Once Upon a Time – Recensione 4×10 – Fall

0
1123

“… Fino a che ti accorgi che non sei servito a niente…. e vorresti urlare… soffocare il cielo… sbattere la testa mille volte contro il muuuuro… respirare forte il suo cusciiiino… dire è tutta colpa del destiiiino se non ti ho viciiinooooo… perdereee l’amooore… maledeeeetta seeera… che raccogli i cocci di una vita immaginaaaria….” Il mio livello di depressione dopo aver visto il decimo episodio di Once Upon a Time può spiegarlo solo Massimo Ranieri… E vale anche per buona parte dei protagonisti. Sappiate che ho ancora il singhiozzo lacrimoso mentre vi scrivo. Partiamo sennò mi rannicchio di nuovo in posizione fetale a piangere e non è il caso.

Ingrid e Rumple hanno una pacifica conversazione in cui il nostro cattivaccio per eccellenza riesce a strappare la promessa alla regina delle nevi di permettere a lui, Belle ed Henry di lasciare Storybrooke. Ora, ciò che ho capito io è che Rumple vuole partire alla conquista del mondo, o semplicemente vuol andare a Disneyland o gli rode di non essere andato in viaggio di nozze… Non lo so, fatto sta che mi ha ricordato lui:

Prof

Per questo personaggio sembra che non valga il detto: “chi s’accontenta gode”. E dovrebbe, eccome se dovrebbe! Ha manipolato tutti i personaggi di ogni fiaba possibile e immaginabile, credo che un domani se gli autori finiscono con le fiabe Disney, ci ritroveremo Tremotino a fare accordi con le Winx… winxDicevo… Ha manipolato tutti, è stato perdonato da tutti, suo figlio è morto nel tentativo di permettere anche a lui di condurre un’esistenza tranquilla e lui giustamente cosa fa? Il perfido. Qui ci sarebbe da domandarsi l’autore del libro di Henry, ammesso che sia una persona, con che logica dispensa gioie e dolori. Tremotino è indubbiamente più cattivo di Regina, eppure Regina sembra debba scontare pene su pene (anche per Robin, visto che costui tradisce una moglie la cui resurrezione sta scomoda in primis a lui. Grazie Emmuccia, grazie…), mentre a Tremotino sono concesse scappatoie su scappatoie. Ho una teoria a riguardo. Credo che il cattivo delle favole in generale sia Rumple e che le sue gioie, quando ne ha, corrispondono, inevitabilmente, a periodi di difficoltà, reale od emotiva, che vivono gli altri protagonisti. Sfugge alla sconfitta molte e molte volte, ma credo che per far sì che tutti abbiano il lieto fine sia proprio lui a dover essere sconfitto, o perlomeno L’Oscuro. Con ciò non so se sarà sufficiente per lui separarsi dal pugnale, così come vuole, se lui è la Bestia della Bella e la Bestia, se è il coccodrillo di Peter Pan e via dicendo, interpreta sempre il ruolo di colui che alla fine muore: la bestia muore per lasciar posto al principe, il coccodrillo viene sconfitto ad un certo punto. Dovendo pensare anche a Belle, che viene sempre trattata come l’ingenuotta della situazione nonostante la sua vasta e vera intelligenza, non credo che un’eroina meriti un uomo del genere accanto. Nessuna donna in realtà lo merita. Vero, non possiamo dimenticare i momenti in cui si è dimostrato buono, l’amore per Neal ed Henry, ma allora se a quella parte buona di lui non lo legano né il ricordo del figlio, né l’amore per la moglie o per il nipote, cosa potrà mai farlo? Trovo anche che alcune sue scene siano state superficialmente presentate in questa stagione, come quelle con Henry che gli chiede di imparare ad usare la magia. Nutro fastidio per lui al momento. Che fosse un personaggio delineato in sfumature lo sapevo, che potessero essere così ben tracciati i confini di quando ha qualche scrupolo e di quando non ne ha è poco credibile con la crescita del personaggio. Di sicuro più interessante, ma poco credibile. Come a dire: l’abbiamo reso buono quando ci serviva, ad uso e consumo di fandom e trama del momento. #nonmipiace

 

I nostri eroi, nel mentre, si accorgono dell’incantesimo e si chiedono come fare per scampare di nuovo alla nuvoletta viola, portatrice dell’incantesimo dello specchio in frantumi, capace di tirare fuori il peggio delle persone e farle rivoltare le une contro le altre, perché in grado di far vedere solo il peggio nel prossimo:

Biancaneve: “Uiiiiiiii com’ è caruccia, brilla tutta!” Regina: “Per forza, è piena di glitter! Siamo sotto Natale, tutto brilla in questo periodo, genio!” Biancaneve: “Stai solo cercando una scusa perché la tua non brillava” Regina: *broncio e sbuffa* David: *si lancia contro la parete di ghiaccio perché se anche lui ha vissuto sempre in pianura, al massimo in collina, non si è perso nessuna puntata di Heidi e crede di poter fare il Peter della situazione La montagna: *mi scappa il solletico* David: *viene scaraventato via* La collana di Anna: *BUBBUSETTETE!!!* Elsa: *è felice* Emma: “…oooook… allora mamy e papy dovete fare ciò che vi riesce meglio: seminare il panico con Leroy. Killian ti ricordi quando Henry fu rapito e tu mi rubasti il fagiolo e prendesti la nave?” Killian: *lacrimoni agli occhi, eyeliner che si scioglie* “io ti amo tanto tanto…” Emma: “eh tranquillo, adesso ti autorizzo” Killian: *scodinzola quasi-semi-forse-incoscientemente-felice della fiducia accordata e se ne va* Henry, tra sé e sé: Io avrei il cuore di quello che crede di più, ma sono anche il meno rincoglionito qua in mezzo, lo dimostra il fatto che me ne sto zitto – zitto buono – buono tenendo la mano a mi… *viene attirata la sua attenzione, non finisce il pensiero, ma sarà chiaro tra pochissimo*: Emma: “Henry, bello de mamma, andiamo” Henry: “EMMA io vado con MAMMA” Regina: *una lacrima le solca il viso….*….

 

Al negozio del signore e della signora Gold.

Belle capisce che la collana di Anna ha sopra dei residui di specchio e quindi di incantesimo. Elsa è sollevata e capisce anche perché sua sorella l’ha rinchiusa nell’urna. La collana si può usare per trovare Anna, che essendo immune dall’incantesimo, avendolo già subito (tipo vaccino, giusto?…), deve andare dal parrucchiere e farsi spuntare i capelli, così le fatine prendono i capelli spuntati (?!) e fanno l’antidoto da far bere praticamente a tutti, mentre solo Emma, Elsa ed Anna restano immuni dagli effetti dell’incantesimo.

Il punto è: seppur riuscissero a creare l’antidoto, le fate sono immuni dall’incantesimo? No, ma io me le immagino: Fata #1: “Tu, brutta popputa fata madrina de sto….” Fata turchina: “Qua la comando io! State calme!!!” Fata madrina: “sto caspito Turchì!!” Fata Turchina: “Come prego?!” Fata madrina: “salagabula megicabula bidibi bodibi buu!!! *dito medio agitato volgarmente in aria*

Più o meno.

Nel frattempo, ad Arendelle…

Io non avevo capito che il risveglio di Anna e Kristoff fosse nel presente, ma è stato meglio così, scoprirlo è stato piacevole. Anna nota un filo di paglia d’oro ed intuisce che dovranno vedersela con Rumple,anna paglia che è lui ad avere l’urna. Meno piacevole è stato vedere Hans e le sue basette. Più piacevole vedere quei tre gnocconi dei suoi fratelli. Le battute migliori sono sempre e comunque quelle di Anna. È una figura talmente positiva da risultare graziosa anche quando si arrabbia, ma non per questo è una creatura indifesa e delicata. Come solo i tre moschettieri saprebbero fare, lei e Kristoff mettono k.o. i principi delle isole del sud e scappano dal castello. L’idea di Anna è di rivolgersi a Barbanera e acquistare da lui la “Stella Dei Desideri”, oggetto che sua madre stava cercando anni e anni addietro, probabilmente per togliere i poteri ad Elsa. Quindi si incamminano. Scoprono, però, che Barbanera li ha venduti ad Hans, il quale rivela loro che sono trascorsi trent’anni da quando Arendelle è stata congelata, prima di rinchiuderli in un barile e gettarli in mare.

A Storybrooke.

L’incantesimo di localizzazione porta Emma ed Elsa a cercare Anna nelle miniere, le cui mura andrebbero abbattute: Elsa: “Emmuccia fatti in là che devo compiere una strage” Emma: *sbatte le extension alle ciglie* Elsa: “E va bene….”

Si recano quindi in biblioteca e mentre Regina fa notare come le infrastrutture cittadine siano una merdaccia da quando è Bianca ad essere sindaco, costei le fa notare che ha avuto dei cattivi da combattere, al contrario suo che era l’unica cattiva… Sì, vabbè, pure a Storybrooke i politici ci mettono la pezza a colori…  Il tempo stringe e David informa Regina, Leroy, Emma e sua moglie che l’incantesimo può esser fatto usando la collana, che però verrebbe distrutta, sottraendo ad Elsa la possibilità di trovare sua sorella. Dopo una discussione durata sì e no quattro minuti, decidono di usare la collana per l’incantesimo. Elsa, però, che non è solo gnocchissima e dolce, ma anche intelligente, consegna loro il sacchetto con dentro delle pietre e tiene la collana con la quale torna nelle miniere per cercare Anna. I nostri arrivano da Granny’s e si accorgono dell’inganno. Epica Regina: “Ormai dovrei aver imparato a non fidarmi delle bionde!”.

regina bionde.

La Speranza è un desiderio d’amore.

Emma si precipita ad aiutare  Elsa, che in modalità “Hulk” distrugge la parete della miniera e si ritrovano sulla spiaggia… Va bene tutto, ma questa miniera come è stata costruita?! Mistero…

La collana smette di brillare ed Elsa pensa che Anna sia morta. Le dà così un ultimo, commosso, addio stringendo la collana, desiderando di riavere sua sorella accanto… La collana riprende a brillare…

In fondo al mar…

Anna e Kristoff sono legati nel baule che inizia ad immagazzinare acqua. Kristoff riesce a liberarsi grazie ad un chiodo che gli permette di tagliare la fune e libera anche Anna, che, dal canto suo, pare aver perso la speranza. È una delle scene più commoventi che io abbia mai visto in vita mia, ed Elizabeth Lail è stata stupenda! Convinta che Hans abbia avuto la meglio, che Elsa sia chiusa nell’urna da oramai trent’anni, ammesso che sia viva, convinta che lei ed il suo amato stanno per morire e consapevole di essere stata lei a trascinare Kristoff in tutta quella faccenda, le riesce solo di prendere il viso di lui tra le mani e…: tumblr_nfzg0dYdfg1u0ed5vo1_1280

Anna: “Io, Anna di Arendelle, prometto di amarti e onorarti…”
Kristoff: “Ehi, ehi, ehi! Cosa stai facendo?!”
Anna: “Ti sposo… Prima di morire”
Kristoff: “…No!”
Anna: “Come…?”
Kristoff: “Non mi sposerai finché non usciremo da qui… Ti amo”
Anna: “Ti amo anch’io”…

Io:

io piange.

Le coronarie sono andate.

La Speranza è un desiderio d’amore. Parte seconda.

Anna e Kristoff appaiono ad Elsa ed Emma poiché il ciondolo di Anna altro non era che la Stella dei Desideri e le due sorelle si riuniscono: Elsa: “Sei ancora gnocca!!!” Anna: “Anche tu!!!”

elsa e anna.

Ora è il caso di correre, letteralmente, dalle fatine, affinché possano creare il contro – incantesimo, ma secondo voi Rumple può permetterlo? Ovvio che no! Così spinge Killian all’ennesimo tradimento, gli affida il cappello per far sì che risucchi tutte le fate, ed in più lo minaccia di morte certa. Il viso di Killian che si nasconde da Emma e quelle lacrime che ci sono, ma non escono perché non ha il cuore nel petto, sono più eloquenti di qualsiasi parola:killian

David e Kristoff scoprono l’esistenza del barbiere.

Elsa, Anna, Kristoff ed Emma si recano alla centrale per cercare di capire il da farsi con Bianca e David. I discorsi sono tra il serio ed il faceto:

David: “Amico mio ‘nto stai bello col capello corto!”
Kristoff: “E tu?! Mi devi assolutamente dire chi ti fa sto ciuffo! Ma guardati!!!”
David: “Ciao Joan” *occhiolino – occhiolino* Bianca e Kristoff: *sguardo indagatorio, gelosia in vista. SPIEGATE*
Anna: “Era un nome in codice…”
Bianca e Kristoff: *ahhhh ok*
Anna: “David bello eri coi capelli, al vento bello sei….”
Bianca e Kristoff: *stringono gli occhi a fessura*

annoyed-im-watching-u-l
David: “Lei è mia moglie, lui è Neal, il pupo bello di casa e lei è nostra figlia Emma”
Anna: “Ohhh ma come ti sei mantenuto bene in vecchiaia” *occhi a cuore*
Emma: “Ssssssì. Poi ti spiego eh….”

 

Lo strazio.

Bianca e David sanno di non poter sfuggire all’incantesimo. Devono evitare di farsi del male, così come tutti gli altri in città. Regina sigilla Henry nella stanza del sindaco e saluta Robin che ha una fiducia cieca in lei e vorrebbe seguirla, mentre lei si chiude nella cripta per il bene di tutti, Rumple sigilla Belle in negozio, con la scusa che lei potrebbe ferirlo con il pugnale, è un vigliaccone vi dico, un vigliaccone! Ora capisco il senso di attribuirgli quest’aggettivo! Killian gli consegna il cappello e gli ricorda che potrebbe godere per tutta la vita dell’amore e della fedeltà di quella donna e rinunciare al potere. Rumple si limita a dirgli di volere entrambe le cose e a minacciarlo. Bravo! Bis! Così come Robin per Regina, anche Bianca e David ripongono una sconfinata fiducia nella loro bambina (licenza poetica), le dicono che si fidano di lei, che li libererà e li salverà di nuovo. Si fanno chiudere nelle celle, le affidano Neal e aspettano. Kristoff si ammanetta a una scrivania. Emma piange come mai prima e arriva Killian a salutarla prima di ammanettarsi al porto. tumblr_nfvwfhC39r1teuhfvo1_500Lei non è tipo da baci d’addio, ma può fare un’eccezione. Se non si fosse ancora capito: Lei lo ama. Nel baciarlo, però, nota qualcosa di diverso e si tocca le labbra. Credo che questa scena sia il preludio a qualcosa che vedremo o nel prossimo episodio o nella prossima metà di stagione: Emma deve salvare Killian, o, meglio, il suo cuore. Ha salvato tutti, è ora che faccia qualcosa per se stessa. Cosa può esserci di più altruista e insieme egoista del salvare l’uomo che ama?

Il finale è struggente. Anna guarda Kristoff consapevole che a breve le riverserà addosso solo rabbia, ma ciò che più mi ha allarmato è che i coniugi meraviglia si siano lasciati le mani a incantesimo concluso. Biancaneve e David hanno professato il loro amore pochi attimi prima che i frammenti di specchio si depositassero nei loro occhi, il loro primo sguardo dopo l’incantesimo mi ha gelato il cuore. Bianca l’ha guardato come se dovesse riversargli addosso tutta la rabbia del mondo, ma loro condividono il cuore, quindi come avverrà? Lei proverà rancore e odio anche verso se stessa? Il piccolo Neal è stato vittima dell’incantesimo? Dobbiamo aspettarcelo indemoniato mentre si apre il pannolino e getta cacca sulla sorella maggiore?

Il caso della bottiglia.

Ho avuto l’onore di recensire il primo episodio di questa stagione e quando mamma Frozen, che ora sappiamo chiamarsi Gerda, ha imbottigliato un messaggio per le sue bambine e l’ha affidato al mare, ho guardato ogni successiva puntata cercando un appiglio, un indizio su cosa possa esserci scritto!!!

bottiglia

Finalmente la bottiglia è tornata e mi auguro che oltre a una qualche soluzione, ci siano scritte anche delle belle parole d’amore per Elsa, la quale è al momento convinta che i genitori, ed in particolare la madre, non riuscissero in alcun modo ad accettarla. Questo è evidente quando dice ad Emma, davanti alle celle, che ha dei genitori straordinari. Bianca e David dicono infatti ad entrambe che sono speciali e di non avere paura.

P.S. Elizabeth Leil e Jennifer Morrison sono due tra le attrici più credibili al mondo quando piangono. Fin troppo credibili. Ogni volta che Emma piange io la vorrei abbracciare!

Il prossimo episodio si preannuncia ricco di sorprese. Non perdetelo! E, se volete, tornate qui a commentarlo con noi, oppure sulla nostra pagina facebook. Vi invito, inoltre, a passare dalle nostre pagine affiliate.

 SwannQueen Italia

Welcome to Storybrooke

Once Upon a Time Italia

Previous articleArrow – Manu Bennet ritornerà nella serie
Next articleState of Affairs – Recensione 1×03 – Half the Sky
Ha un’età compresa tra l’anno in cui è nata ed oggi. E’ portata in giro dai suoi capelli, non è lei che porta in giro loro. Ironia è il suo secondo nome, ama ridere. Lettrice e scrittrice compulsiva con fin troppa immaginazione, viaggia grazie ai libri, la cui compagnia affianca a un bel gelatone in estate e ad una fettona di torta in inverno. Nelle mezze stagioni semifreddo e yogurt. A causa del Signore degli anelli si considera abitante della terra di mezzo tra Napoli e Caserta, non riesce più a dire “in provincia di”. Quando non è impegnata a sfogliare le care pagine o a guardare un film, studia legge. Ha scoperto da poco l’amore per la Fit Boxe e, all’occorrenza, nel sacco vede gli scrittori degli show che più ama, un esempio? Gli scrittori di Alcatraz, serie stupenda cancellata dopo la prima stagione. Chiederle di fare una classifica sui telefilm preferiti è stato come chiederle di tagliare il filo rosso o il filo verde ad una bomba. La passione per le serie tv inizia con Friends, che considera super partes, non classificabile, la madre di tutte le serie tv! A darle il colpo di grazia sono Spartacus e Da Vinci’s Demons.Top five: Game of Thrones, Dexter, Once Upon a Time, The Vampire Diaries (e affini, vedi True Blood e The Originals) e Arrow perché diamine, Stephen Amell se lo merita con tutti gli addominali che è costretto a fare!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here