 2007 ha una trama davvero intrigante che si presterebbe benissimo a diventare almeno una miniserie: una giovane archeologa che libera per sbaglio lo spirito della Terza Madre (Mater Lacrimarum), la più potente di una triade demoniaca di streghe (le altre sono Mater Suspiriorum e Mater Tenebrarum) che mette a ferro e fuoco Roma. Al netto del brutto risultato della pellicola cinematografica, sarebbe bello che un canale per adulti come HBO, Showtime o Starz si incaricasse di trasporre sul piccolo schermo una versione che renda giustizia ad una storia tanto oscura, violenta ed avvincente. (by Clizia)

Meredith Gentry – Questa serie di libri scritti da Laurell K Hamilton parla del mondo fatato e della sua divisione tra luce e tenebre: la protagonista è una degli eredi al trono che, per poter vivere, dovrà nascondersi dalla sua gente. Ma in questa saga non c’è solo il mondo fatato, di cui poco si parla nelle serie tv, ci sono anche seduzione e sesso, a volte anche spinto, indagini investigative e lotte di potere a condire la trama. Oltre a ciò sono descritti molti personaggi con poteri e caratteristiche peculiari, perciò dovrebbe esserci un gran lavoro soprattutto per quanto riguarda i costumi, il trucco e gli effetti speciali ma, se fatti bene, lo show potrebbe essere davvero una bomba! Io credo che potrebbe uscirne una bella serie per adulti stanchi di vedere il genere fantasy relegato ai teen drama. Un misto tra True blood per l’ambientazione, 50 sfumature per l’erotismo e CSI per la parte investigativa. Mentre noi fan ci consoliamo con la versione cartacea, produttori, pensateci!  (by Sweetsilvia)

La Trilogia delle Gemme Per ogni appassionato del genere fantasy e di viaggi nel tempo, La Trilogia delle Gemme è una chicca assolutamente imperdibile. Scritti dalla tedesca Kerstin Gier, Red, Blue e Green compongono una storyline appassionante che si snoda principalmente in una Londra dei nostri giorni, ma che non manca di regalare sprazzi di un elegante e sfarzoso passato fatto di ricami, tessuti pregiati e parrucche cotonate. La protagonista ha il nome di Gwendolyn Shepherd ed è una sedicenne che vive in un grandissimo palazzo nel cuore della capitale inglese assieme alla sua numerosissima famiglia, nella quale si tramanda da secoli il gene che permette di viaggiare nel tempo. A dispetto di ogni attesa, a possedere il gene non è la sua arrogante cugina Charlotte, istruita da tempo a questo importantissimo momento, ma Gwen stessa, e ciò fa di lei la dodicesima viaggiatrice. Missione di tutti i viaggiatori, nati a coppie in epoche diverse, è quella di completare con il proprio sangue il cronografo, il misterioso congegno ideato dal Conte di Saint Germain per controllare i viaggi nel tempo. Intrighi, misteri, un po’ di sana romance che non sfocia mai in soporiferi e tediosi triangoli amorosi, e un’abilità straordinaria di manipolare alla perfezione passato, presente e futuro, fanno della Trilogia delle Gemme un piccolo gioiellino che meriterebbe una considerazione seriale, dopo gli scarsi risultati delle pellicole cinematografiche omonime. Dear Santa, se mi stai leggendo sai cosa vorrei trovare sotto l’albero questo Natale! (by anna_who)

30 giorni di buio – Confesso di non aver mai letto l’omonimo fumetto di Steve Niles da cui sono stati tratti i due film intitolati rispettivamente 30 giorni di buio (30 Days of Night) e 30 giorni di buio II (30 Days of Night: Dark Days), ma di aver visto entrambe le suddette pellicole più le due webserie 30 Days of Night: Blood Trails e 30 Days of Night: Dust to Dust. Nonostante ciò, penso ugualmente che una serie tv ispirata a tutte queste opere sarebbe davvero una forza: estremamente splatter e violento, 30 giorni di buio restituisce ai vampiri quell’aura animalesca che da molti anni è stata loro tolta da cinema e tv. Qui sono bestie dall’aspetto sostanzialmente umano (denti a parte), con un loro linguaggio e che bramano sangue e non si fermano davanti a nulla per averlo e per tenere nascosta la loro esistenza al mondo. Certo, nel primo film il loro leader era interpretato dallo strepitoso e insostituibile attore Danny Huston, ma rimango dell’idea che uno show che peschi a piene mani un po’ dai film e un po’ dai fumetti potrebbe essere un prodotto interessantissimo per gli amanti del genere, se supportato da un canale adeguato: probabilmente Starz, Netflix ed FX sarebbero le reti migliori per una serie per adulti come questa certamente dovrebbe essere. (by Clizia)

La Leggenda degli uomini straordinari – The League of Extraordinary Gentlemen è un film del 2003 diretto da Stephen Norrington e tratto da uno dei fumetti più famosi del celebre autore Alan Moore: con un cast notevole che include Sean Connery, Stuart Townsend e Richard Roxburgh, narra la storia di una Lega composta da “supereroi” della letteratura quali Allan Quatermain, Tom Sawyer, il Capitano Nemo, Mina Harker, l’Uomo Invisibile, Dorian Gray e il Dott. Jekyll. Questa squadra di uomini (e una donna, Mina, resa ormai vampira da Dracula) ha il compito di lottare contro un male che minaccia l’Inghilterra e il mondo intero. Sebbene non sia certo un capolavoro ed abbia sostanziose differenze con l’opera dalla quale è tratto, questo film presenta un’intrigante trama che sarebbe molto interessante vedere trasposta in una serie tv: azione, occultismo, personaggi ormai leggendari e un’atmosfera Ottocentesca sono il mix perfetto per una versione soft e alternativa di Penny Dreadful, con cui questo film condivide l’idea di base di far incontrare tra loro pezzi grossi della letteratura. (by Clizia)


Crossover Daredevil/Black Widow
– Gli appassionati di fumetti Marvel saranno già a conoscenza della liaison tra il Diavolo di Hells Kitchen e la letale Vedova,  e per chi non ne avesse idea ebbene sì: Black Widow è un personaggio ricorrente nella testata di Daredevil, proprio come suo interesse amoroso, quindi perché non vederli insieme in un crossover? Purtroppo più che una letterina a Babbo Natale, ci vorrebbe un vero e proprio miracolo di Netflix. La strapagata Scarlet Johansson  potrebbe regalarci anche un solo episodio insieme a Charlie Cox. Sarebbe interessante vedere che genere di dinamica potrebbe intercorrere tra i due,  differente da quella che ha con Karen Page, ben più delicato come personaggio. Ancor più interessante potrebbe essere l’incontro con Foggy, la relazione tra i due non è mai stata piacevole, infatti Nelson non ha mai approvato Natasha insieme al nostro vigilante preferito. (by Missdanastood)

E voi che serie tv vorreste che in futuro fosse tratta dal vostro libro/film/cartone/videogioco/gioco da tavola/fumetto del cuore? Ditecelo nei commenti e ricordatevi di mettere “mi piace” alla pagina fb di Serial Crush!

2 COMMENTS

    • Grazie dei complimenti!
      Hai ragione, anche “Ghostbusters” potrebbe diventare una serie tv molto interessante: l’unico scoglio sarebbero i fan, sempre piuttosto contrari a nuove versioni del loro film cult.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here