VIP Watching – Neil Patrick Harris

0
845

Neil Patrick Harris non ha bisogno di molte presentazioni, tutti per una ragione o un’altra lo conoscono e lo amano!

tumblr_m6jr7dJWxe1qfvzyf

Neil Patrick Harris nasce il 15 giugno del ’73, ad Albuquerque, nel New Mexico, ma è cresciuto nella città di Ruidoso, sempre nel New Mexico, dove partecipa ad una produzione scolastica de Il mago di Oz, interpretando Toto – che per chi non lo sapesse, è il cane. Sarebbe da vedere una foto!
Sulla sua infanzia si sa ben poco, tutte le notizie sulla sua vita privata sono molto più recenti.
Nel 2006 ha confermato con estrema serenità e chiarezza di essere omosessuale, dichiarando alla rivista People Magazine di essere soddisfatto di potersi definire un uomo gay soddisfatto, che vive la sua vita al massimo facendo il lavoro che ama. Dal 2004 ha intrapreso una relazione con David Burtka, diventando una delle coppie più belle e durature del panorama holliwoodiano – diciamocelo, sono davvero poche le coppie del mondo dello spettacolo che riescono in una simile impresa. Nell’agosto 2010, tramite una madre surrogato, nacquero i loro due gemelli, Gideo Scott e Harper Grace. La famiglia Harris-Burtka è abbastanza famosa – oltre che per le ovvie ragioni – per i vestiti combinati che sfoggiano durante Halloween ed il Carnevale.
A seguito dell’approvazione di New York dei matrimoni gay avvenuta nel 2011, Harris e Burtka annunciarono il loro fidanzamento via twitter, convolando a nozze proprio lo scorso settembre, a Perugia. Se solo lo avessi saputo prima, avrei trovato il modo di imbucarmi, ne sono sicura. Al matrimonio era anche presente Elton Jhon con il marito ed i figli, che ad un certo punto ha cantato una canzone. La prima canzone che i due sposi hanno ballato è stata A Moment Like This di Kelly Clarkson… la mia componente da shipper compulsiva sta per prendere la meglio…

640_NPH_weddingpics1

La carriera la Neil Patrick Harris vanta numerosissimi ruoli, ma tutto iniziò quando Mark Medoff lo notò mentre recitava in un drama camp e lo scritturò per il suo film Clara’s Heart (Il grande cuore di Clara), alla giovane età di 15 anni. Proprio grazie a questo ruolo, Harris si guadagnò la sua prima nomination ad un Golden Globe. Ma questo fu solo l’inizio della sua ascesa. Nel 1989 interpreta il dottor Douglas Doogie Howser nell’omonima serie Doogie Houser, M.D., ruolo che gli permetterà non solo di guadagnarsi un’altra nomination al Golden Globe, ma di farsi conoscere dalle masse. Di seguito a questo successo partecipa come guest star in qualche serie televisiva (tra le quali anche La Signora in Giallo) e lavora anche a qualche film, ma il boom arriva nel 2005 quando viene scritturato per interpretare l’amatissimo Barney Stinson nella longeva How I Met Your Mother. Inizialmente Barney doveva essere solamente una spalla, un contorno simpatico da inserire ogni tanto, ma la bravura di Neil nell’interpretare il suo personaggio ha reso Barney il più amato di tutta la serie. In questo ruolo Harris non solo ha ha dato conferma delle sue doti recitative, ma si è spesso cimentato in canzoni – come quella scritta in onore del 100esimo episodio – e ha dato sfoggio delle sue doti da mago.

A proposito di doti canore, nell’altrettanto amata Glee, NPH ha interpretato una vecchia gloria del McKinley High, Bryan Ryan, e proprio questo ruolo gli è valso ben due Emmy alla Creative Arts Emmy Awards. Più recentemente è stato possibile vederlo al cinema ne I Puffi 1 e 2, nel seguito della serie di film su Harold & Kumar e nel recentissimo Gone Girl mentre in televisione ha affiancato per due episodi la bellissima Lange in American Horror Story.
Harris ha avuto la fortuna di presentare per ben due volte gli Emmy Awards e ha ospitato dell’ultima cerimonia di premiazione degli Oscar, nella quale ha fatto sfoggio di nuovo delle sue doti canore. Da poco abbiamo perso l’opportunità di vederlo regolarmente perché, nel 2014, NPH ha rifiutato la proposta di ospitare il Late Show al posto di David Letterman ed il The Late Late Show al posto di Craig Ferguson per paura di stufarsi della ripetitività della formula di messa in onda. Nonostante le sue ragioni possano essere giuste, è comunque un vero peccato.

Tra il ’97 ed il 2011 NPH ha lavorato a Broadway prendendo parte a bellissime rappresentazioni tra le quali Sweeney Todd, Cabaret, Rent e Assassins.
Come citato poco sopra, Neil è un appassionato di magia; fa parte del consiglio di direzione del Magic Castle di Holliwood, che è un nightclub privato per maghi e simpatizzanti e nel 2006 ha vinto il Tannen’s Magic Louis Award e due anni dopo ha ospitato il World Magic Award.

Previous articleShadowhunters – Finalmente Jace ha un volto!
Next articleChicago PD – Recensione 2×19 – The Three Gs
Top 5 : Banshee, Twin Peaks, Son of Anarchy, Homeland, Downton Abbey.Nata e cresciuta in mezzo al verde e alla campagna nel lontano 1990, Jeda sviluppa sin da piccola l’innata capacità di stare ore ed ore seduta di fronte un qualsiasi schermo a guardare serie tv - che, in età infantile, erano cartoni animati. È una dote che le tornò utilissima con l’avvento dello streaming, riuscendo a vedere telefilm senza stancarsi mai, ignorando completamente lo studio e i risultati si vedono: fuoricorso da circa mille anni, la sua preoccupazione principale è quella di riuscire ad essere in paro con i recuperi, almeno una volta nella vita. Le piace leggere, scrivere ed ha una passione quasi ingestibile per le cose oscene.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here