The Walking Dead – Recensione 6×04 – Here’s Not Here

0
179

Ho un enorme problema di fondo per parlare di questa puntata, non per come è stata presentata la trama. Tagliando corto, dividerò la recensione in due parti per chiarire il concetto, di cosa mi è piaciuto della puntata e del problema proprio dello show The Walking Dead.

The-Walking-Dead-604-Morgan-Jones-and-Eastman-850x560

“Here’s Not Here” è il racconto di Morgan al wolf rapito su come sia nata la sua dottrina “tutte le vite contano”, con un immenso flashback, temporalmente nel periodo che decorre dall’incontro con Michonne, Rick e Carl in “Clear” fino ad ora. Ed è una storia interessante, quello del fortuito incontro col personaggio di Eastman, ex psichiatra forense che ancora prima dell’apocalisse zombie aveva veramente visto la fine della sua vita, confessando di aver toccato il fondo come Morgan. Far morire di fame il killer della sua famiglia è notevole, se guardiamo la semplicità e la pacatezza di lui ora nella puntata. Seguiva principi di pace esteriore che oramai possono considerarsi un’utopia, ma non per Morgan.

Trovo plausibili i discorsi di Eastman, dato che l’incontro con Morgan diventa una sorta di sessione psichiatrica che lo aiuta veramente. Tragicamente muore sia Eastman che la capra ma tutto questo è giovato a dare un senso al suo nuovo modo di fare, alla rinascita di questo nuovo personaggio che è diventato un pizzico più interessante.

Ora, parlando di cose serie, a me non va giù una cosa. Non è la durata della puntata, anche se devo ammettere che in alcuni attimi avevo una tremenda voglia di mandare avanti, ma la sua tempistica. Possono funzionare puntate così, ma dopo la bellezza della scorsa volta non si può mettere un freno a mano a tutto. Io non sento il bisogno di riprendermi una settimana per poter vedere cosa succederà dopo Thank You, perché mi sento come se avessi aspettato 64 minuti solo per sentire Rick gridare “Open the gate“.

Sarebbe stato perfetto se questa fosse stata la terza puntata e Thank You fosse stata la puntata di questa settimana, probabilmente l’avrei giudicata con più attenzione. Questo non vuol dire che siamo già alla deriva, perché comunque su 4 puntate abbiamo una tenuta ottima, si sta muovendo qualcosa in una maniera diversa rispetto alle scorse stagioni e non sono finite qui le sorprese, ve l’assicuro. In particolare, vista la tendenza ad attingere in maniera più concreta dal fumetto, potrebbe solo portare le cose su un altro livello.

L’attenzione è rivolta solo a quello che succederà alla prossima puntata, è un dato di fatto e sono contento perché era un sentimento che mancava da tanto tempo.

Quindi, dita incrociate per il futuro, beccatevi il promo della prossima puntata e vi invito a passare dalle pagine di The Walking Dead Streaming ITA e Norman Reedus Italia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here