The Crown – Quanto a lungo ”regnerà” la serie?

0
3

Il 4 novembre uscirà su Netflix un’altra importante serie tv, molto attesa, The Crown, che narra la storia della Regina Elisabetta II. Lo sceneggiatore e produttore Peter Morgan e il regista Stephen Daldry erano presenti al Museum of Modern Art di NY la scorsa domenica per una breve proiezioni della serie.

Presenti ovviamente anche alcuni membri del cast, tra cui la protagonista Claire Foy, che pare abbia dato una buona performance della Regina sia come donna che come monarca, Matt Smith, nel ruolo conflittuale del Principe Philip, e Jared Harris, che invece ha dato un toccante ritratto del morente Re Giorgio VI.

Queste le prime impressioni della nuova serie Netflix, che arriva in un momento storico molto importante, sia per gli Stati Uniti, con Hillary Clinton che potrebbe diventare la prima presidente donna, e anche per la Gran Bretagna, dopo i recenti fatti del Brexit. Le aspettative sono davvero alte, dunque, ed ecco che si parla già del futuro della serie, che nonostante debba ancora debuttare, ha già ottenuto il rinnovo per una seconda stagione. La storia della Regina è un buon modo per esaminare la storia moderna dell’Inghilterra perché è così ”intrecciata con la Costituzione inglese e con l’anima inglese”, ha detto Peter Morgan  che ha scritto 20 episodi per la serie, nonché il film The Queen, con Helen Mirren del 2006.

Ma lo sceneggiatore ha ammesso che ancora non sa se proseguirà con la storia – sempre che Netflix rinnovi la serie – che arriva al 1960 alla fine della seconda stagione. Suzanne Mackie, produttrice di The Crown, ha però un sogno: arrivare alla terza stagione per passare con la storia della Casa Reale dei Windsor nel corso degli anni di Margaret Thatcher e della Principessa Diana.

Fonte

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here