Weekly News

0
287

MAD MEN

img mad men

Come per Breaking Bad con quest’ultima stagione, anche Mad Men vedrà la sua ultima stagione composta da 14 episodi (uno in più del solito) divisa in due parti. I primi 7 episodi andranno in onda nel 2014 mentre i restanti l’anno successivo. La strategia del canale AMC è quella di voler ottenere lo stesso risultato di Breaking Bad, dato che quest’ultimo ha avuto un incremento di ascolti del 102% grazie allo stacco di un anno. Il presidente della AMC Charlie Collier ha dichiarato che questa strategia ha funzionato davvero bene con Breaking Bad, quindi spera di ottenere lo stesso risultato con Mad Men, ed essendo arrivato alla sua ultima stagione trova che sia il modo migliore per poter mostrare quest’ultima stagione di quest’iconica serie. Il produttore esecutivo Matthew Weiner ha dichiarato che questa sarà un’ottima chance per avere una storia più elaborata in due parti e che l’audience potrà solo guadagnarci a lungo termine. Io personalmente dubito che Mad Men ottenga gli stessi risultati di Breaking Bad nel giro di un anno per svariati motivi. Mad Men è uno show più di nicchia, silenzioso sui social network dato che nessun attore del cast possiede un account su Twitter o su Facebook, a differenza di B.B. dove i protagonisti si fanno sentire molto, mantenendo sempre vivo l’interesse anche quando lo show non era in onda. Un anno di attesa per solo una puntata in più, quando Breaking Bad per la sua ultima stagione ha sfornato 16 episodi (3 in più). Il nocciolo della questione è che la AMC è incapace di di sviluppare contenuti di qualità. Hanno avuto la fortuna di trovare il successo con due serie che all’inizio erano state prodotte esternamente (Breaking Bad doveva essere trasmesso dalla FX e Mad Men dalla HBO). Da quando sono passati a produrre le loro serie, escludendo The Walking Dead, hanno collezionato un fallimento dietro l’altro. Quindi la strategia del canale è quella di cercare di sfruttare il più al lungo possibile i suoi 3 programmi di punta visto che con altra roba non va da nessuna parte ( lo spin off di Breaking Bad con protagonista Saul Goodman e l’ennesimo spin off su The Walking Dead).

NEW GIRL

Jess potrà sì essere in una nuova relazione con Nick, ma un desiderabile scapolo sta per catturare la sua attenzione. Il suo nome? Taye Diggs.

Beh, in realtà, il nome del personaggio sarà Artie, ma non suona tanto minaccioso quanto quello reale. Il veterano di Private Practice comparirà in un episodio della serie New Girl, nei panni di un uomo sicuro di sè che incontra Jess e Cece mentre Nick è in giro con gli amici.

Inoltre, anche il buon vecchio Coach del pilot ( Damon Wayans, Jr.) comparirà per un breve arco di episodi in questa terza stagione.

Ci aspettiamo che questa ventata di nuovi attori porti una carrellata di risate e simpatia in una stagione che è partita con un primo episodio piuttosto sotto tono, deludendo le attese di molti fan.

GLEE

Durante il finale della scorsa stagione, Blain stava contemplando l’idea di chiedere a Kurt di sposarlo. Non sappiamo come andrà a finire, ma dalla foto qui sotto sembra che le cose tra i due vadano a gonfie vele. Darren ha però affermato che questo non vuol dire che Kurt abbia accettato la mano di Blaine; sta solo accettando di rivedere l’ex Warbler. Blaine ce la sta mettendo tutta per corteggiarlo, ed in questo caso ha assunto una banda musicale che lo accompagnerà durante la canzone dei Beatles “Got to Get You Into My Life”, canzone che fa parte del tributo alla band che vedremo durante la premiere. Inoltre Darren non ci dà nessun altro spoiler riguardo un eventuale fidanzamento tra i Klaine, ma afferma che conosceremo la risposta entro i primi due episodi.

GLEE

DADS

La nuova serie di Fox, Dads, è stata dichiarata la serie più offensiva tra tutti i nuovi show autunnali, sia dalla critica sia dal network stesso (ma come? Prima ordini una serie e poi la etichetti come la peggiore?! FOX, ma che combini?). E’ una comedy, quindi si presuppone dovrebbe far ridere, invece è offensiva senza essere divertente, è questo il suo più grande problema.

Durante il pilot vengono disprezzati gli asiatici, le donne, i gay ed i musulmani (per gli ebrei ci sarà il secondo episodio), con delle battute che non fanno per niente ridere.

Non era mia intenzione iniziare questa serie, ma sentendo questa notizia la voglia non viene di certo!

SUITS

ustv-gabriel-stephen-machtIl padre di Gabriel Macht, Stephen Macht, sarà una guest star nello show del network USA. Apparirà quest’inverno nell’episodio 12 ed interpreterà il Professor Gerard, un vecchio professore di diritto di Harvard, noto per i suoi alti livelli e per le sue maniere rigide.

Il produttore esecutivo, Aaron Korsh, ha rivelato a TVLine che Macht senior avrà un ruolo fondamentale in una delle storie che vedremo nella seconda parte della stagione. Inoltre sapremo che tra il Professor Gerard ed Harvey non scorre buon sangue ed assisteremo ad un conflitto tra i due.

(Non conoscevo il vecchio Stephen, ma devo dire una cosa: noto con piacere che Gabriel non gli assomiglia per niente :D)

 

DOWNTON ABBEY

Un nuovo video della quarta stagione di Downton Abbey ci permette di capire come Lady Mary (Michelle Dockery) abbia preso la morte di Matthew.

Sei mesi dopo la perdita del marito e la nascita del figlio, sembra che nemmeno quest’ultimo possa tirarla su di morale. Quando una donna della servitù suggerisce a Lady Mary di unirsi a lei per portare Master George a prendere una boccata d’aria, la triste vedova rifiuta, baciando il figlio sulla fronte e dicendo “Povero piccolo orfano”.

http://www.tvguide.com/News/Downton-Abbey-Season4-Video-Lady-Mary-1070472.aspx

SLEEPY HOLLOW

Ottime novità per questo nuovo show della Fox che ha registrato un vero record di ascolti per il canale (il rating più alto da 7 anni a ora per una premiere autunnale). In questa stagione avremo due nuovi personaggi molto conosciuti. Il primo è James Frain (aka Talbot in True Blood, l’amante del vampiro millenario Russell Edgington) nella parte di Rutledge, un ricco uomo dei giorni nostri che vorrà interrogare Ichabod riguardo il suo passato. Il secondo personaggio è un bellissima entrata per i nostalgici di Fringe, contando che già dietro lo show troviamo gli ex produttori di Fringe Alex Kurtzman e Bob Orci . John Noble avrà un ruolo ricorrente in questa prima stagione nei panni di Henry Perrish, un uomo solitario dotato di poteri supernaturali e aiuterà il nostro protagonista nella sua avventura. Se non avete ancora recuperato questo show e siete nostalgici della vecchia creatura di J.J. Abrams ora non avete più scuse.

BREAKING BAD

Per le due ultime puntate che chiuderanno questa ultima e meravigliosa stagione di Breaking Bad, i produttori hanno esteso la durata delle ultime due puntate a 75 minuti invece dei classici 60 minuti. La notizia è stata annunciata mercoledì su Twitter dal produttore esecutivo Peter Gould e da Aaron Paul che su twitter ha avvertito i fan di impostare il registratore in caso molti non vedranno la puntata in diretta. In più la AMC ha svelato un semplice postar per l’ultima puntata. “It was all in the chemistry. Thanks to everyone who made bad so good “ la scritta è un grosso ringraziamento ai fan che hanno permesso incredibile e meritato successo di questa serie che oramai ha fatto la storia della televisione. L’immagine rappresenta il camper in mezzo al deserto dove i due protagonisti hanno iniziato la loro avventura nella creazione della “blue meth”.

poster-embed

COPPER

Questa domenica andrà in onda l’ultima puntata di Copper, cancellata dalla BBC America, ma il produttore Tom Fontana ha dichiarato che esiste un ottima possibilità per la creazione di film conclusivo. Secondo le fonti, la trama del film si baserà su materiale che era stato creato per la terza stagione basandosi sulla vita negli Stati uniti dopo la morte di Abramo Lincoln negli anni della ricostruzione. Nonostante lo sgomento per l’improvvisa cancellazione, contando che gli ascolti continuavano a essere nella norma incrociamo le dita per la creazione di questo film che possa dare una degna conclusione a questo piccolo gioiello della BBC America, show che ha registrato il più alto rating di sempre come serie debuttante nel canale.

SUPER FUN NIGHT

rs_634x843-130725142549-634.SuperFun.mh.072513A quanto pare la commedia Super Fun Night non è partita col piede giusto,  dopo le critiche negative ottenute per il pilot, che solo pochi fortunati hanno avuto il piacere di vedere, la ABC ha deciso di mandare in onda direttamente il secondo episodio per la première di mercoledì 2 ottobre, probabilmente per evitare figuracce.

Del pilot noi sappiamo solo la trama: Kimmie (l’attrice australiana Rebel Wilson) e le sue due strambe amiche passano ogni venerdì sera a divertirsi a casa, finché una promozione della protagonista la costringe ad esplorare la vita notturna fuori dal suo appartamento.

A noi come trama non sembra poi tanto malvagia, ma è evidente che qualcosa non va, se nemmeno la bravissima Wilson riesce a divertire. E così invece il primo episodio ad andare in onda sarà quello dove Kimmie esplora la sua paura del cantare in pubblico!

Dopo tutte queste premesse, mi sento di pronosticare un futuro incerto per la serie che potrebbe anche risultare in una cancellazione piuttosto veloce dal palinsesto. Essendo io una vera drogata di serie tv, la cosa mi farebbe anche un certo piacere perché sarebbe mezz’ora alla settimana da poter sfruttare in altra maniera! E con tutte le comedy in partenza non sarà un problema trovare un rimpiazzo.

THE BIG BANG THEORY

tbbt-2Tempo di contratti, e per uno show acclamato da pubblico e critica come The Big Bang Theory, questo significa aumenti di stipendio vertiginosi! Al momento hanno firmato degli accordi solo Mayim Bialik (Amy) e Melissa Rauch (Bernadette) le quali hanno portato il loro stipendio a 60.000 dollari per episodio ciascuna, di fatto hanno raddoppiato il compenso. Simon Helberg (Howard) e Kunal Nayyar (Raj) hanno deciso di discutere nuovamente il compenso da soli, al momento guadagnano rispettivamente 125.000 e 75.000 dollari.

Ma a spaventare la produzione ci pensa il trio su cui la comedy si basa Jim Parsons (Sheldon), Kaley Cuoco (Penny) e Johnny Galecki (Leonard). I tre protagonisti infatti al momento guadagnano 300.000 dollari a episodio e si dice che abbiano deciso di discutere insieme al tavolo delle trattative con la CBS per riuscire a strappare un bell’assegno di 500.000 dollari ciascuno ad episodio!

Riflessione personale: abbiamo davvero bisogno dell’8 stagione di The Big Bang Theory? Io a questa domanda risponderei: “No, grazie.” E’ inutile girare attorno al fatto che il telefilm è molto cambiato negli ultimi anni e diciamoci la verità, non fa più così tanto ridere… La sesta stagione si può definire al massimo “carina”. C’è stato qualche episodio più divertente degli altri, ma rimaniamo comunque distanti dai fasti delle prime quattro stagioni.

Abbiamo davvero bisogno dell'ottava stagione di The Big Bang Theory?

View Results

Loading ... Loading ...
Previous articleSons of Anarchy – Recensione 6×02 – One One Six
Next articleBones – Recensione 9×01 – The secret in the proposal
Ama definirsi “just a small town boy”, richiamando un po’ alla memoria una vecchia canzone dei Journey (se state già pensando a Glee c’avete azzeccato). Oltre ad essere un Gleek (almeno fino alla terza stagione, ci tiene a precisare), è addicted to Grey’s Anatomy, serie che, a suo dire, gli ha cambiato la vita, nonostante la recente degenerazione dello show di Shonda. Da un'iniziale selezione precisa dei generi di telefilm da accettare è passato a vedere la qualunque e anche di più! Ha sviluppato una grandissima passione per le serie tv che sanno far ridere con metodi e tecniche registiche alternative ai tipici canoni stereotipati modello "Friends" o "Famiglia Bradford", ed è sempre alla ricerca di comedy da divorare tra una pausa studio e un'altra. Oltre le comedy, ha scoperto che del trash si può ridere tantissimo - non toglietegli Pretty Little Liars, - ma sa anche apprezzare serie di una qualità superiore alle altre ( Mad Men, VEEP, Orange is the New Black, True Detective, Breaking Bad, Game Of Thrones, Downton Abbey, Banshee, Parks & Recreation, Community, Homeland).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here