Tv Road Trip – Sense8 – Parte 1

0
1

Questo mese vi portiamo alla scoperta dei luoghi di una delle serie tv targate Netflix che mi ha rubato il cuore: Sense8, creata da Andy e Lana Wachowski e andata in onda nel giugno 2015. Uno degli aspetti più belli di questa serie tv, oltre ad avere dei personaggi bellissimi, è appunto caratterizzato dai tantissimi luoghi in cui è stata girata, luoghi che non hanno avuto bisogno di nessun set artificiale, in quanto autentici, che mi hanno fatto innamorare ancora di più del mondo e delle bellezze che custodisce e grazie ai quali ho intrapreso, più e più volte, uno dei miei tanti viaggi mentali sotto l’effetto della droga chiamata serie tv.

Già la sigla di Sense8 ci dà una successione di immagini di luoghi di tutto il mondo, come se gli autori abbiano voluto farci connettere in tante parti del mondo! Siete stati in grado di riconoscerli tutti? Alcune sequenze sono davvero velocissime, per altre invece ci si sofferma di più. Sono luoghi più o meno famosi, di svariate culture, e proprio uno dei simboli di San Francisco apre la sigla: il Golden Gate Bridge. Seguono poi le immagini di Chicago, dell’Islanda, Londra, Berlino, Nairobi, Città del Messico, Seul e Mumbai, inizialmente in quest’ordine ma poi si mischiano, ritraendo sempre luoghi di queste nove città da cui provengono i nostri protagonisti. Insomma, un giro intorno al mondo in due minuti. Ora, se avete la possibilità di farvi un bel viaggetto, scegliete una di queste mete e andate alla ricerca dei luoghi dove è stata girata la serie. Per non essere troppo lungo, il Tv Road Trip dedicato a Sense8 sarà diviso in tre parti e le città saranno raggruppate per continenti, quindi cinture allacciate che si parte dall’America!

Chicago

È una delle città che vorrei visitare di più in questo momento, set di tanti film, telefilm e anche di tanti libri. In Sense8 è la città dove Will è nato e cresciuto e dove adesso lavora come poliziotto. Molti scorci della città li possiamo vedere anche nella sigla, come il Millennium Park, che poi non appaiono nelle scene; ci sono invece alcuni luoghi, come pub, che vale la pena visitare:

Superdawg, si trova nella Northwest Side ed è il luogo dove Will e il suo partner Diego si fermano per mangiare ma soprattutto è il luogo in cui Will per la prima volta “percepisce” Riley;

Il Green Mill è situato in Uptown, nella Boulevard Ave., ed è un famoso jazz bar, lo vediamo quando Will va a “parlare” con il padre; potrete trovare sempre della buona musica dal vivo!

A Wrigleyville, invece, si trova lo Sluggers dove Will e Riley bevono una birra insieme, dove per la prima volta capiscono di non essere strafatti e che tutto questo è reale, anche se ancora non capiscono il perché. Lo Sluggers è stato eletto come il migliore baseball bar a Chicago, è a due piani e nel secondo la sala ha un complesso di giochi indoor… insomma, c’è da divertirsi! Potrete anche mangiare, il bar offre un menu completo che include hamburger, pizza e insalate ma anche tanti antipasti.

Potrete invece visitare la chiesa abbandonata dove, nel primo episodio, Angelica si sacrifica suicidandosi confortata da Jonas, oppure entrate a fare la spesa nei tanti store americani, al Quick Pick Food Mart Will incotra Jonas… ve la ricordate la scena?

chicago_loc greenmill

Sluggers World Class Sports Bar & Grill in Chicago Illinois 705854

 

San Francisco

La città della west coast la fa da padrone anche nella sigla, con il suo Golden Gate Bridge che appare in pole position. Questa città è la patria di Nomi e Amanita. Partiamo dal Mission Dolores Park, che fa parte del flashback del primo Pride al quale le due ragazze hanno partecipato come coppia, dove Amanita difende con rabbia e tanta tenerezza la sua metà; questo accade nel secondo episodio in concomitanza del Pride al quale stanno per partecipare le ragazze. La sequenza del loro giro in moto è stata girata proprio durante la parata per le strade della città e più precisamente prima nella 18th street dove si scattano le foto con gli altri bikers e poi nella 16th & Valencia Street, nella 18th tra Linda e Lapidge, dove poi Nomi cadrà dalla moto dopo aver visto Jonas.

Appare anche il Golden Gate Park, all’interno del quale troviamo il Japanese Tea Garden in cui Nomi e Amanita incontrano alcune amiche che le informano che il loro appartamento è ancora sotto controllo. Nel Music Councorse Nomi rivela alla sua metà le strane situazioni che sta provando, che quello che le sta succedendo ha qualcosa di strano ma allo stesso tempo straordinario.

e48.5eqrje.940 ech.632bsb.940 ecl.516h0h.940

Mexico City

Ci spostiamo un po’ più al sud dell’America e ci fermiamo in Messico, teatro delle avventure di Lito, Hernando e Daniela! Partiamo dal loro appartamento super chic, con una visuale dalla terrazza a togliere il fiato, che si trova a Calle Rìo Balsas 37 se volete farci un salto! Nelle vicinanze potreste anche trovare la cosiddetta Estela de Luz (Pillar of Light) dove Lito e Hernando incontrano Dani che riferisce loro che sposerà Joaquin pur di non intaccare la carriera di Lito. Il monumento è stato costruito nel 2011 per celebrare il bicentenario dell’indipendenza del Messico dalla Spagna.

Al Contemporary Cultural Center of Mexico invece Lito ha girato la scena dove spara come un pazzo, con l’aiuto anche di Will, per il suo fantomatico film. Posizionato nel centro storico della città, offre diverse attività, delle esposizioni e anche delle visite guidate.

Se invece vorrete gustarvi delle specialità del posto, sempre con una bella vista sulla città, fate un salto al Terraza Grand Hotel: offre un menù molto ampio e variegato. È questo il ristorante dove Joaquin porta Lito per “parlare” di Daniela, lo trovate al Av. 16 de Septiembre # 82 Col. Centro.

Nelle vicinanze è situato anche il Grand Hotel Ciudad de Mexico dove Lito viene intervistato in uno stato emotivo molto traballante scambiandosi con Sun la quale, in quel di Seul, è in prigione. L’albergo, molto rinomato, è composto quasi interamente da suites e camere deluxe, il personale è a vostra completa disposizione per ogni evenienza. C’è una palestra e una sala congressi, oltre a ristoranti.

E ora passiamo all’arte: una delle scene che più ho amato della serie riguardante Lito è quella al Museo Diego Rivera Anahuacalli nel quale il ragazzo e Nomi hanno una bellissima conversazione. Lito racconta come Hernando lo avesse portato proprio al museo al loro primo appuntamento e di come si fosse innamorato subito di lui e Nomi racconta la sua infanzia marchiata dal bullismo.

Altro museo da visitare è il Museo Soumaya che ospita diverse collezioni: arte sia messicana ma anche europea con gli antichi maestri di scuola sia spagnola, che italiana, tedesca e francese con i suoi impressionisti. Il museo è stato il set della premiere del film di Lito e lo trovate al Miguel de Cervantes Saavedra 303, Granada, Città del Messico.

Non è un soggiorno degno di essere chiamato tale se non fate tappa almeno in una chiesa, e quindi vi propongo di andare a visitare la Chiesa di Santo Domingo, set per una delle tante scene del film di Lito..

ez3.5l0a5t.940f0k.d85tbe.940 f0b.5b0z4g.940 f15.460cp8.940imagesf03.ffcbng.940

 Alla settimana prossima con la seconda parte, vi  invito a passare nella pagina facebook S E N S A T E. per trovare altro fan della serie come noi!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here