Il Telefirelli – Capitolo 2: I Generi Telefilmici (Parte I)

0
562

Buongiorno, buonasera, bentornati ad un nuovo anno ad Hogwar-
Oh, fermi. Non siamo ancora a questo punto, vero? Siamo ancora alle basi del mondo telefilmico, e ancora dovete essere istruiti, da bravi babbani.
Questo giro ci occuperemo, prevalentemente, di alcune definizioni di tipologie di telefilm.
Precisamente perché i nostri cari telefilm possiedono una suddivisione ben precisa. E ogni suddivisione ha una suddivisione. E ogni suddivisione di suddivisione ha una suddivisione. E-
Avete capito.

COMEDY
Le Comedy – da non confondere ma da affiancare alle sit-com – sono normalmente serie televisive con episodi molto corti (dai venti ai trenta minuti) che non coinvolgono l’affamato telefilo troppo emotivamente in quanto la quantità di on-screen è umanamente limitata. Le Comedy sono caratterizzate da battute secche, location mai molto varie, dialoghi rapidi e, appunto, divertenti. O almeno, dovrebbero esserlo. Una bad comedy si individua subito dalla presenza di battute che fanno venire voglia di strapparsi le orecchie. Ovviamente poi ci sono eccezioni come Faking It, che ha la capacità di spappolare cuori e stomaci e budella e gettarli in pasto ai pescecani. Come ho detto prima, le sit-com sono da comprendere tra le Comedy, e tutti ricordiamo con affetto nostalgico Friends, o conosciamo il nostro carissimo Sheldon Cooper. Particolarità delle sit-com? Un divano.
E no. Non è una battuta.


DRAMA

Se una serie tv è targata Drama, miei cari babbani, rifuggetela finché ne siete in tempo, perché arriverà di sicuro un momento in cui soffrirete. TANTO.
Ovviamente, Drama si esprime da solo: serie tv drammatica, caratterizzata da scene e situazioni fortemente realistiche.
Il Drama raccoglie in sé un infinito mondo di sottocategorie.


CRIME DRAMA
Nel crime drama, come è facile intuire, i protagonisti appartengono o hanno strettamente a che fare con il mondo del crimine. In queste serie tv è spesso facile venire incontro a termini che possono risultarvi sconosciuti: vi siete mai chiesti perché esistono tanti John e Jane Doe, vero? Ebbene, John Doe è il nome provvisorio che viene affidato a una vittima maschio (in caso sia femmina, John diventa Jane) la cui identità non è identificata.
E INDOVINATE?! Ovvio. Anche il Crime Drama ha un fottio di suddivisioni che mi fanno venire l’ansia solo a elencarle.

– POLICE DRAMA (o Police Procedural): I protagonisti, solitamente sexy, hot, mlmlmlosi poliziotti o detective che CREDETEMI, NON LI TROVERETE MAI NELLA VOSTRA STAZIONE DI POLIZIA. Al massimo ci trovate il Commissario Winchester. Quello dei Simpson, non quello di Supernatural.
Comunque, i procedural seguono normalmente uno o più casi per puntata, autoconclusivi, ma possiedono un unico grande caso che fa da filo conduttore per tutta la stagione televisiva.

– LEGAL DRAMA: Famosissimo è il nuovo uscito di Shonda Rymes (la bottana di Grey’s Anatomy, esatto), How To Get Away With Murder, dove gli investigatori in questione sono gli avvocati o i legali delle vittime. Da che mondo e mondo, gli avvocati italiani non mandano in galera i nostri politici, figurarsi trovare gli assassini di un omicidio. CIAAAAAAAAAO.

– GANGSTER DRAMA: Non si parla di far west, bensì di cosche mafiose e simili. Ergo il neoarrivato Gotham potreeeeeeebbe fooooooorse essere incluso in questa categoria.

– PRISON DRAMA: Vorrei potervi dire Orange Is The New Black, ma probabilmente pensereste che un prison drama è un telefilm su lesbiche che fanno sesso in prigione – E NON ME NE LAMENTO, EH – ma no, miei cari ragazzi. So che è interessante, ma no. Il Prison Drama è semplicemente una serie drammatica ambientata in prigione.


– MEDICAL DRAMA
: La specialità di Shonda sono le serie tv ambientate in ospedali, studi medici e cliniche. Si suppone che i Medical Drama trattino di casi medici etc, ma il punto saliente di queste serie tv sono in realtà le relazioni instaurate tra medico e medico, medico e paziente, paziente e paziente, medico e medico e paziente – è successo, non fate tanto gli scandalizzati. Fondamentalmente, nei Medical Drama lo stanzino del medico di guardia non serve per dormire, ma per copulare come ricci


– FAMILY DRAMA
: Come se vivere in una famiglia di folli psicotici e depressi non fosse abbastanza, se vuoi farti ancora più male puoi benissimo GUARDARE UNA SERIE TV CON PROBLEMI FAMILIARI. Giusto perché da soli non abbiamo abbastanza problemi. Family Drama A.K.A. Drammi di Famigggghia.

– TEEN DRAMA: Rifuggiteli. Dico sul serio. Se poi sono targati Ryan Murphy, rinchiudetevi in un bunker e gettate la chiave. I Teen Drama, che stanno spopolando, sono ovviamente telefilm che analizzano le dinamiche adolescenziali di uno o più gruppi di ragazzi di età compresa tra i 14 e 20 anni. Anche se credetemi, se i genitori li avessero tutti affogati alla nascita, il mondo sarebbe un luogo migliore.

In attesa del prossimo numero, non dimenticate di entrare nel nostro gruppo Innamorati delle serie tv e soprattutto di passare per aggiornamenti, news e tanto altro da Together We Fandom, Telefilm Generationdalla nostra pagina facebook!

Previous articleRevenge – Recensione 4×06 – Damage
Next articleMarvel’s Agent Carter – Bridget Regan nel cast
Inizia a guardare telefilm a sei anni, dimostrando fin da subito la propensione a shippare le coppie più improbabili e assurde. Avanzando con gli anni aumenta anche la sua follia nei confronti dei telefilm, cosa che influisce molto sulla sua vita sociale. Si rende conto che, immancabilmente, per ogni telefilm, riesce a trovare una coppia femslash da shippare senza ritegno. A undici anni scopre le fanfiction, e da lì la sua vita sociale va definitivamente a quel paese. Conosce Glee tre anni fa e da quel momento il suo mp3 non contiene altro che cover di quel telefilm. La fine per la sua sanità mentale arriva con Once Upon A Time, dove Lana Parrilla le ha preso il cervello e l'ha dato in pasto ai cani. Si è trasferita da qualche mese USA, così che la sua follia possa raggiungere picchi mai visti -e le permetterà di recuperare un po' di sonno, visto che non dovrà più alzarsi alle due di notte per le dirette.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here