Grey’s Anatomy – I piani futuri per la serie

0
82

Grey’s Anatomy ha terminato la sua corsa con il ventunesimo episodio andato in onda questo giovedì negli Stati Uniti. Come sappiamo, questo non era il finale programmato perché anche la produzione della serie si è dovuta fermare a causa della pandemia causata dal Coronavirus. Dei venticinque episodi che erano stati ordinati, la produzione si è fermata al ventunesimo episodio, girato in tempo prima che venissero chiuse tutti i set cinematografici.

Grey's Anatomy ha chiuso la sua stagione al ventunesimo episodio a causa dell'emergenza Coronavirus

Anche se non era stato pensato come finale di stagione, “Put An Happy Face On It” è riuscito a chiudere molte storyline sviluppate durante questa stagione.

E in una recente intervista, la sceneggiatrice Krista Vernoff ha parlato di come si muoverà la serie da questo punto in avanti.

Riguardo i quattro episodi che non sono stati girati l’autrice ha dichiarato:

“Tra circa un mese mi vedrò con gli autori e parleremo dei nostri piani riguardo i quattro episodi non girati. Abbiamo fatto numerosi brainstorming da quando ci è stato detto di rimanere a casa. Quindi alcune storie cambieranno rispetto a come le avevamo impostate. Molto probabilmente useremo queste storie nei primi episodi della diciassettesima stagione.”

Nell’intervista si è parlato pure del destino di Alex Karev. L’uscita del suo personaggio ha diviso inevitabilmente il pubblico:

“Sono dell’idea che i nostri fan non avrebbero preso bene una possibile morte del personaggio. Certo, avremmo potuto fare così o trovare un modo credibile per dargli un lieto fine. Sono orgogliosa di quell’episodio. Mi ha fatto ridere, piangere, emozionare e molti fan mi hanno scritto di aver provato le stesse cose. Ma naturalmente i fan arrabbiati sono quelli che si fanno sentire di più. Non sono per nulla sorpresa della loro reazione. Ma sono convinta che se avessimo ucciso il personaggio di Karev, si sarebbero arrabbiati ugualmente. In ogni caso Chambers può tornare quando vuole. Io stessa avevo lasciato la produzione della serie alla settima stagione e ora sono di nuovo qui.”

Infine si è discusso sul futuro di Grey’s Anatomy e sulla possibilità di includere l’attuale pandemia nello show:

“Non sappiamo ancora dove andremo dopo la diciassettesima stagione. Finchè Shonda Rhimes, Ellen Pompeo e i vertici della ABC non si incontreranno (cosa che avverrà forse tra un paio di mesi), non possiamo programmare nulla. L’idea di includere l’attuale pandemia nel mondo di Grey’s Anatomy è una cosa di cui non abbiamo ancora discusso. Faccio fatica ad immaginare che nel nostro mondo immaginario non prenderemo consapevolezza di quanto sta accadendo, ma non ho idea di come faremo.”

Fonte: TVLine, TVLine

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here